Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Il terzo webinar del percorso di aggiornamento in materia di semplificazione amministrativa della Regione Emilia-Romagna verterà su "Conferenze di servizi in materia ambientale".
Il percorso, coordinato dal Gabinetto della Presidenza Giunta regionale in collaborazione con FormezPA, nell’ambito del progetto affidato a FormezPA dal Dipartimento della Funzione Pubblica PON Governance e capacità istituzionale 2014-2020  “Supporto all’operatività della riforma in materia di semplificazione”, è iniziato il 28 giugno 2017 con il seminario Le misure di semplificazione amministrativa introdotte dalla Legge 124/2015 e dai provvedimenti attuativi cui hanno fatto seguito due webinar il 30 ottobre e il 23 novembre 2017.

In questo terzo webinar Rosanna Zavattini, del Servizio valutazione impatto e promozione sostenibilità ambientale della Giunta regionale Emilia-Romagna, approfondirà:
    •  le modifiche apportate dal D.lgs. 104/17 al D.lgs. 152/06 ed effetti sulla normativa regionale LR 9/99,
    •  le peculiarità del “provvedimento autorizzatorio unico regionale” ai sensi dell’art. 27 bis del D.lgs. 152/06,
       in particolare per quanto riguarda il coordinamento dei provvedimenti e delle autorizzazioni,
    •  le opportunità e le criticità della conferenza di servizi per il rilascio delle autorizzazioni e delle valutazioni ambientali,

e risponderà alle domande poste dai partecipanti in chat.

Il webinar è rivolto soprattutto al personale delle amministrazioni e dei SUAP e SUE dell’Emilia-Romagna, ma è aperto anche al personale delle amministrazioni e dei SUAP e SUE di altre regioni interessati al tema.

Data inizio: 
4 Dicembre 2017 - ore 10:30
Ambito territoriale: 
Regione Emilia-Romagna
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Francesca Ferrara
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 4 Dicembre, 2017 - 09:00
max_iscrizioni: 
0

Il webinar intende introdurre i modelli documentali e fornire indicazioni pratiche per agevolarne l'uso, al fine di uniformare la redazione degli atti e delle scritture istituzionali.

Raggiungere uno standard uniforme e rendere più omogeneo l’aspetto formale dei documenti di Formez PA è importante per:

  • agevolare le attività gestionali dell’ente e la riconoscibilità dei documenti prodotti;
  • migliorare l’immagine e la riconoscibilità dell’istituto;
  • rendere accessibile, come prescritto anche dalle norme, la documentazione prodotta.

Ciclo di webinar

Data inizio: 
17 Novembre 2017 - ore 10:00
Tipo attività: 
Destinatari: 
Programma dell'evento: 

10:00 Accoglienza

10:05 Introduzione ai modelli documentali, Alessandra Cornero Materiali

10:35 Come realizzare documenti dai modelli, Michela Di Bitonto Materiali

10:55 Domande finali

11:00 Chiusura

Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Termine iscrizioni: 
Venerdì, 17 Novembre, 2017 - 08:30
max_iscrizioni: 
0

Il Regolamento edilizio tipo. Dall’intesa al recepimento regionale e comunale è stato il tema di questo incontro, organizzato da Formez PA - nell’ambito del Progetto PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 affidatogli dal Dipartimento della Funzione Pubblica “Supporto all’operatività della riforma in materia di semplificazione” - in collaborazione con l’Assessorato alla Pianificazione territoriale - Urbanistica, Assetto del territorio, Paesaggio, Politiche abitative e il Dipartimento “Mobilità, Qualità Urbana, Opere Pubbliche, Ecologia e Paesaggio” della Regione Puglia.

L’intesa del 20 ottobre 2016 tra il Governo, le Regioni e i Comuni ha approvato lo schema di regolamento edilizio tipo e gli allegati con le definizioni standard in edilizia. Le Regioni hanno avuto 180 giorni di tempo per adottare il regolamento edilizio tipo, integrandolo con la normativa regionale o prevedendo ulteriori livelli di semplificazione. I comuni dovranno successivamente adeguarsi nei modi e nei termini stabiliti dalle Regioni (in ogni caso non superiori a 180 giorni dall’atto di recepimento regionale).

