Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Workshop

Obiettivo dell’incontro

Avviare le attività sui temi dell’Assessment delle competenze e  del piano triennale dei fabbisogno di personale e della  valutazione delle performance destinate alle amministrazioni aderenti alla fase II del Progetto delle regioni Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Liguria.

 

Partecipanti

Fino ad un massimo di due per amministrazione tra quelle provenienti dalle regioni del Nord Italia aderenti al Progetto

 

L'incontro prevede una sessione plenaria e due sessioni parallele tematiche

Sottotitolo: 
– Incontro di avvio della fase II del Progetto RiformAttiva
Data inizio: 
2 Luglio 2019 - ore 10:30
Ambito territoriale: 
Amministrazioni del Nord Italia
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

 

10.45 > 11.00 | Saluti - Comune di Milano

 

11.00 > 11.15 | Il progetto RiformAttiva: stato di attuazione

Claudia MIGLIORE, Responsabile del progetto FormezPA

 

11.15 >11.30 |  L’organizzazione della fase II del progetto: il ruolo della PricewaterhouseCoopers

Bruno CARAPELLA, Program Manager FormezPA

 

 

SESSIONE ASSESSMENT E PIANO TRIENNALE DEI FABBISOGNI DI PERSONALE

 

11.30 >12.00 |  Il framework per i piani triennali dei fabbisogni: il quadro di riferimento e gli esiti dell’attività di analisi 

            Francesco LONGO, Referente tematico FormezPA – Università Bocconi

            Gianmario CINELLI, Università Bocconi

 

12.00 >13.00 | La predisposizione dei piani di lavoro: contenuti e aspetti rilevanti

   Spazio di lavoro di PricewaterhouseCoopers con le amministrazioni

 

13.45 >16.00 | Lavori di gruppo per la predisposizione dei piani di lavoro

                                                       

 

                            SESSIONE VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

 

11.30 >12.00 |  Il ciclo della performance – Questioni chiave ed esiti dell’attività di analisi

          Bruno Carapella, Esperto tematico FormezPA

           Valeria de Magistris, Referente tematico FormezPA

 

12.00 >13.00 | La predisposizione dei piani di lavoro: contenuti e aspetti rilevanti

  Spazio di lavoro di PricewaterhouseCoopers con le amministrazioni

 

13.45 >16.00 | Lavori di gruppo per la predisposizione dei piani di lavoro

 

 

La pausa pranzo è prevista dalle 13.00 alle 13.45

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Claudia Migliore
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 1 Luglio, 2019 - 14:00
max_iscrizioni: 
60
Sede (solo eventi in presenza): 

Assicurare l’effettività e l’efficienza della notifica sanitaria e dei controlli sanitari. Buone prassi, sfide, e possibili elementi di riforma è il tema di questo incontro, organizzato in collaborazione con il Coordinamento Interregionale Area Prevenzione e Sanità Pubblica della Commissione Salute, Coordinato dalla Regione del Veneto, nell’ambito del Progetto affidato a FormezPA dal Dipartimento della Funzione Pubblica “Supporto all’operatività della riforma in materia di semplificazione”.

L’obiettivo del Workshop è stato quello di vedere come le Regioni hanno attuato alcuni punti dell’Agenda per la semplificazione, in relazione alle attività collegate ai controlli ufficiali in materia di sicurezza alimentare.

All’analisi sull’applicazione del regime amministrativo della SCIA introdotto dai Decreti legislativi (nn. 127/2016 e 222/2016) che hanno identificato i percorsi unificati per le imprese con l’adozione di moduli standardizzati per le comunicazioni/segnalazioni tra imprese e pubblica amministrazione, ha fatto seguito la condivisione di buone prassi, sfide e possibili elementi di riforma per assicurare efficacia ed efficienza della notifica sanitaria e dei controlli sanitari presentate dalle Regioni.

Sono state inoltre presentate alcune esperienze internazionali connesse alle problematiche rilevate in Italia.

