Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Workshop

Data inizio 05/04/2017 - 15:00

Il workshop è il quinto appuntamento del Laboratorio di Affiancamento al Comitato di Coordinamento delle Direzioni Generali del Sistema Regione della Sardegna. Il laboratorio prevede il riesame del ruolo, del funzionamento e degli strumenti a supporto del Comitato e l’analisi delle sue criticità per arrivare a proposte di miglioramento. In linea con l’approccio adottato per il Laboratorio, anche i lavori del 5 aprile si articolano in momenti di riflessione sulle modifiche da apportare, nel caso specifico alla fase informativa, di preistruttoria, che precede la discussione e la presa delle decisioni del tavolo e in momenti di sperimentazione delle «nuove logiche» di funzionamento individuate su un ambito tematico specifico, la progettazione organizzativa degli uffici territoriali polifunzionali della Regione Autonoma della Sardegna. In particolare, verrà approfondita la proposta di istituire un gruppo tecnico interdirezionale a composizione variabile, a seconda dell’oggetto trattato, deputato ad istruire preliminarmente i lavori del Comitato.

Il Laboratorio rientra tra le attività del progetto "Qualità.due E. La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” - Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Obiettivo tematico 11 - Capacità istituzionale e amministrativa, Azione 11.3.3 Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders.

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 09/03/2017 - 15:00

Il workshop è il quarto appuntamento del Laboratorio di Affiancamento al Comitato di Coordinamento delle Direzioni Generali del Sistema Regione della Sardegna. Il laboratorio prevede il riesame del ruolo, del funzionamento e degli strumenti a supporto del Comitato e l’analisi delle sue criticità per arrivare a proposte di miglioramento. Il workshop del 9 marzo si propone, in particolare, di analizzare la fase informativa che precede il momento della discussione e della presa di decisioni del tavolo. In linea con l’approccio adottato, momenti di riflessione sulle modifiche da apportare alle logiche, prassi e strumenti di lavoro si alternano a momenti di sperimentazione delle «nuove logiche» di funzionamento individuate su un oggetto di lavoro concreto. La progettazione organizzativa degli uffici territoriali è l’ambito tematico che è risultato essere di maggiore interesse e il più adatto a fungere da oggetto di lavoro «sperimentale» per il Laboratorio di accompagnamento al Comitato delle Direzioni Generali. Nei workshop successivi si avvierà il confronto e la riflessione sulle fasi della discussione e della presa di decisioni e della successiva verbalizzazione, restituzione e feedback.

Il Laboratorio rientra tra le attività del progetto "Qualità.due E. La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” - Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Obiettivo tematico 11 - Capacità istituzionale e amministrativa, Azione 11.3.3 Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders.

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 27/02/2017 - 09:00

Incontro di confronto tra le Amministrazioni sul tema della classificazione delle competenze e dei più efficaci progetti di innovazione organizzativa realizzati.

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 18/01/2017 - 10:30

Il workshop è il terzo appuntamento del Laboratorio di Affiancamento al Comitato di Coordinamento delle Direzioni Generali del Sistema Regione della Sardegna. Il laboratorio prevede il riesame del ruolo, del funzionamento e degli strumenti a supporto del Comitato e l’analisi delle sue criticità per arrivare a proposte di miglioramento.

L’obiettivo della giornata è quello di avviare operativamente il percorso di riflessione e approfondimento sul funzionamento del Comitato dei Direttori Generali (Azione 1) e i laboratori di miglioramento (Azione 2) a partire dalla condivisione delle proposte emerse nei workshop di progettazione e indirizzo già realizzati.

Il Laboratorio rientra tra le attività del progetto "Qualità.due E. La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” - Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Obiettivo tematico 11 - Capacità istituzionale e amministrativa, Azione 11.3.3 Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders.

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 07/12/2016 - 10:00

L’incontro è il secondo di un ciclo di appuntamenti organizzati nell'ambito del Laboratorio di affiancamentio al Comitato di Coordinamento delle Direzioni Regionali del Sistema Regione dell’Amministrazione regionale sarda finalizzato alla valorizzazione della comunità del Comitato di Coordinamento e al rafforzamento del suo ruolo.