La Regione Puglia è stata la prima regione che si è adeguata al Regolamento edilizio tipo con la DGR 554 del 11 aprile 2017 che ha successivamente integrato con DGR 648 del 4 maggio 2017; con la Legge regionale n.11 del 18 maggio 2017 sono stati definiti il procedimento e i tempi di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al regolamento edilizio tipo e agli allegati con le definizioni uniformi, così come sono stati recepiti nella Deliberazione di Giunta regionale.

All’incontro hanno partecipato, sia presso la Sala 1 del padiglione 152 della Fiera del Levante a Bari che in streaming presso gli uffici regionali di Viale Aldo Moro a Lecce, n. 203 persone tra Dirigenti, Funzionari, Responsabili SUAP e SUE, di Settore, di Area, Istruttori e Operatori della Regione (n. 5), di n. 71 Comuni - delle province di Bari: n. 27; Barletta-Andria-Trani: n. 5; Brindisi: n. 8; Foggia: n. 2; Lecce: n. 22; Taranto; n. 7 - (n. 171), dell’Autorità di Bacino della Puglia, Distretto Idrografico (n. 1) e del Politecnico di Bari (n. 1), oltre a rappresentanti di Associazioni di Categoria (ANCE Bari - n. 1), Ordini professionali (Ordine degli Architetti di Bari - n. 1 e Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati di Lecce - n. 2) e Liberi professionisti (n. 21).

Data inizio: 
27 Novembre 2017 - ore 08:45
Ambito territoriale: 
Regione Puglia
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

Ore 8:45-9:15            Registrazione partecipanti

Ore 9:15-10:15          Apertura dei lavori
                                   Alfonsino Pisicchio - Assessore, Pianificazione territoriale - Urbanistica, Assetto del territorio, Paesaggio,
                                   Politiche abitative, Regione Puglia
                                   Massimo Manzilli - Componente Consiglio regionale, ANCI Puglia
                                   Nicola Bonerba - Presidente, ANCE Puglia
                                   Renata Brandimarte - Consulente, Formez PA

Ore 10:15-11:00        I principi dell’Intesa e il regolamento edilizio tipo
                                   Loredana Campagna - Segreteria tecnica del Ministro, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti SLIDE

Ore 11:00-11:45        Il ruolo dei Comuni nell’attuazione dell’Intesa e il lavoro del gruppo di monitoraggio
                                    sul regolamento edilizio tipo
                                   Maurizio Cabras - Rappresentante ANCI nel gruppo di monitoraggio sul regolamento edilizio tipo,
                                   Assessore Urbanistica, Comune di Cinisello Balsamo SLIDE

Ore 11:45-12:00        Domande e discussione

Ore 12:00-12:30        La funzione del regolamento edilizio tipo nella norma regionale: il glossario
                                   Laura Casanova - Dirigente, Dipartimento Mobilità, Qualità Urbana, Opere Pubbliche e Paesaggio,
                                   Regione Puglia SLIDE

Ore 12:30-13:30        L’adozione del regolamento edilizio tipo nei Comuni
                                    Alessandro Binetti - Dirigente, Settore Territorio, Comune di Molfetta SLIDE
                                    Amedeo D'Onghia - Dirigente, Area Urbanistica, Edilizia Privata ed Ambiente,
                                    Comune di Monopoli SLIDE


Ore 13:30-14:15        Dibattito

Ore 14:15                   Chiusura dei lavori

 

 

Materiali:
Agenda per la semplificazione 2015-2017

Conferenza di Servizi
Guida alle novità della Conferenza di Servizi

D.Lgs. 30 giugno 2016, n. 126 (SCIA1) e D.Lgs. 25 novembre 2016, n. 222 (SCIA2)
> Guida alle nuove disposizioni in materia di SCIA e di individuazione dei regimi amministrativi

D.Lgs 25 novembre 2016, n. 222 - Tabella A - Sezione II - Edilizia

Modulistica unificata e standardizzata
> Accordo tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali concernente l'adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze, 4 maggio 2017 (rep. atti 46/CU)
> Modulistica attività commerciali e assimilate
> Modulistica edilizia

