Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Nell’ambito delle azioni del rafforzamento della capacità amministrativa della Regione Autonoma della Sardegna, e in particolare per lo sviluppo delle competenze del personale, è stato programmato un seminario dedicato a illustrare gli scenari, le misure e le esperienze più interessanti di supporto all’internazionalizzazione delle imprese sarde.

L’attività, affidata al Formez PA nell’ambito del Progetto Qualità 2.A, è rivolta ai dirigenti e ai funzionari regionali, operanti presso le diverse Direzioni Generali, maggiormente impegnati nei processi di internazionalizzazione.


Programma


Ore 8.30    Accoglienza dei partecipanti

Ore 9.00    Saluti e presentazione della giornata

Ore 9.15    Le opportunità a supporto dell’internazionalizzazione
                  Il catalogo dei servizi per le imprese della Sardegna e i servizi di supporto all'innovazione di mercato
                  Raimondo Mandis (Sardegna Ricerche)

Ore 10.15  L’esperienza e la visione di Confartigianato: iniziative a supporto dell’internazionalizzazione delle piccole-medie imprese dei settori agroalimentare e manifatturiero
                  Stefano Mameli ( Direttore regionale Confartigianato)

Ore 11.45  Mercati esteri di interesse per le imprese turistiche sarde
                  Qualificazione dell’offerta e strategie per promuovere le aziende turistiche sarde all’estero
                  Giacomo Del Chiappa (Dipartimento di scienze economiche e aziendali – Università di Sassari)

Ore 12.45  Domande e risposte

Ore 13.30  Sintesi e chiusura del seminario


Modera Gianni Agnesa, Responsabile del Progetto Qualità 2.A, Formez PA

Data inizio: 
11 Dicembre 2017 - ore 08:30
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Gianni Agnesa
Termine iscrizioni: 
Giovedì, 7 Dicembre, 2017 - 12:30
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Nell’ambito del Progetto Qualità.2.A, promosso dalla Regione Autonoma della Sardegna, Direzione Generale dell'organizzazione e del personale, è stato programmato un corso di formazione in “Tecniche di comunicazione efficace”.

L’intervento formativo, affidato per l’attuazione alla sede Formez PA di Cagliari, è finalizzato allo sviluppo e al rafforzamento delle competenze comunicative e relazionali.
La capacità di comunicare, coinvolgere e motivare sono elementi fondamentali di tutte le professioni.
La competenza comunicativa nelle relazioni può essere considerata quale risorsa strategica trasversale della persona, esercitata attraverso uno specifico ruolo professionale e può, al pari di ogni altra competenza, essere acquisita e potenziata.

Il corso, caratterizzato da un approccio partecipativo e laboratoriale, si propone di incrementare le competenze comunicative sensibilizzando i partecipanti ad analizzare e a “testare” le proprie attuali abilità relazionali per riconoscerne potenzialità e, al fine di meglio percepire, comprendere e soddisfare i bisogni di comunicazione interpersonali e dell’amministrazione.



Programma

18/01/2018 ore 9.00-17.30
Basi sulla comunicazione e public speaking

25/01/2018 ore 9.00-17.30
Public speaking

1/02/2018 ore 9.00-17.30
La comunicazione interpersonale
Solo per questa giornata la sede sarà: Formez PA Via Roma 83 Cagliari

2/02/2018 ore 9.00-14.00
La comunicazione interpersonale

 

Data inizio: 
18 Gennaio 2018 - ore 09:00
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Gianni Agnesa
Termine iscrizioni: 
Mercoledì, 17 Gennaio, 2018 - 18:00
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il laboratorio Verso l’interoperabilità con la nuova piattaforma tecnologica SUAPE intende supportare il passaggio alla nuova piattaforma tecnologica messa a disposizione della Regione Sardegna per l’inserimento, la consultazione e la gestione delle pratiche di competenza SUAPE ex L.R. n° 24/2016.

La finalità generale è quella di contribuire all’ottimizzazione dell’interoperabilità tra la nuova piattaforma tecnologica SUAPE e i sistemi gestionali in uso presso i Comuni e le Unioni di Comuni della Sardegna.

