Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Webinar

Data inizio 04/05/2021 - 10:00

Nel corso degli ultimi dieci anni “Lezioni d’Europa” ha cercato di contribuire alla conoscenza delle istituzioni e delle politiche europee in modo da favorire la diffusione delle informazioni e l’utilizzo, da parte del cittadino, delle opportunità offerte dall’Unione europea.

In questo periodo di difficoltà e di incertezza legato alla pandemia è ancora più importante sapere come si sta muovendo l’Unione Europea, comprendendo quali sono le risorse messe in campo per affrontare la crisi ai vari livelli (sanitario, economico, sociale e finanziario) e cercare così di essere più consapevoli dell’impatto che può avere un utilizzo appropriato di tali fondi e di tali strumenti.

L’edizione 2021 del ciclo “Lezioni d’Europa” riprende la collaborazione, iniziata lo scorso anno, tra il Centro Europe Direct Roma Innovazione, operativo presso Formez PA, e il Centro Europe Direct dell’Università di Siena ed il Centro Europe Direct di Trapani.

Il programma prevede una serie di webinar su temi di attualità, soprattutto in relazione agli scenari di attuazione del Recovery Fund (Next Generation EU), quali per esempio:

  • le misure da adottare per facilitare la ripresa dell’economia;
  • i cambiamenti da mettere in atto per la transizione ecologica, la neutralità climatica e l’economia circolare;
  • lo sviluppo delle conoscenze per la transizione digitale, che negli ultimi mesi ha visto un’accelerazione forzata imposta dall’emergenza del Covid-19.

Il percorso si rivolge a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alle tematiche dell'Unione europea indipendentemente dal tipo di formazione culturale o di professione. È possibile partecipare anche alle singole iniziative.

Il settimo evento in programma, organizzato anche per celebrare la festa dell'Europa (9 maggio) e dei suoi principi fondativi quale quello della pace, si concentrerà sia sul tema della pace che della difesa in Europa. La prima parte dell’evento riguarderà in particolare la politica di sicurezza e di difesa dell’Unione europea, partendo dai seguenti quesiti: come funziona la Politica di sicurezza e difesa comune (PSDC) e quali azioni l’Unione europea può intraprendere sulla base di tale politica? In che modo l’Unione europea contribuisce al mantenimento della pace e della sicurezza internazionale, tenuto conto della competenza primaria dell'ONU? Esiste o ci sarà un esercito europeo? A tali domande intende rispondere l’intervento di Luca Paladini, a tal fine fornendo un inquadramento generale della PSDC, del suo funzionamento e della sua attuazione in diversi teatri di crisi.

La seconda parte dell’evento sarà invece dedicata alla disamina del nuovo Strumento europeo per la pace, istituito dal Consiglio dell’Unione Europea il 22 marzo 2021, a seguito di un accordo politico raggiunto nel dicembre 2020 tra gli Stati membri. Si tratta di uno strumento di carattere finanziario finalizzato a fornire un’assistenza di tipo economico alle azioni militari di difesa e di sostegno alla pace poste in essere da organizzazioni internazionali – anche a livello regionale – oppure da Stati terzi. Le azioni in questione dovranno perseguire lo scopo di garantire il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale, prevenire i conflitti e favorire la stabilità delle relazioni internazionali. Lo Strumento in oggetto dovrebbe garantire una gestione più efficiente ed equilibrata dei fondi predisposti dall’Unione europea a sostegno delle azioni a sostegno della pace.