Accordo tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali concernente l'adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze, 6 luglio 2017 (rep. atti 76/CU)
> Modulistica


Intesa, ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, tra il Governo, le Regioni e i Comuni concernente l'adozione del regolamento edilizio-tipo di cui all'articolo 4, comma 1-sexies del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380. (Rep. Atti n. 125/CU) - 20 ottobre 2016
> Allegato 1 - Schema di Regolamento Edilizio Tipo
   - Allegato A: Quadro delle definizioni uniformi
   - Allegato B: Ricognizione delle disposizioni incidenti sugli usi e le trasformazioni del territorio e sull’attività edilizia
> Allegato 2

Normativa regionale
DGR 554 del 11 aprile 2017

DGR 648 del 4 maggio 2017

Legge regionale n.11 del 18 maggio 2017

Determinazione del Dirigente Sezione urbanistica del 20 giugno 2017, n. 32
> modulistica
 

Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Francesca Ferrara
Termine iscrizioni: 
Venerdì, 24 Novembre, 2017 - 12:00
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il percorso laboratoriale è stato finalizzato alla costruzione condivisa e alla successiva sperimentazione di uno strumento per la rilevazione dei fabbisogni formativi dell'adulto, partendo dalla rilevazione delle competenze acquisite in maniera formale, informale e non formale, delle motivazioni che hanno determinato la scelta di tornare in formazione e della storia personale dei candidati. In questa giornata conclusiva ci si propone di condividere il modello di intervista uscito dalla prima giornata e arricchito dalle osservazioni postate dai docenti nel forum di discussione che è stato parte fondamentale del percorso, e di porre le basi per una lettura condivisa dei dati raccolti, così da implementare una banca dati di informazioni che, in ottica di Ricerca e Sviluppo, potrà essere aggiornata e diventare patrimonio condiviso in grado di rendere più agevole il compito di definizione dell’offerta formativa e delle azioni da intraprendere nei diversi contesti territoriali 

Sottotitolo: 
La validazione del format condiviso
Data inizio: 
22 Novembre 2017 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Regione Siciliana
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Claudia Genola
Termine iscrizioni: 
Martedì, 21 Novembre, 2017 - 18:00
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il percorso laboratoriale è stato finalizzato alla costruzione condivisa e alla successiva sperimentazione di uno strumento per la rilevazione dei fabbisogni formativi dell'adulto, partendo dalla rilevazione delle competenze acquisite in maniera formale, informale e non formale, delle motivazioni che hanno determinato la scelta di tornare in formazione e della storia personale dei candidati. In questa giornata conclusiva ci si propone di condividere il modello di intervista uscito dalla prima giornata e arricchito dalle osservazioni postate dai docenti nel forum di discussione che è stato parte fondamentale del percorso, e di porre le basi per una lettura condivisa dei dati raccolti, così da implementare una banca dati di informazioni che, in ottica di Ricerca e Sviluppo, potrà essere aggiornata e diventare patrimonio condiviso in grado di rendere più agevole il compito di definizione dell’offerta formativa e delle azioni da intraprendere nei diversi contesti territoriali 

Sottotitolo: 
La validazione del format condiviso
Data inizio: 
21 Novembre 2017 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Regione Siciliana
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Claudia Genola
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 20 Novembre, 2017 - 12:00
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

l 14 novembre previsto a Roma, nella sede della Regione Lazio, un incontro con gli amministratori dell’area interna “Monti reatini” nell’ambito delle attività di accompagnamento del Formez Pa sul pre-requisito associativo richiesto ai comuni interessati per partecipare alla Strategia nazionale aree interne (SNAI). L’area è composta da 31 comuni di cui 11 ricadenti nel cratere sismico. Si confronteranno con i referenti Formez il sindaco del comune capofila (Petrella Salto), i presidenti della Comunità Montana Velino e della Comunità Montana Turano. Saranno valutate le scelte associative di funzioni e servizi espresse dal territorio e sarà stimato il supporto necessario per centrare il pre-requisito ai fini dell’ammissibilità dell’area alla SNAI.