Il Workshop darà spazio alla discussione “governata” per individuare alcuni processi strategici afferenti alle politiche e ai programmi dell’Amministrazione regionale che richiedono forte integrazione e sui quali sarà avviata un’attività di analisi, diagnosi e reingegnerizzazione attraverso l’accompagnamento di esperti del Formez PA e l’utilizzo di tecniche e strumenti di facilitazione.

L’iniziativa rientra nelle attività del Progetto Qualità.due.E “La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” volto a promuovere – in una prospettiva di cambiamento dell’Amministrazione - le competenze di analisi, diagnosi e progettazione del miglioramento organizzativo: l’assunto è che la capacità amministrativa delle organizzazioni pubbliche possa essere potenziata da un raccordo coerente e virtuoso fra processi organizzativi e sistemi di competenze.

Il progetto "Qualità.due E. La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” è cofinznaito nell'ambito del Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Obiettivo tematico 11 - Capacità istituzionale e amministrativa, Azione 11.3.3 Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders.

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 28/11/2016 - 10:00
 L’incontro di avvio del laboratorio di Affiancamento al Comitato di Coordinamento delle Direzioni Generali è finalizzato ad avviare una riflessione sul ruolo, sulle modalità di lavoro e sugli strumenti di funzionamento del Comitato di Coordinamento dei Direttori Generali della Regione Autonoma della Sardegna. L’obiettivo è quello di individuare opportunità ed elementi di criticità per arrivare, nel corso di successivi appuntamenti, a definire e sviluppare proposte di miglioramento che realizzino gli obiettivi condivisi.

I lavori saranno condotti attraverso metodi di facilitazione dei processi partecipativi.

L’iniziativa rientra nelle attività del Progetto Qualità.due.E “La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” volto a promuovere – in una prospettiva di cambiamento dell’Amministrazione - le competenze di analisi, diagnosi e progettazione del miglioramento organizzativo: l’assunto è che la capacità amministrativa delle organizzazioni pubbliche possa essere potenziata da un raccordo coerente e virtuoso fra processi organizzativi e sistemi di competenze. In sintesi, da un raccordo coerente e virtuoso fra “chi fa che cosa e con quali conoscenze, capacità e strumenti”.

La partecipazione all'evento è riservata ai Direttori Generali del Sistema Regione della Regione Autonoma della Sardegna.

Il Laboratorio rientra tra le attività del progetto "Qualità.due E. La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” - Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Obiettivo tematico 11 - Capacità istituzionale e amministrativa, Azione 11.3.3 Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders.

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 28/10/2015 - 09:00

Il 1° dicembre 2014 il Governo ha approvato l’Agenda per la semplificazione 2015-2017. L’Agenda punta l’attenzione su cinque settori strategici di intervento: Cittadinanza digitale, Welfare e Salute, Fisco, Edilizia e Impresa, individuando, per ciascuno di essi azioni, responsabilità, scadenze e risultati attesi. L’Agenda è frutto della collaborazione tra Governo, Regioni ed Enti locali che hanno assunto un impegno comune, con un cronoprogramma definito, per assicurare l'effettiva realizzazione degli obiettivi di semplificazione. Le attività del progetto Semplifica Italia. Cantieri regionali per la semplificazione nel 2015 sono finalizzate a supportare le amministrazioni delle Regioni dell’Obiettivo Convergenza nell’attuazione delle azioni previste dall’Agenda e a monitorare l’effettivo raggiungimento dei risultati.

La Regione Calabria ha attivamente partecipato ai Tavoli nazionali sulla semplificazione. In questa sessione di informazione e trasferimento competenze, realizzata in collaborazione con i Dipartimenti regionali Sviluppo economico - SURAP, Politiche dell’Ambiente e Agricoltura, e in linea con l’azione 5.3 dell’Agenda diretta a sostenere l’operatività dei SUAP, sono state presentate:
  -  la Modulistica AUA Unificata, adottata dalla Regione con DGR 296/2015
  -  la Modulistica AUA Unificata nel Portale www.calabriasuap.it
 
-  le Nuove Funzionalità del Portale www.calabriasuap.it per la Gestione del Procedimento