Disponibile la registrazione del webinar

Appuntamenti precedenti:

9 marzo: 10.00-11.30 - Dalla Comunità all'Unione. La storia dell'integrazione europea

16 marzo: 9.30-11.30 - Evento speciale: Anno Europeo delle Ferrovie

23 marzo: 10.00-11.30 - Le istituzioni dell’UE e cittadinanza europea

30 marzo: 10.00-11.30 - Il Recovery Plan europeo ed i piani nazionali per la ripresa e la resilienza

20 aprile: 10.00-11.30 - La Transizione Ecologica e la sfida dell’economia circolare

27 aprile: 10.00-11.30 - La transizione digitale: le opportunità di finanziamento europee nel periodo di programmazione 2021-2027

Appuntamenti successivi

11 maggio 2021: 10.00-11.30 - Integrazione europea come progetto di Pace

25 maggio 2021: 10.00-11.30 - Le fonti di informazione: differenza tra Fondi Sie e strumenti tematici, dove e come informarsi sui bandi

8 giugno 2021 : 10.00-11.30 - Finanziamenti diretti 2021-2027

15 giugno 2021: 10.00-11.30 -  Progettazione europea dei fondi diretti

Data inizio 30/04/2021 - 10:00

 

Questo webinar è il quarto incontro sui temi delle procedure autorizzatorie in materia di ambiente, edilizia, rigenerazione urbana e sulle modifiche a queste apportate dal decreto semplificazioni.
Le misure di semplificazione introdotte dal decreto semplificazioni sono indispensabili per rimettere in moto il patrimonio edilizio, pubblico e privato,  senza aumentare il consumo del suolo e agevolando gli interventi di ristrutturazione, manutenzione straordinaria, demolizione e ricostruzione; il decreto, quindi, è uno strumento significativo per rimuovere gli ostacoli burocratici allo sviluppo della rigenerazione urbana e alla transizione ecologica.

Il webinar sarà focalizzato sul rafforzamento delle competenze delle risorse professionali - pubbliche e private - impegnate nei processi di sviluppo e/o valutazione ambientale attivati dalla nuova programmazione nazionale ed europea centrata sulla transizione ecologica. Inoltre, il webinar sarà un approfondimento dei contenuti  e dei casi studio presentati nel corso dei precedenti  webinar (9 febbraio 2021; 16 febbraio 2021) con riferimento ai contenuti degli studi e dei rapporti ambientali per l’attivazione delle misure contenute soprattutto nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) #NEXTGENERATIONITALIA 

Nel corso del webinar, la relatrice - Giuseppina Liuzzo, esperta di semplificazione FormezPA - illustrerà e approfondirà i contenuti per la redazione degli studi ambientali e per le procedure attivabili per gli interventi e i progetti per l'autonomia e l'efficienza energetica, con particolare riferimento alle linee guida nazionali, alle fonti energetiche e alle tecnologie sostenute dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) #NEXTGENERATIONITALIA
Al termine la relatrice risponderà alle domande poste in chat dai partecipanti.

Rivolto al personale dei SUAP e delle pubbliche amministrazioni competenti in materia di rilascio di autorizzazioni ambientali, il webinar è aperto a tutti coloro che sono interessati alla tematica trattata, in particolare professionisti e rappresentanti degli ordini professionali.

Il webinar è un’attività del progetto PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 Supporto all’operatività della riforma in materia di semplificazione che FormezPA realizza su mandato del Dipartimento della Funzione Pubblica, e fa parte di un ciclo di webinar, programmati a partire da novembre 2020, sui temi segnalati come rilevanti dai Centri di Competenza Regionali per la Semplificazione attivati all’interno del progetto.

Data inizio 29/04/2021 - 15:00

Il seminario è organizzato dal Centro di competenza FOIA del Dipartimento della funzione pubblica in collaborazione con la rete del Progetto SI-URP (Sistema Integrato degli Uffici Relazioni con il Pubblico delle Agenzie ambientali) promossa dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA). Nel corso dell’incontro – al quale sono invitati a partecipare responsabili per la prevenzione della corruzione e la trasparenza (RPCT), dirigenti e funzionari dell’ISPRA e delle Agenzie per la Protezione dell’Ambiente – saranno esaminati i seguenti temi:

  • gli aspetti normativi e procedimentali relativi alla gestione delle richieste di informazioni ambientali alla luce del FOIA, con particolare riferimento ai problemi ricorrenti presso le amministrazioni coinvolte nella rete del progetto SI-URP;
  • i limiti alla diffusione dei dati ambientali.