Il laboratorio, finalizzato ad analizzare esigenze e necessità per un più funzionale scambio di dati, nell’ottica della semplificazione e riduzione degli oneri a carico dei cittadini e delle imprese, è condotto con metodologie partecipative e introdotto da un esperto di settore che illustrerà le specifiche tecniche della nuova piattaforma tecnologica SUAPE.

Il laboratorio è destinato alle aziende che hanno realizzato software a servizio dei procedimenti amministrativi per i diversi servizi comunali (anagrafe, protocollo, tributi, edilizia, etc.).

L’individuazione dei partecipanti alle attività è concordata con l’Amministrazione regionale.

Il laboratorio è realizzato nell'ambito della linea di attività Empowerment degli attori del Progetto Obiettivo SUAPE, che intende sviluppare la capacità degli attori del sistema degli sportelli unici in Sardegna di leggere il contesto e interpretare in modo strategico e anticipatorio la propria missione.

Il laboratorio si terrà a Cagliari, il 13 dicembre 2017, presso la Biblioteca regionale, in Viale Trieste, 137, dalle ore 14.30 alle ore 17.30.

 

Il Progetto SUAPE -Sportelli Unici per le attività produttive e per l’attività edilizia, realizzato nell’ambito della convenzione quadro tra Formez PA e Regione Sardegna per la Qualità istituzionale, è finanziato con risorse a valere sull’azione 11.3.3 “Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders” del Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020, Asse 4 – Capacità istituzionale e amministrativa.

Data inizio: 
13 Dicembre 2017 - ore 14:30
Ambito territoriale: 
Sardegna
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Anna Claudia Abis
Termine iscrizioni: 
Martedì, 12 Dicembre, 2017 - 18:00
max_iscrizioni: 
50
Sede (solo eventi in presenza): 

Il laboratorio Verso l’interoperabilità con la nuova piattaforma tecnologica SUAPE intende supportare il passaggio alla nuova piattaforma tecnologica messa a disposizione della Regione Sardegna per l’inserimento, la consultazione e la gestione delle pratiche di competenza SUAPE ex L.R. n° 24/2016.

La finalità generale è quella di contribuire all’ottimizzazione dell’interoperabilità tra la nuova piattaforma tecnologica SUAPE e i software degli Enti Terzi coinvolti nel procedimento unico.

Il laboratorio, finalizzato ad analizzare esigenze e necessità per un più funzionale scambio di dati, nell’ottica della semplificazione e riduzione degli oneri a carico dei cittadini e delle imprese, è condotto con metodologie partecipative e introdotto da un esperto di settore che illustrerà le specifiche tecniche della nuova piattaforma tecnologica SUAPE.

I destinatari dell’attività sono i responsabili dei sistemi informativi degli Enti terzi e ai referenti operativi della software house di riferimento coinvolti nel procedimento unico SUAPE.

L’individuazione dei partecipanti alle attività è concordata con l’Amministrazione regionale.

Il laboratorio è realizzato nell'ambito della linea di attività Empowerment degli attori del Progetto Obiettivo SUAPE, che intende sviluppare la capacità degli attori del sistema degli sportelli unici in Sardegna di leggere il contesto e interpretare in modo strategico e anticipatorio la propria missione.

Il laboratorio si terrà a Cagliari, il 13 dicembre 2017, presso la Biblioteca regionale, in Viale Trieste, 137, dalle ore 10.00 alle ore 13:00.

 

Il Progetto Obiettivo SUAPE -Sportelli Unici per le attività produttive e per l’attività edilizia, realizzato nell’ambito della convenzione quadro tra Formez PA e Regione Sardegna per la Qualità istituzionale, è finanziato con risorse a valere sull’azione 11.3.3 “Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders” del Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020, Asse 4 – Capacità istituzionale e amministrativa.

Data inizio: 
13 Dicembre 2017 - ore 10:00
Ambito territoriale: 
Sardegna
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Anna Claudia Abis
Termine iscrizioni: 
Martedì, 12 Dicembre, 2017 - 18:00
max_iscrizioni: 
50
Sede (solo eventi in presenza): 

Il mooc intende trasferire conoscenze di base per predisporre progetti che siano il frutto delle reali esigenze degli stakeholder, e per gestirli nei tempi e con le risorse adeguate, attraverso l’illustrazione dei metodi e degli strumenti del Project Cycle Management e del Project Management. In particolare, il focus verterà su come realizzare l’identificazione di un’idea progetto partendo dai problemi reali degli attori-chiave e la loro partecipazione all’impostazione del progetto, come costruire una Matrice del Quadro Logico che rappresenti la logica di intervento del progetto, come realizzare il progetto con una adeguata pianificazione delle attività, dei tempi e delle risorse, come controllare il progetto attraverso l’impostazione di un sistema di audit, di monitoraggio e di valutazione. 