 

Data inizio: 
14 Novembre 2017 - ore 12:00
Ambito territoriale: 
area interna Monti reatini
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Clelia Fusco
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Stato dell’arte del Preliminare di strategia e del pre-requisito associativo, richiesto dalla Strategia nazionale aree interne (SNAI) ai fini dell’ammissibilità dell’area interna Nebrodi, saranno i temi affrontati nel corso dell’incontro che si terrà il 14 novembre a Galati Mamertino, in provincia di Messina. Convocati per l’occasione i rappresentati della Regione Sicilia e dei 21 comuni dell’area. Presenti i referenti del Comitato tecnico aree interne e del Formez Pa che accompagna gli enti interessati nella costruzione di sistemi intercomunali.

 

Data inizio: 
14 Novembre 2017 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
area interna Nebrodi
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Clelia Fusco
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

La sede comunale di Bivona (Ag) ospiterà il 13 novembre un incontro sul pre-requisito associativo richiesto dalla Strategia nazionale aree interne (SNAI) ai fini dell’ammissibilità dell’area interna “Terre Sicane”. Sul tappeto anche lo stato dell’arte del Preliminare di strategia per la definizione delle priorità di intervento. Amministratori della Regione Sicilia e  primi cittadini dei 12 comuni dell’area si confronteranno con i rappresentanti del Comitato tecnico aree interne e del Formez PA che accompagna i processi associativi sul territorio.

 

Data inizio: 
13 Novembre 2017 - ore 14:30
Ambito territoriale: 
area interna Terre Sicane
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Clelia Fusco
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

In base al nuovo Regolamento privacy UE (Regolamento n. 679/2016, meglio noto come GDPR) anche le pubbliche amministrazioni, così come i soggetti privati, sono chiamate a scegliere un Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. DPO).

Il DPO - che deve essere individuato, al più tardi, entro il maggio 2018, deve informare e fornire consulenza a dirigenti e dipendenti dell'amministrazione in merito agli obblighi vigenti in materia di privacy, sorvegliare sull'osservanza delle norme da parte dell'Ente, cooperare con le autorità di controllo.

Nel corso del webinar - concepito per supportare le PA nel percorso di adeguamento al GDPR - saranno analizzate le caratteristiche del responsabile e le modalità per il conferimento dell'incarico.

Ciclo di webinar “I ruoli chiave per la digitalizzazione della PA”

Data inizio: 
19 Dicembre 2017 - ore 10:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

10:00 Accoglienza

10.05 Introduzione, Salvatore Marras (Dirigente Area Innovazione Digitale) Materiali

10:15  Il Regolamento privacy UE e il ruolo del Responsabile dei dati personali per l'accountability, Francesco Modafferi (Dipartimento libertà pubbliche e sanità presso il Garante per la protezione dei dati personali) Materiali

10:55 La nomina e i compiti del Responsabile della protezione dei dati personali, Ernesto Belisario (Studio Legale E-Lex) Materiali

11:20 Domande finali ​

Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Luigi Palano
Termine iscrizioni: 
Martedì, 19 Dicembre, 2017 - 08:30
max_iscrizioni: 
1 800

Il Responsabile della gestione documentale è una delle figure previste dal Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD). Ricade sotto la sua responsabilità il processo di gestione dei documenti elettronici dell’Amministrazione.

Da dove deve iniziare ad operare questa figura? Con quali obiettivi? Quali competenze e risorse deve mettere a disposizione la sua amministrazione? Come si intreccia la documentazione con l’organizzazione? Quanto pesano le scelte tecnologiche?

Sono questi alcuni degli argomenti trattati nel webinar, il secondo dei tre previsti dal ciclo dedicato alle nuove figure professionali per la PA digitale.

Ciclo di webinar “I ruoli chiave per la digitalizzazione della PA”

Data inizio: 
5 Dicembre 2017 - ore 10:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

10:00 Accoglienza

10:05 Il Piano Triennale e la gestione documentale, Salvatore Marras 

10:15 Il Responsabile della gestione documentale, Mariella Guercio Materiali

10:55 L'esperienza della Provincia Autonoma di Trento, Armando Tomasi Materiali

11:20 Domande finali ​

11:30 Chiusura

Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Luigi Palano
Termine iscrizioni: 
Martedì, 5 Dicembre, 2017 - 08:00
max_iscrizioni: 
1 400

Pagine

Subscribe to Eventi PA RSS