Il webinar è realizzato con il supporto tecnico-operativo di Formez PA nell’ambito del progetto Open Gov - Supporto alle politiche di Open Government, finanziato dal PON Governance e capacità istituzionale 2014-2020. Il seminario online è riservato al solo personale ISPRA e Arpa. 

Data inizio 27/04/2021 - 10:00

Nel corso degli ultimi dieci anni “Lezioni d’Europa” ha cercato di contribuire alla conoscenza delle istituzioni e delle politiche europee in modo da favorire la diffusione delle informazioni e l’utilizzo, da parte del cittadino, delle opportunità offerte dall’Unione europea.

In questo periodo di difficoltà e di incertezza legato alla pandemia è ancora più importante sapere come si sta muovendo l’Unione Europea, comprendendo quali sono le risorse messe in campo per affrontare la crisi ai vari livelli (sanitario, economico, sociale e finanziario) e cercare così di essere più consapevoli dell’impatto che può avere un utilizzo appropriato di tali fondi e di tali strumenti.

L’edizione 2021 del ciclo “Lezioni d’Europa” riprende la collaborazione, iniziata lo scorso anno, tra il Centro Europe Direct Roma Innovazione, operativo presso Formez PA, e il Centro Europe Direct dell’Università di Siena ed il Centro Europe Direct di Trapani.

Il programma prevede una serie di webinar su temi di attualità, soprattutto in relazione agli scenari di attuazione del Recovery Fund (Next Generation EU), quali per esempio:

  • le misure da adottare per facilitare la ripresa dell’economia;
  • i cambiamenti da mettere in atto per la transizione ecologica, la neutralità climatica e l’economia circolare;
  • lo sviluppo delle conoscenze per la transizione digitale, che negli ultimi mesi ha visto un’accelerazione forzata imposta dall’emergenza del Covid-19.

Il percorso si rivolge a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alle tematiche dell'Unione europea indipendentemente dal tipo di formazione culturale o di professione. È possibile partecipare anche alle singole iniziative.

L’avvento dell’era digitale è il passaggio graduale da una tecnologia elettronica analogica a tecnologie elettroniche digitali, di cui il principale protagonista è Internet e gli strumenti che lo adoperano, come computer o telefoni cellulari digitali.

La capacità dell’umanità di conservare, trasmettere e gestire le informazioni si è ampliata in misura enorme negli ultimi anni a seguito delle innovazioni nell’ambito delle tecnologie informatiche e di telecomunicazione (TIC). Gli effetti di tali tecnologie sono rilevanti in quasi tutti i settori: dal mondo del lavoro, all’economia e alla finanza. La pervasività della rivoluzione tecnologica digitale si insinua anche in ambiti che apparentemente ci potrebbero sembrare ancorati a paradigmi poco digitalizzati come la pubblica amministrazione, ad esempio con l’abbandono della modulistica cartacea, di servizi ai cittadini con la diffusione della banda ultralarga, fibra ottica e videosorveglianza per garantire la tutela e la sicurezza. Importanti progressi si registrano anche nel settore della robotica con i primi esperimenti di robot per la consegna a domicilio della spesa e dei prodotti acquistati online o in store. Questo settore è tornato, inoltre di strettissima attualità, con la crisi dovuta alla pandemia. La trasformazione digitale è diventata indispensabile quando le nostre abitudini sono state stravolte. 

5G e 6G, fibra in vetro, banda larga, intelligenza artificiale, cloud e supercomputer sono queste le tecnologie su cui l’Europa deve puntare per affrontare quello che la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha definito come il “nuovo decennio digitale”.

La Commissione europea investirà il 20% del Recovery Fund, vale a dire circa 150 miliardi sui 750 totali, proprio in questo settore, ha spiegato Von der Leyen nel suo primo discorso sullo Stato dell’Unione al Parlamento europeo. Per non essere costretta a seguire gli standard che altri hanno imposto, l’Europa dovrà trovare la sua strada per la trasformazione digitale. Per fare questo dovrà definire un piano stabilendo gli obiettivi che vorrà raggiungere entro il 2030, partendo dai seguenti principi: il diritto alla privacy, alla libertà di espressione, al libero flusso di dati e alla sicurezza informatica.