All’incontro, rivolto al personale dei SUAP, degli Uffici Tecnici/SUE, degli Uffici Ambiente dei Comuni della provincia, dei Settori/Uffici degli Enti interessati alle procedure AUA, degli Enti aderenti e operativi nel portale www.calabriasuap.it per i propri endoprocedimenti di interesse SUAP, hanno partecipato n. 44 persone, provenienti da Amministrazioni Regionali (n. 8 Regione Calabria), Amministrazioni Locali e loro associazioni (n. 4 Provincia di Crotone, n. 14 Comuni - su un totale di 11 Comuni), Enti Locali (n. 13 ASP di Crotone) Altri Enti Pubblici (n. 1 ARPACAL), Crotone Sviluppo ScpA (n. 1), Liberi professionisti (n. 3).

Data inizio 22/10/2015 - 09:00

Le attività del progetto Semplifica Italia. Cantieri regionali per la semplificazione nel 2015 sono finalizzate a supportare le amministrazioni delle Regioni dell’Obiettivo Convergenza nell’attuazione delle azioni previste dall’Agenda per la semplificazione 2015-2017 e a monitorare l’effettivo raggiungimento dei risultati.

Il workshop ha avuto l’obiettivo di illustrare i recenti interventi normativi di semplificazione varati a livello nazionale e regionale.
Sono state illustrate le azioni previste dall’Agenda per la semplificazione 2015-2017 con particolare attenzione adozione della modulistica standard in materia di edilizia e ambiente.

A livello regionale significative azioni previste dall’Agenda sono già state realizzate dalla Regione Puglia per la semplificazione delle procedure in materia paesaggistica ed urbanistica nell’ottica della standardizzazione, dell’uniformità procedimentale e del miglioramento dell’azione amministrativa. Diversamente alcune rilevanti criticità permangono nel funzionamento dei SUAP e in materia ambientale per l’adozione della modulistica standard nell’Autorizzazione Unica Ambientale.

Sono intervenuti:
Raffaello Bellino - Dirigente Medico SPESAL, ASL di Bari; coordinatore gruppo di lavoro Regione Puglia Autocertificazioni Sanitarie Procedimenti SUAP
Manuela De Chaud - Referente del progetto, Formez PA
Giorgio Di Leone - direttore SPESAL Area Nord, ASL Bari
Angela Greco - Vicesindaco, Comune di Altamura
Giuseppe Lovascio - Sindaco, Comune di Conversano e Consigliere Città Metropolitana di Bari
> Giandomenico Marroccoli - Presidente, Consiglio comunale di Altamura
Michele Martinelli - Responsabile Unico Procedimento, SUAP Associato Sistema Murgiano, Comune di Altamura
Massimiliano Piscitelli - Funzionario, Servizio Ambiente, Città Metropolitana di Bari
Nunzia Positano - Dirigente, Servizio, Ambiente Città Metropolitana di Bari
Antonio Stragapede - Consigliere delegato, Attività Produttive e Sviluppo Economico, Città Metropolitana di Bari

Al workshop, rivolto al personale della Pubblica Amministrazione, imprese, cittadini e agli operatori privati che si occupano di edilizia, ambiente, attività produttive, hanno partecipato n. 31 persone, provenienti da Comuni (n. 16 - su un totale di 6 e loro associazioni), Enti Locali (n. 4 ASL di Bari), Liberi professionisti (n. 11).

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 30/09/2015 - 09:00

Il 1° dicembre 2014 il Governo ha approvato l’Agenda per la semplificazione 2015-2017. L’Agenda punta l’attenzione su cinque settori strategici di intervento: Cittadinanza digitale, Welfare e Salute, Fisco, Edilizia e Impresa, individuando, per ciascuno di essi azioni, responsabilità, scadenze e risultati attesi. L’Agenda è frutto della collaborazione tra Governo, Regioni ed Enti locali che hanno assunto un impegno comune, con un cronoprogramma definito, per assicurare l'effettiva realizzazione degli obiettivi di semplificazione. Le attività del progetto Semplifica Italia. Cantieri regionali per la semplificazione nel 2015 sono finalizzate a supportare le amministrazioni delle Regioni dell’Obiettivo Convergenza nell’attuazione delle azioni previste dall’Agenda e a monitorare l’effettivo raggiungimento dei risultati.