Il Workshop ha affrontato anche le possibili ulteriori azioni utili, da un lato per semplificare realmente gli adempimenti da parte delle imprese e dall’altro per migliorare l’organizzazione dei controlli, anche alla luce della prossima applicazione della nuova normativa europea e della necessità di effettuare controlli efficaci con l’utilizzo di un minor numero di operatori, a causa dei prossimi pensionamenti e dei vincoli che limitano le nuove assunzioni.
La sfida da cogliere è l’applicazione del Regolamento (UE) 2017/625 con un sistema di controlli integrato tra le diverse autorità competenti e necessariamente snello per gli aspetti di sicurezza alimentare.

All’incontro hanno partecipato n. 38 persone tra Dirigenti, Funzionari, Responsabili di Settore, di Servizio, Istruttori e Operatori provenienti da Regione (n. 13 partecipanti - Regione Emilia-Romagna n. 2; Regione Lombardia n. 1; Regione Toscana n. 1; Regione Umbria n. 2; Regione del Veneto n. 7), dalle Province Autonome di Bolzano (n. 2) e di Trento (n. 1), da n. 8 Aziende Sanitarie (n. 19 partecipanti - ASL Lecce - n. 1; Azienda ULSS 6 Euganea n. 3; Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Trento n. 1; Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana n. 1; Azienda ULSS 4 Veneto Orientale n. 4; Azienda ULSS n. 3 Serenissima n. 6; Azienda ULSS 9 Scaligera n. 2; Azienda ULSS 8 Berica n. 1) e dagli Istituti Zooprofilattici Sperimentali del Mezzogiorno (n. 1) e del Veneto (n. 2).

L'evento è stato trasmesso in streaming, curato dalla Regione del Veneto, da YOUTUBE LIVE del sito della Regione del Veneto.

Data inizio: 
18 Marzo 2019 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
Tutte le regioni
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

Ore 9:30-9:45                 Registrazione partecipanti

Ore 9:45-10:00               Saluti istituzionali

Ore 10:00-10:15             La semplificazione nella programmazione 2014-2020
                                         Mariangela Benedetti - Esperta di Semplificazionenell’ambito della Delivery Unit Nazionale,
​                                         Dipartimento della Funzione Pubblica - Presidenza del Consiglio dei Ministri SLIDE

SESSIONE MATTUTINA
L’organizzazione dei controlli in Italia, il ruolo dell’autorità competente e le modalità di controllo previste dalla normativa europea
Moderatore:                    Alessandra Luisa Amorena, Dirigente Medico Veterinario, Regione del Veneto

Ore 10:15-10:45             La notifica sanitaria in SCIA via SUAP, pianificazione e esecuzione del controlli: sintesi sulla situazione
​                                         in alcune regioni e raccomandazioni preliminari
                                         Florentin Blanc - Esperto di Semplificazione, FormezPA SLIDE

Ore 10:45-11:00             Il processo di digitalizzazione e “semplificazione amministrativa” per la gestione delle notifiche ai fini
​                                         della registrazione delle imprese alimentari e i relativi controlli
                                         Adanella Peron - Regione del Veneto SLIDE

Ore 11:00-11:20             L’informatizzazione della pubblica amministrazione e la dematerializzazione delle procedure
​                                         nei controlli
                                         Angelo Monti - Regione Lombardia SLIDE

Ore 11:20-11:30             Pausa

Ore 11:30-11:50             Il Progetto di razionalizzazione dei controlli nella Provincia autonoma di Trento: coordinamento dei
​                                         controlli e condivisione dei dati
                                         Giuliana Cristoforetti - Provincia autonoma di Trento SLIDE

Ore 11:50-12:10             Regione Toscana
                                        
Ore 12:10-12:30             Regione Campania

Ore 12:30-13:00             Esperienze internazionali di organizzazione, pianificazione e esecuzione dei controlli sanitari
                                         Gordana Ristic - Esperta in sicurezza alimentare, World Bank Group SLIDE