L’obiettivo del webinar è illustrare i principali strumenti finanziari UE di sostegno all’attuazione del Mercato Unico Digitale.

Si rivolge a tutti i cittadini, enti pubblici e imprese interessati a conoscere il futuro del Mercato Unico Digitale e le prospettive che si aprono ai cittadini europei nei vari settori di intervento.

Disponibile la registrazione del webinar

Appuntamenti precedenti

9 marzo: 10.00-11.30Dalla Comunità all'Unione. La storia dell'integrazione europea

16 marzo: 9.30-11.30 - Evento speciale: Anno Europeo delle Ferrovie

23 marzo: 10.00-11.30 - Le istituzioni dell’UE e cittadinanza europea

30 marzo: 10.00-11.30 - Il Recovery Plan europeo ed i piani nazionali per la ripresa e la resilienza

20 aprile: 10.00-11.30 - La Transizione Ecologica e la sfida dell’economia circolare

Appuntamenti successivi

4 maggio 202110.00-11.30 - La pace e la difesa in Europa

11 maggio 202110.00-11.30 - Integrazione europea come progetto di Pace

25 maggio 2021: 10.00-11.30 -  Le fonti di informazione: differenza tra Fondi Sie e strumenti tematici, dove e come informarsi sui bandi

8 giugno 2021: 10.00-11.30 - Finanziamenti diretti 2021-2027

15 giugno 2021: 10.00-11.30 -  Progettazione europea dei fondi diretti

Data inizio 20/04/2021 - 10:00

Nel corso degli ultimi dieci anni “Lezioni d’Europa” ha cercato di contribuire alla conoscenza delle istituzioni e delle politiche europee in modo da favorire la diffusione delle informazioni e l’utilizzo, da parte del cittadino, delle opportunità offerte dall’Unione europea.

In questo periodo di difficoltà e di incertezza legato alla pandemia è ancora più importante sapere come si sta muovendo l’Unione Europea, comprendendo quali sono le risorse messe in campo per affrontare la crisi ai vari livelli (sanitario, economico, sociale e finanziario) e cercare così di essere più consapevoli dell’impatto che può avere un utilizzo appropriato di tali fondi e di tali strumenti.

L’edizione 2021 del ciclo “Lezioni d’Europa” riprende la collaborazione, iniziata lo scorso anno, tra il Centro Europe Direct Roma Innovazione, operativo presso Formez PA, e il Centro Europe Direct dell’Università di Siena ed il Centro Europe Direct di Trapani.

Il programma prevede una serie di webinar su temi di attualità, soprattutto in relazione agli scenari di attuazione del Recovery Fund (Next Generation EU), quali per esempio:

  • le misure da adottare per facilitare la ripresa dell’economia;
  • i cambiamenti da mettere in atto per la transizione ecologica, la neutralità climatica e l’economia circolare;
  • lo sviluppo delle conoscenze per la transizione digitale, che negli ultimi mesi ha visto un’accelerazione forzata imposta dall’emergenza del Covid-19.

Il percorso si rivolge a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alle tematiche dell'Unione europea indipendentemente dal tipo di formazione culturale o di professione. È possibile partecipare anche alle singole iniziative.

La quinta lezione si occuperà di introdurre e descrivere la transizione ecologica e presentare la sfida europea dell’economia circolare.

La transizione ecologica costituisce una delle due super-priorità previste dalla commissione europea per il periodo 2019-2024, che trova il suo punto di riferimento programmatico nel Green Deal europeo. Tale transizione, insieme alla transizione digitale, costituisce la principale direttrice di intervento di tutte le politiche ed azioni previste dall’Unione europea per i prossimi anni.