Il MOOC si svolge nell'arco di 4 settimane per 12 ore di formazione. L'erogazione del corso è interamente on line e prevede la fruizione di unità didattiche in apprendimento autonomo (lezioni multimediali, video lezioni, interviste, test di valutazione (7 ore), la partecipazione a 2 webinar (3 ore) ed esercitazione a distanza sottoposta a peer review (circa 2 ore).

L'iscrizione al MOOC richiede la registrazione su Eventi PA. La registrazione va fatta una volta soltanto, e consente di iscriversi a tutti i corsi Esperi@. Il termine per le iscrizioni è fissato alle ore 18.00 del 4 dicembre 2017. Il 27 novembre, giorno di inizio del corso, verrà inviato agli iscritti un messaggio con le istruzioni per accedere alla piattaforma di e-learning, per fruire i materiali didattici del corso. 

Modulo 1 – Introduzione al Project Cycle Management

Unità didattiche

  • Il PCM nella programmazione 2014-2020
  • Perché il Project Cycle Management
  • Ciclo di vita del progetto e Approccio del Quadro Logico
  • La progettazione partecipata nel PCM

Modulo 2 – PCM e progettazione strategica

Unità didattiche

  • L’analisi dei punti di forza e debolezza (SWOT)
  • Analisi degli attori
  • Analisi dei problemi e degli obiettivi
  • Costruire l’albero dei problemi e degli obiettivi
  • Costruire la matrice del Quadro Logico
  • La matrice del Quadro Logico
  • Il nuovo Quadro Logico

Webinar

Modulo 3 – PCM: monitoraggio e valutazione con il Quadro Logico

Unità didattiche

  • Monitoraggio e valutazione nel contesto del PCM
  • La matrice del Quadro Logico per la valutazione
  • Valutare la qualità dell'intervento: analisi di pertinenza e dei fattori di sostenibilità

Webinar

Modulo 4 – Il Project Management e la pianificazione del progetto

Unità didattiche

  • Introduzione al Project Management
  • L'avvio del progetto
  • La pianificazione del progetto
  • La stima dei tempi di progetto
  • I costi: stima, allocazione e controllo
  • Pianificare e gestire il Team di Progetto

Modulo 5 – Il Project Management e l’esecuzione del progetto

Unità didattiche

  • La gestione dell’ambito di progetto
  • La gestione dei tempi di progetto
  • La gestione degli approvvigionamenti di un progetto

Modulo 6 – Il Project Management: controllo, gestione dei rischi e chiusura del progetto

Unità didattiche

  • Il controllo del progetto
  • La gestione dei rischi del progetto
  • La chiusura del progetto

Esercitazione on line (peer review)

  • Sviluppare la Matrice del Quadro Logico

Attestati
Poiché il percorso formativo si svolge esclusivamente on line e considerata l'impossibilità da parte di Formez PA di accertare l'identità della persona, Formez PA rilascia un attestato di frequenza, lasciando all'Amministrazione di appartenenza il rilascio della eventuale certificazione in merito all'effettiva fruizione diretta del dipendente. L'attestato viene rilasciato a coloro che svolgono le attività obbligatorie previste (test, esercitazione e peer review) con un punteggio medio pari o superiore alla sufficienza.

Requisiti
Per partecipare al corso online è necessario avere autonomia nell'utilizzo dei principali programmi di produttività individuale (trattamento testi, foglio elettronico, presentazioni) e accesso al Web, oltre a disporre di un PC con cuffie, collegamento a internet e di un account di posta elettronica.

Informazioni utili

Sottotitolo: 
MOOC - Formazione di base percorsi e-learning Esperia
Data inizio: 
27 Novembre 2017 - ore 14:00
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 4 Dicembre, 2017 - 18:00
max_iscrizioni: 
0

Il Contest Open Data Sardegna è un concorso che ha l'obiettivo di valorizzare e fare conoscere il patrimonio informativo pubblico esposto in formato aperto nel catalogo Open Data della Regione Autonoma della Sardegna.