La Regione Calabria ha attivamente partecipato ai Tavoli nazionali sulla semplificazione. In questa sessione di informazione e trasferimento competenze, realizzata in collaborazione con i Dipartimenti regionali Sviluppo economico - SURAP, Politiche dell’Ambiente e Agricoltura, con il supporto della Provincia di Cosenza, e in linea con l’azione 5.3 dell’Agenda diretta a sostenere l’operatività dei SUAP,sono state presentate:
 -  la Modulistica AUA Unificata, adottata dalla Regione con DGR 296/2015
 -  la Modulistica AUA Unificata nel Portale www.calabriasuap.it
 -  le Nuove Funzionalità del Portale www.calabriasuap.it per la Gestione del Procedimento

All’incontro, rivolto al personale dei SUAP, degli Uffici Tecnici/SUE, degli Uffici Ambiente dei Comuni della provincia, dei Settori/Uffici degli Enti interessati alle procedure AUA, degli Enti aderenti e operativi nel portale www.calabriasuap.it per i propri endoprocedimenti di interesse SUAP, hanno partecipato n. 100 persone. Nello specifico i partecipanti provengono da: Regione (n. 5), Provincia di Cosenza (n. 13), Comuni della provincia di Cosenza (n. 57 su un totale di 28 Comuni), ASP di Cosenza (n. 15 - Dipartimento Prevenzione), ARPACAL - Dipartimento Provinciale di Cosenza (n. 5), Ministero della Pubblica Istruzione (n. 1), Vigili del Fuoco - Comando Provinciale di Cosenza (n. 1), Società (n. 3).

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 29/09/2015 - 09:00

Il 1° dicembre 2014 il Governo ha approvato l’Agenda per la semplificazione 2015-2017. L’Agenda punta l’attenzione su cinque settori strategici di intervento: Cittadinanza digitale, Welfare e Salute, Fisco, Edilizia e Impresa, individuando, per ciascuno di essi azioni, responsabilità, scadenze e risultati attesi. L’Agenda è frutto della collaborazione tra Governo, Regioni ed Enti locali che hanno assunto un impegno comune, con un cronoprogramma definito, per assicurare l'effettiva realizzazione degli obiettivi di semplificazione. Le attività del progetto Semplifica Italia. Cantieri regionali per la semplificazione nel 2015 sono finalizzate a supportare le amministrazioni delle Regioni dell’Obiettivo Convergenza nell’attuazione delle azioni previste dall’Agenda e a monitorare l’effettivo raggiungimento dei risultati.

La Regione Calabria ha attivamente partecipato ai Tavoli nazionali sulla semplificazione. In questa sessione di informazione e trasferimento competenze, realizzata in collaborazione con i Dipartimenti regionali Sviluppo economico - SURAP, Politiche dell’Ambiente e Agricoltura, con il supporto della Provincia di Reggio Calabria, e in linea con l’azione 5.3 dell’Agenda diretta a sostenere l’operatività dei SUAP, sono state presentate:
  -  la Modulistica AUA Unificata, adottata dalla Regione con DGR 296/2015
  -  la Modulistica AUA Unificata nel Portale www.calabriasuap.it
 
-  le Nuove Funzionalità del Portale www.calabriasuap.it per la Gestione del Procedimento

All’incontro, rivolto al personale dei SUAP, degli Uffici Tecnici/SUE, degli Uffici Ambiente dei Comuni della provincia, dei Settori/Uffici degli Enti interessati alle procedure AUA, degli Enti aderenti e operativi nel portale www.calabriasuap.it per i propri endoprocedimenti di interesse SUAP, hanno partecipato n. 58 persone. Nello specifico i partecipanti provengono da: Regione (n. 6), Città Metropolitana di Reggio Calabria (n. 14), Comuni della provincia di Reggio Calabria (n. 33 su un totale di 13 Comuni), ASP di Reggio Calabria - Dipartimento Prevenzione (n. 2), ARPACAL - Dipartimento Provinciale di Reggio Calabria (n. 2), Privati (n. 1).

Sede (solo eventi in presenza)

Pagine

Abbonamento a Workshop