In tale contesto, l'obiettivo prioritario della Commissione europea è quello di promuovere una revisione e riorganizzazione di tutta l'economia europea, ivi compreso il sistema di produzione e consumo di energia, per promuovere una graduale riduzione delle emissioni di gas serra finalizzata al raggiungimento dell’obiettivo della neutralità climatica al 2050.

La presente lezione introdurrà il concetto della transizione ecologica e ne descriverà i principali contenuti, per poi presentare la sfida europea dell’economia circolare, che costituisce parte integrante del progetto di transizione ecologica. Mediante la promozione dell’economia circolare, l'Unione europea si propone di instaurare un modello di crescita economica rigenerativo che possa aumentare il riutilizzo delle materie prime secondarie, diminuendo in tal modo la produzione di rifiuti e riducendo l'utilizzo di materie prime vergini. Secondo quanto affermato dalla Commissione europea, l'economia circolare dovrà contribuire a promuovere una “transizione progressiva, ma irreversibile, verso un sistema economico sostenibile.”

Disponibile la registrazione del webinar

Appuntamenti precedenti

9 marzo: 10.00-11.30 - Dalla Comunità all'Unione. La storia dell'integrazione europea

16 marzo: 9.30-11.30 - Evento speciale: Anno Europeo delle Ferrovie

23 marzo: 10.00-11.30 - Le istituzioni dell’UE e cittadinanza europea

30 marzo: 10.00-11.30 - Il Recovery Plan europeo e i piani nazionali per la resilienza e la ripresa

Appuntamenti successivi

27 aprile: 10.00-11.30 - La transizione digitale: le opportunità di finanziamento europee nel periodo di programmazione 2021-2027

4 maggio 202110.00-11.30 - La pace e la difesa in Europa

11 maggio 202110.00-11.30 - Integrazione europea come progetto di Pace

25 maggio 2021: 10.00-11.30 -  Le fonti di informazione: differenza tra Fondi Sie e strumenti tematici, dove e come informarsi sui bandi

8 giugno 2021: 10.00-11.30 - Finanziamenti diretti 2021-2027

15 giugno 2021: 10.00-11.30 -  Progettazione europea dei fondi diretti

 

 

Data inizio 16/04/2021 - 09:30

Il webinar è inserito all’interno del Progetto Campus Sardegna dedicato allo sviluppo delle competenze dei tecnici degli Enti Locali, della Regione, degli Enti e di tutti gli attori impegnati sul territorio con particolare attenzione a quelli coinvolti nelle attività di pianificazione, progettazione, gestione e valutazione del paesaggio regionale.

Il Progetto Campus Sardegna, promosso dall’Assessorato Regionale degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica  è centrato sullo sviluppo delle competenze delle figure che tutelano, progettano e gestiscono il paesaggio, compreso il personale degli Enti, muniti di delega paesaggistica. Finanziato dal PO FSE 2014-2020 Asse 4 – Obiettivo tematico 11. - Ob.11.3. Azione 11.3.3. è stato affidato al FormezPA, Agenzia in house della Regione Sardegna.
Il webinar ha il patrocinio dell'European Committee of Regions. 

Saranno esaminate alcune interessanti esperienze di pianificazione e progettazione del paesaggio anche in funzione dei cambiamenti climatici.

L’incontro rappresenterà il momento ideale per riflettere e capire come sviluppare e sistematizzare le conoscenze sui cambiamenti climatici, condividere le informazioni sulla strategia regionale di adattamento a questi e delineare le migliori condizioni per attenuarne gli effetti negativi delle condizioni estreme che sempre più spesso si verificano nei nostri territori.