E' aperto alla partecipazione di cittadini, scuole, università e imprese dell'Unione Europea che possono candidare proposte di riuso dei dati aperti pubblicati sul catalogo regionale in quattro diverse categorie: applicazioni utilizzabili da smartphone, tablet o desktop, rappresentazioni visuali dei dati, articoli di Data Driven Journalism e applicazioni realizzata a partire da dati geografici.

Il seminario on line è un approfondimento su due delle categorie nelle quali è possibile candidare le proposte di riuso: Applicazioni e Dati geografici. In particolare, vengono presentati casi di applicazioni realizzate usando i dati aperti della PA per offrire nuovi servizio ai cittadini e una panoramica di casi di riuso e di strumenti utili a lavorare sui dati georiferiti.

Questo seminario online fa parte del ciclo di webinar di promozione del Contest Open Data Sardegna  promosso dalla Regione Autonoma della Sardegna nell'ambito del progetto "OpenRAS: dati aperti per la trasparenza e l'accountability" - Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Capacità istituzionale e amministrativa, azione 11.1.1 “Interventi mirati allo sviluppo delle competenze per assicurare qualità, accessibilità, fruibilità, rilascio, riutilizzabilità dei dati pubblici”.

Data inizio: 
13 Dicembre 2017 - ore 12:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

12:00 Accoglienza 

12:05 Il Contest Open Data Sardegna, Gianfranco Andriola (Formez PA) Materiali

12:10 Applicazioni che riusano dati aperti, Marcello Verona (The Lisbon Council) Materiali

12:35 Strumenti e casi di riuso per i dati geografici, Andrea Zedda (Sardinia Open Data) Materiali

13:00 Conclusione

Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Laura Manconi
Termine iscrizioni: 
Mercoledì, 13 Dicembre, 2017 - 10:00
max_iscrizioni: 
0

Il Contest Open Data Sardegna è un concorso che ha l'obiettivo di valorizzare e fare conoscere il patrimonio informativo pubblico esposto in formato aperto nel catalogo Open Data della Regione Autonoma della Sardegna.

E' aperto alla partecipazione di cittadini, scuole, università e imprese dell'Unione Europea che possono candidare proposte di riuso dei dati aperti pubblicati sul catalogo regionale in quattro diverse categorie: applicazioni utilizzabili da smartphone, tablet o desktop, rappresentazioni visuali dei dati, articoli di Data Driven Journalism e applicazioni realizzata a partire da dati geografici.

Il seminario on line è un approfondimento su due delle categorie nelle quali è possibile candidare le proposte di riuso: Data driven journalism e rappresentazioni visuali dei dati (data visualization). In particolare, viene presentato il processo di lavoro che porta alla realizzazione di articoli data-driven e alcuni degli strumenti disponibili per la visualizzazione dei dati.

 

Questo seminario online fa parte del ciclo di webinar di promozione del Contest Open Data Sardegna promosso dalla Regione Autonoma della Sardegna nell'ambito del progetto "OpenRAS: dati aperti per la trasparenza e l'accountability" - Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Capacità istituzionale e amministrativa, azione 11.1.1 “Interventi mirati allo sviluppo delle competenze per assicurare qualità, accessibilità, fruibilità, rilascio, riutilizzabilità dei dati pubblici”.

Data inizio: 
5 Dicembre 2017 - ore 12:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

12:00 Accoglienza 

12:05 Il Contest Open Data Sardegna, Gianfranco Andriola (Formez PA) Materiali

12:15 Giornalismo basato sui dati e rappresentazioni visuali di dati,Riccardo Saporiti (Data Journalist) Materiali

13:00 Chiusura

Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Laura Manconi
Termine iscrizioni: 
Martedì, 5 Dicembre, 2017 - 10:00
max_iscrizioni: 
0

Tra le novità introdotte dalla “Riforma Madia” in tema di Conferenza di servizi, d.lgs. 127/2916, c’è quella del rappresentante unico. Nella conferenza simultanea, ciascun ente o amministrazione convocato alla riunione è rappresentato da un unico soggetto abilitato ad esprimere definitivamente e in modo univoco e vincolante la posizione dell’amministrazione stessa su tutte le decisioni di competenza della conferenza, anche indicando le modifiche progettuali eventualmente necessarie ai fini dell’assenso (legge 7 agosto 1990, n. 241, artt. 14, 14-bis, 14-ter, 14-quater e 14-quinquies).

