Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Lezione 1: la Comunità politica europea: origini e prospettive

Webinar

2 Marzo 2023 - ore 10:00

Lezioni d’Europa 2023

Nel corso degli ultimi dieci anni il ciclo “Lezioni d’Europa” (un format ideato dall’Università di Siena), ha cercato di contribuire alla conoscenza delle istituzioni e delle politiche europee favorendo la diffusione delle informazioni e l’utilizzo, da parte del cittadino, delle opportunità offerte dall’Unione europea.

In questo periodo di difficoltà e di incertezza legato alla pandemia e alla guerra in Ucraina è ancora più importante sapere come si sta muovendo l’Unione Europea, comprendendo quali sono le risorse introdotte per affrontare le crisi recenti ai vari livelli (sanitario, economico, sociale e finanziario) e avendo maggiore consapevolezza dell’impatto che può avere un utilizzo appropriato di tali fondi e di tali strumenti.

L’edizione 2023 del ciclo riprende la collaborazione, tra il Centro Europe Direct Roma Innovazione, operativo presso Formez PA, il Centro Europe Direct dell’Università di Siena,  il Centro Europe Direct di Trapani Sicilia  il Centro Europe Direct Chieti ed il Centro Europe Direct Verona.

Il percorso si rivolge a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alle tematiche dell'Unione europea indipendentemente dal tipo di formazione culturale o di professione. È possibile partecipare all’intero percorso oppure alle singole iniziative.

L’edizione 2023 prevede l’organizzazione di 9 webinar sui temi inerenti al “Piano di lavoro della Commissione europea per il 2023”. In particolare:

  • Allargamento e Comunità politica europea
  • Cittadinanza europea, uguaglianza, diritti e valori
  • Patto europeo per il clima
  • I giovani e i nuovi fabbisogni di competenze
  • I finanziamenti europei

Calendario lezioni:

02/03/2023 - Lezione 1: la Comunità politica europea: origini e prospettive

09/03/2023 - Lezione 2: I nuovi Fondi europei 2021-2027: come e dove informarsi

16/03/2023 - Lezione 3: Le opportunità di finanziamento del programma “Cittadini, uguaglianza, diritti e valori (CERV)”

30/03/2023 - Lezione 4: I giovani e i nuovi fabbisogni di competenze strategiche: l’iniziativa di inserimento sociale ALMA

13/04/2023 - Lezione 5La mobilità come competenza: Erasmus+ per le scuole

20/04/2023 - Lezione 6: Patto europeo per il clima: focus su mobilità sostenibile

04/05/2023 - Lezione 7: Patto europeo per il clima e crisi energetica

11/05/2023 - Lezione 8: I finanziamenti europei nel settore digitale

18/05/2023 - Lezione 9: Europrogettazione: programmi, progetti e rendicontazione

Descrizione lezione 1:

Il 9 maggio del 2022, il presidente francese Emmanuel Macron ha concluso i lavori della Conferenza sul futuro dell’Europa tenendo un discorso al Parlamento europeo. Com’era inevitabile, egli ha fatto riferimento al ritorno della guerra in Europa, promettendo all’Ucraina tutto il sostegno di cui ha bisogno per resistere all’aggressione da essa subita da parte della Federazione russa. L’altro argomento saliente del suo intervento è stata la necessità di ripensare l’assetto istituzionale dell’Unione europea. Tra i due temi, la guerra e la riforma dell’“eurosfera”, vi è un chiaro legame e Macron lo ha interpretato in modo peculiare. Egli ha infatti proposto la creazione di una “Comunità politica europea” (CPE) al fine di associare all’UE lo Stato che ne è recentemente uscito (il Regno Unito) e i paesi che aspirano a farne parte (i Balcani occidentali, l’Ucraina, la Moldavia e la Georgia). Nella sua visione, la CPE dovrebbe permettere alle nazioni europee rette da regimi democratici (o comunque protese all’instaurazione di democrazie compiute) e che aderiscono ai valori dell’Unione europea di trovare un nuovo spazio di cooperazione politica, di sicurezza, di collaborazione in materia di energia, di trasporti, di investimenti, di infrastrutture e di circolazione delle persone, in particolare i giovani. Come ha detto Macron, l’obiettivo è quello di “riunire la nostra Europa nella verità della sua geografia, sulla base dei suoi valori democratici, con la volontà di preservare l’unità del nostro continente e conservando la forza e l’ambizione della nostra integrazione”. La proposta dell’Eliseo va inquadrata all’interno di un contesto composto da una serie di elementi di natura diversa, ma convergenti in un disegno coerente ancorché sottoponibile a discussione. Tra di essi particolare significato hanno: l’interpretazione che la Francia ha tradizionalmente dato al proprio europeismo, che possiamo definire di matrice intergovernativa; la necessità di “recuperare” la Gran Bretagna alla definizione delle scelte europee; l’esigenza di consolidare, unendole, le democrazie (quelle mature e quelle imperfette) del vecchio continente di fronte alla minaccia portata dalla Russia di Putin. Su queste basi, qui sinteticamente richiamate, la lezione ricostruirà le origini del progetto di “Comunità politica europea”, le sue finalità politiche e i suoi potenziali sviluppi futuri.

Programma dell'evento: 

Introduzione della giornata e presentazione del partenariato

Coordinatori dei Centri Europe Direct partner dell’iniziativa

Saluti istituzionali

Massimo Pronio, Responsabile Comunicazione, Rappresentanza in italia della Commissione europea

Introduzione dell’edizione 2023 del ciclo Lezioni d’Europa

Massimiliano Montini: Coordinatore scientifico del Centro Europe Direct Siena

Relatore: Daniele Pasquinucci, docente di Storia delle relazioni internazionali e titolare della Cattedra Jean Monnet in Storia dell'integrazione europea all’Università di Siena

Termine iscrizioni: 
Mercoledì, 1 Marzo, 2023 - 16:00
Destinatari: 
cittadini