 

Guarda la REGISTRAZIONE del webinar

 

PROGRAMMA

Ore 9:30          Avvio webinar

Ore 9:35          Cambiamenti climatici e paesaggio

Introduzione e interventi di:

  • Quirico Sanna - Regione Sardegna Assessore EE LL, Finanze e Urbanistica MATERIALI
  • Gianni Agnesa - Responsabile del Progetto “Campus Sardegna” Formez PA MATERIALI

Ore 10:00        Cambiamenti climatici e le relative politiche europee e regionali 

  • I cambiamenti climatici tra conoscenza e luoghi comuni (interazione con i partecipanti)
  • Il Clima che ci aspetta - Luca Mercalli - Presidente della Società meteorologica italiana MATERIALI
  • Presentazione dell'European Green Deal - Alessandra Antonini - Comitato delle Regioni Europee MATERIALI
  • Le strategie per lo sviluppo sostenibile e per i cambiamenti climatici della Regione Sardegna: nuove competenze per le sfide emergenti  - Gianluca Cocco - Direttore del Servizio SVASI - RAS
  • Metodi e strumenti regionali per l'adattamento ai cambiamenti climatici – Giovanni Satta - Coordinatore Settore Cambiamenti Climatici del Servizio SVASI - RAS

Ore 11.30        Buone pratiche per l’adattamento ai cambiamenti climatici

  • Piani e Progetti “consapevoli dei cambiamenti climatici” – Filippo Magni - IAUV Venezia MATERIALI
  • Le nuove dune di Hondsbossche (NL) - EcoShape Foundation MATERIALI
  • Rigenerare la citta' con la natura – Valentina Dessì – Politecnico di Milano MATERIALI

Ore 12.30        Chiusura dei lavori

MODALITA' DI ISCRIZIONE

L’iscrizione è possibile solo in seguito alla preventiva registrazione su DFPAuth (https://auth.formez.eu/), il sistema di autenticazione unica per l’accesso ai servizi web e le piattaforme del Dipartimento della Funzione Pubblica, cliccando su "Registrati” e compilando i campi richiesti.

Per gli obblighi di monitoraggio delle attività cofinanziate dai fondi SIE, oltre ai campi obbligatori (indicati dall'asterisco rosso) devono, infatti, risultare compilati anche i seguenti campi: codice fiscale, indirizzo di residenza, CAP di residenza, comune di residenza, cittadinanza, recapito telefonico, tipologia contrattuale (tutti contrassegnati dalla dicitura Campo obbligatorio per progetti cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo).

Si precisa che la mancata compilazione dei campi sopra riportati implicherà la non approvazione della domanda di iscrizione e di conseguenza l’impossibilità a partecipare al webinar.

Una volta completato il profilo è necessario effettuare il primo accesso a Eventi PA: http://eventipa.formez.it cliccando sul tasto rosso "Accedi" e successivamente iscrivendosi alla pagina EventiPA dedicata.

È possibile richiedere informazioni sui dettagli del convegno e sulle modalità di iscrizione attraverso l’indirizzo di posta elettronica formazione.campus@formez.it


CAMPUS SARDEGNA Cultura del paesaggio e uso consapevole del territorio è finanziato sul PO FSE 2014 – 2020. Asse 4 – Obiettivo tematico 11 - Capacità istituzionale e amministrativa - Azione 11.1.3

 

 

Data inizio 15/04/2021 - 12:00

Puoi slezionare uno dei tre video di questo ciclo di webinar usando il menu posto in altro a destra, oppure navigare questa playlist direttamente su YouTube 

 

Le pubbliche amministrazioni, per proprio mandato istituzionale, hanno obbligo di rendere conto delle proprie decisioni e - contestualmente - di essere responsabili per i risultati raggiunti dalle politiche pubbliche che implementano. 

L’accountability, cioè la capacità degli enti pubblici di rendere conto dei risultati ed assumersi la responsabilità delle conseguenze verso la collettività, è oggi al centro di un dibattito nazionale ed internazionale. Soprattutto nel momento in cui il tema dell’accountability viene visto nella logica di governo aperto - e quindi affiancato dalla pratica dei dati aperti, della partecipazione e della collaborazione tra soggetti pubblici e non - diventa utile comprendere come possa rappresentare una sfida all'evoluzione del ruolo degli enti pubblici.  

Attraverso il ciclo di webinar su dati aperti e accountability, promossi da progetto "Calabria Open Data", i partecipanti potranno avere modo di approfondire e comprendere - attraverso una serie di esempi operativi - quali sono le principali ricadute positive che derivano da una apertura piena e responsabile dell’azione amministrativa.