Il webinar è dedicato ad approfondire gli aspetti relativi al ruolo e alle modalità di designazione del rappresentante unico delle amministrazioni statali, regionali e degli enti locali.

Al webinar interverranno:
Giulio Vesperini, Professore Ordinario di Diritto Amministrativo - Università degli Studi della Tuscia
Carlo Notarmuzi, Direttore Ufficio Concentrazione Amministrativa e Monitoraggio - Presidenza del Consiglio dei Ministri
Luca Ferrara, Dirigente Ufficio Rappresentante Unico e Ricostruzione, Conferenze di Servizi - Regione Lazio

Data inizio: 
29 Novembre 2017 - ore 10:00
Ambito territoriale: 
Tutte le regioni
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Francesca Ferrara
Termine iscrizioni: 
Mercoledì, 29 Novembre, 2017 - 08:30
max_iscrizioni: 
0

Il terzo webinar del percorso di aggiornamento in materia di semplificazione amministrativa della Regione Emilia-Romagna verterà su "Conferenze di servizi in materia ambientale".
Il percorso, coordinato dal Gabinetto della Presidenza Giunta regionale in collaborazione con FormezPA, nell’ambito del progetto affidato a FormezPA dal Dipartimento della Funzione Pubblica PON Governance e capacità istituzionale 2014-2020  “Supporto all’operatività della riforma in materia di semplificazione”, è iniziato il 28 giugno 2017 con il seminario Le misure di semplificazione amministrativa introdotte dalla Legge 124/2015 e dai provvedimenti attuativi cui hanno fatto seguito due webinar il 30 ottobre e il 23 novembre 2017.

In questo terzo webinar Rosanna Zavattini, del Servizio valutazione impatto e promozione sostenibilità ambientale della Giunta regionale Emilia-Romagna, approfondirà:
    •  le modifiche apportate dal D.lgs. 104/17 al D.lgs. 152/06 ed effetti sulla normativa regionale LR 9/99,
    •  le peculiarità del “provvedimento autorizzatorio unico regionale” ai sensi dell’art. 27 bis del D.lgs. 152/06,
       in particolare per quanto riguarda il coordinamento dei provvedimenti e delle autorizzazioni,
    •  le opportunità e le criticità della conferenza di servizi per il rilascio delle autorizzazioni e delle valutazioni ambientali,

e risponderà alle domande poste dai partecipanti in chat.

Il webinar è rivolto soprattutto al personale delle amministrazioni e dei SUAP e SUE dell’Emilia-Romagna, ma è aperto anche al personale delle amministrazioni e dei SUAP e SUE di altre regioni interessati al tema.

Data inizio: 
4 Dicembre 2017 - ore 10:30
Ambito territoriale: 
Regione Emilia-Romagna
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Francesca Ferrara
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 4 Dicembre, 2017 - 09:00
max_iscrizioni: 
0

Il webinar intende introdurre i modelli documentali e fornire indicazioni pratiche per agevolarne l'uso, al fine di uniformare la redazione degli atti e delle scritture istituzionali.

Raggiungere uno standard uniforme e rendere più omogeneo l’aspetto formale dei documenti di Formez PA è importante per:

  • agevolare le attività gestionali dell’ente e la riconoscibilità dei documenti prodotti;
  • migliorare l’immagine e la riconoscibilità dell’istituto;
  • rendere accessibile, come prescritto anche dalle norme, la documentazione prodotta.

Ciclo di webinar

Data inizio: 
17 Novembre 2017 - ore 10:00
Tipo attività: 
Destinatari: 
Programma dell'evento: 

10:00 Accoglienza

10:05 Introduzione ai modelli documentali, Alessandra Cornero Materiali

10:35 Come realizzare documenti dai modelli, Michela Di Bitonto Materiali

10:55 Domande finali

11:00 Chiusura

Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Termine iscrizioni: 
Venerdì, 17 Novembre, 2017 - 08:30
max_iscrizioni: 
0

Pagine

Subscribe to Eventi PA RSS