Ore 13:00-13:30             Domande e risposte

Ore 13:30-14:45             Pausa

Ore 14:45-15:00             Ripresa dei lavori

SESSIONE POMERIDIANA
Possibili riforme, cambi istituzionali, legislativi e pratici; elementi e dimensioni necessari e realizzabili
Moderatore:                     Florentin Blanc - Esperto di Semplificazione, FormezPA

Ore 15:00-15:15             La semplificazione dei controlli ufficiali in materia di sicurezza alimentare contenuti
​                                         nell’Agenda per la semplificazione
                                         Mariangela Benedetti - Esperta di Semplificazione nell’ambito della Delivery Unit Nazionale,
                                         Dipartimento della Funzione Pubblica - Presidenza del Consiglio dei Ministri SLIDE

Ore 15:15-15:30              La semplificazione e standardizzazione della notifica sanitaria per la registrazione
                                         Federica Cacciatore - Esperta di Semplificazione nell’ambito della Delivery Unit Nazionale,
​                                         Dipartimento della Funzione Pubblica - Presidenza del Consiglio dei Ministri SLIDE

Ore 15:30-15:45             Esperienze internazionali di “integrazione” - autorizzazioni e permessi, strutture istituzionali
                                         Giuseppa Ottimofiore - Esperta in regulatory delivery, World Bank Group SLIDE

Ore 15:45-16:15             Tavola rotonda - Scambio di buone prassi e di sfide incontrate in ambito regionale, nazionale
​                                         e internazionale

Ore 16:15-16:30             Pausa

Ore 16:30-17:00             Tavola rotonda - Notifica sanitaria: proposte di modifica del modulo unificato per migliorare
​                                         la necessaria uniformità nella pianificazione dei controlli

Ore 17:00-17:30             Domande e risposte

Ore 17:30                        Chiusura dei lavori


Materiali:
Legge 7 agosto 2015, n. 124 - Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche

Agenda per la semplificazione

Conferenza di Servizi
> Guida alle novità della Conferenza di Servizi

D.Lgs. 30 giugno 2016, n. 126 (SCIA1) e D.Lgs. 25 novembre 2016, n. 222 (SCIA2)
> Guida alle nuove disposizioni in materia di SCIA e di individuazione dei regimi amministrativi

D.Lgs 25 novembre 2016, n. 222 - Tabella A

Regolamento (CE) N. 852/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 sull’igiene dei prodotti alimentari
>modulo unificato

Regolamento (UE) 2017/625 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 marzo 2017 relativo ai controlli ufficiali e alle altre attività ufficiali effettuati per garantire l’applicazione della legislazione sugli alimenti e sui mangimi, delle norme sulla salute e sul benessere degli animali, sulla sanità delle piante nonché sui prodotti fitosanitari, recante modifica dei regolamenti (CE) n. 999/ 2001, (CE) n. 396/2005, (CE) n. 1069/2009, (CE) n. 1107/2009, (UE) n. 1151/2012, (UE) n. 652/2014, (UE) 2016/429 e (UE) 2016/2031 del Parlamento europeo e del Consiglio, dei regolamenti (CE) n. 1/2005 e (CE) n. 1099/2009 del Consiglio e delle direttive 98/58/CE, 1999/74/CE, 2007/43/CE, 2008/119/ CE e 2008/120/CE del Consiglio, e che abroga i regolamenti (CE) n. 854/2004 e (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, le direttive 89/608/CEE, 89/662/CEE, 90/425/CEE, 91/496/CEE, 96/23/CE, 96/93/CE e 97/78/CE del Consiglio e la decisione 92/438/CEE del Consiglio (regolamento sui controlli ufficiali)

Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Francesca Ferrara
Termine iscrizioni: 
Giovedì, 14 Marzo, 2019 - 17:00
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

L'attività rappresenta la prima tappa del progetto DI.SCO che ha come obiettivo supportare l’attuazione delle politiche di lotta alla dispersione scolastica della Regione Sardegna attraverso azioni di accompagnamento all’Osservatorio regionale per migliorarne la governance e l’operatività.