I webinar, che si rivolgono ai dipendenti della Regione Calabria, si inseriscono all'interno di un'azione più ampia prevista dal progetto "Calabria OpenData" e che include interventi di diffusione e promozione di una conoscenza diffusa sui principi dell’Open government, dell’Open data e sulla strategia regionale per sostenere l’innovazione digitale nei servizi al cittadino.

 
Data inizio 14/04/2021 - 09:35

Il webinar, organizzato nell'ambito della Linea 2.5 "Rafforzamento della capacità di attuazione dei Fondi SIE da parte degli Enti Locali" del Progetto "Nuovi Percorsi di sviluppo della capacità amministrativa della Regione Siciliana", rappresenta l'ultimo appuntamento del ciclo di incontri "I Responsabili per la Transizione al Digitale e l’innovazione negli Enti Locali", di cui è disponibile la locandina.

La digitalizzazione della Pubblica Amministrazione è al centro degli interventi per l’innovazione del nostro Paese; molto è stato progettato e realizzato a livello centrale, ma c’è ancora molto da fare in particolare sul territorio, negli Enti Locali, per rendere diffusi, applicati ed efficaci i principi, le metodologie e gli strumenti disponibili per l’ammodernamento della Pubblica Amministrazione. Del resto, i cittadini, sempre più attenti e abituati all’utilizzo consapevole delle tecnologie, rendono urgente la necessità che la PA, anche e soprattutto quella Locale, sappia essere al passo con i tempi e con le esigenze di crescita della propria comunità.

E’ in tal senso che il Codice dell’Amministrazione Digitale (D.lgs. 82/2005) nella sua modifica del 2016, ha imposto la presenza in ogni Ente della figura del Responsabile per la Transizione Digitale (art. 17). Allo stesso tempo, le varie edizioni del Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione indicano gli adempimenti e le tempistiche che le singole Amministrazioni devono rispettare in base alle proprie caratteristiche.

Il corso si propone di fornire un inquadramento del ruolo del Responsabile per la Transizione al Digitale (RTD) nella specificità della Pubblica Amministrazione Locale, offrendo una panoramica degli adempimenti puntuali richiesti dalle normative vigenti ai singoli Enti e delle relative tempistiche in tema di digitalizzazione.

Il webinar "L'Open Government" è un momento di riflessione su strumenti e tecnologie che consentono una comunicazione aperta e trasparente tra la Pubblica Amministrazione Locale e i cittadini e quindi passare dai dati aperti all’amministrazione aperta (Open Government). Rappresenta un’occasione per approfondire le esperienze più recenti ed offrire spunti per introdurre queste soluzioni all’interno del proprio Ente.

Il ciclo "I Responsabili per la Transizione al Digitale e l’innovazione negli Enti Locali" prevede nove webinar ogni mercoledì con orario 9:30-11:00:

Sarà inoltre messo a disposizione dei partecipanti uno spazio di condivisione on line.

I webinar sono destinati esclusivamente agli Enti Locali della Regione Siciliana coinvolti nelle attività della Linea 2.5 Rafforzamento della capacità di attuazione dei Fondi SIE da parte degli Enti Locali, Il corso si rivolge sia al personale degli Enti Locali siciliani che hanno già introdotto nella propria organizzazione la figura del Responsabile per la Transizione al Digitale, sia di quelli che non hanno ancora individuato strutturalmente questa funzione ma hanno la necessità e l’obbligo di adempiere a quanto richiesto dalla norma.

REGISTRAZIONE

Data inizio 14/04/2021 - 09:30

 

Questo webinar è il secondo di un ciclo di incontri di approfondimento sull’attuazione della recente normativa in materia di semplificazione amministrativa nella Regione Emilia-Romagna e fa parte del percorso di aggiornamento e divulgazione coordinato dal Gabinetto della Presidenza Giunta regionale dell’Emilia-Romagna iniziato nel 2017. 

Nel corso del webinar il relatore - Stefano Bianchini, docente di diritto amministrativo e funzionario del Gabinetto del Presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna - presenterà alcuni casi concreti per approfondire le novità introdotte dalla recente legislazione in materia di procedimenti amministrativi, con particolare riferimento ai procedimenti di competenza dei SUAP.
Al termine risponderà alle domande poste dai partecipanti in chat.

Rivolto al personale delle amministrazioni e dei SUAP dell’Emilia-Romagna, il webinar è aperto a tutti gli interessati alla tematica trattata.

Il webinar è un’attività del progetto PON Governance e capacità istituzionale 2014-2020 Supporto all’operatività della riforma in materia di semplificazione che FormezPA realizza su mandato del Dipartimento della Funzione Pubblica.

 

In caso di problemi di qualità audio o video, usare il link Registrazione dell'evento

Data inizio 07/04/2021 - 09:30

Il webinar, organizzato nell'ambito della Linea 2.5 "Rafforzamento della capacità di attuazione dei Fondi SIE da parte degli Enti Locali" del Progetto "Nuovi Percorsi di sviluppo della capacità amministrativa della Regione Siciliana", rappresenta l'ottavo appuntamento del ciclo di incontri "I Responsabili per la Transizione al Digitale e l’innovazione negli Enti Locali", di cui è disponibile la locandina.

La digitalizzazione della Pubblica Amministrazione è al centro degli interventi per l’innovazione del nostro Paese; molto è stato progettato e realizzato a livello centrale, ma c’è ancora molto da fare in particolare sul territorio, negli Enti Locali, per rendere diffusi, applicati ed efficaci i principi, le metodologie e gli strumenti disponibili per l’ammodernamento della Pubblica Amministrazione. Del resto, i cittadini, sempre più attenti e abituati all’utilizzo consapevole delle tecnologie, rendono urgente la necessità che la PA, anche e soprattutto quella Locale, sappia essere al passo con i tempi e con le esigenze di crescita della propria comunità.

E’ in tal senso che il Codice dell’Amministrazione Digitale (D.lgs. 82/2005) nella sua modifica del 2016, ha imposto la presenza in ogni Ente della figura del Responsabile per la Transizione Digitale (art. 17). Allo stesso tempo, le varie edizioni del Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione indicano gli adempimenti e le tempistiche che le singole Amministrazioni devono rispettare in base alle proprie caratteristiche.

Il corso si propone di fornire un inquadramento del ruolo del Responsabile per la Transizione al Digitale (RTD) nella specificità della Pubblica Amministrazione Locale, offrendo una panoramica degli adempimenti puntuali richiesti dalle normative vigenti ai singoli Enti e delle relative tempistiche in tema di digitalizzazione.

Il webinar "I dati nella Pubblica Amministrazione" prende il via dalla considerazione che i dati in possesso della Pubblica Amministrazione sono pubblici e rappresentano un vero e proprio patrimonio da sfruttare. Si sviluppa quindi offrendo una panoramica sul concetto di “open data” e su cosa concretamente le Amministrazioni possono fare già oggi “aprendo” i dati in proprio possesso alla comunità.

Il ciclo "I Responsabili per la Transizione al Digitale e l’innovazione negli Enti Locali" prevede nove webinar ogni mercoledì con orario 9:30-11:00:

Sarà inoltre messo a disposizione dei partecipanti uno spazio di condivisione on line.

I webinar sono destinati esclusivamente agli Enti Locali della Regione Siciliana coinvolti nelle attività della Linea 2.5 Rafforzamento della capacità di attuazione dei Fondi SIE da parte degli Enti Locali, Il corso si rivolge sia al personale degli Enti Locali siciliani che hanno già introdotto nella propria organizzazione la figura del Responsabile per la Transizione al Digitale, sia di quelli che non hanno ancora individuato strutturalmente questa funzione ma hanno la necessità e l’obbligo di adempiere a quanto richiesto dalla norma.

REGISTRAZIONE

Pagine

Abbonamento a Webinar