L’incontro è finalizzato a effettuare un’analisi di quanto realizzato nell’ambito delle azioni di miglioramento delle competenze di base e di inclusione scolastica del Programma “Tutti a Iscol@”: il programma che, negli ultimi anni, ha visto particolarmente attiva la Regione Sardegna nel contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico attraverso diverse azioni integrate, a partire dal tentativo di innalzare i livelli di apprendimento degli studenti.

L’approccio del workshop è di tipo partecipativo per favorire la condivisione delle esperienze realizzate nelle scuole di ogni ordine e grado per la Linea A - Miglioramento delle competenze di base, e la Linea C - Sostegno psicologico e pedagogico e di mediazione interculturale, nell’ottica di valorizzare le esperienze positive e di individuare eventuali aree di miglioramento.

Data inizio: 
18 Gennaio 2019 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Sardegna
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

09:00 - 09:30  Accoglienza e registrazione dei partecipanti

09:30 - 10:00  Saluti istituzionali
Giuseppe Matteo Pirisi, Presidente Istituto Superiore Regionale Etnografico della Sardegna (ISRE)
Andrea Soddu, Sindaco di Nuoro
Francesco Pigliaru, Presidente della Regione Autonoma della Sardegna
Virginia Mura, Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale, Regione Autonoma della Sardegna
Giuseppe Dessena, Assessore della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport, Regione Autonoma della Sardegna
Francesco Feliziani, Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale

10:00 - 11:00 Prospettive per rafforzare le competenze e contrastare l’abbandono scolastico
Percorsi e strategie per il miglioramento delle performance e dell'inclusione
Elisabetta Schirru, Direttore Generale della Pubblica Istruzione, Regione Sardegna Slide intervento
“Tutti a Iscol@: vincere insieme la sfida per la conoscenza” 
Maria Luisa Ariu, Segretaria Generale CISL Scuola Sardegna
Giuseppe Corrias, Segretario Generale UIL Scuola Sardegna 
Ivo Vacca, FLC CGIL Sardegna
Le professioni dell’ascolto nella scuola: una sperimentazione innovativa
Angela Maria Quaquero, Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Sardegna
Elisabetta Spiga, Pedagogista Slide intervento
Formare per non perdere
Luca Galassi, Direttore Generale del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale, Regione Sardegna Slide Intervento

 

11:00 - 11:15 Coffee break


11:15 - 12:00  Esperienze a confronto
Presentazioni di esperienze nell’ambito delle Linee A e C del Programma “Tutti a Iscol@” a cura dei dirigenti, docenti e studenti delle scuole partecipanti
Esperienza Istituto Comprensivo San Donato - Sassari
Esperienza Istituto Comprensivo Statale Mons. Saba - Elmas
Slide Monitoraggio qualitativo quantitativo - Scuola Polo IIS Don Deodato Meloni - Oristano

12:00 - 12:15  Confronto facilitato sui punti di forza e le aree di miglioramento delle attività realizzate nell’ambito delle Linee A e C del progetto Tutti a Iscol@
Elisabetta Fodde, Responsabile progetto DI.SCO, Formez PA

12:15 - 13:30  Sessione in plenaria

13:30 - 14:30  Light lunch

14:30 - 16:00  Lavori di gruppo

16:00 - 16:30  Restituzione dei lavori di gruppo
Report dei lavori della giornata

16:30 - 16:45  Conclusioni

Giuseppe Dessena, Assessore della Assessore della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport, Regione Autonoma della Sardegna

16:45 - 17:30  Dispersi e Salvati: riflessioni educative su scuola e mutamento sociale
Lorenzo Braina, Direttore scientifico del Centro CREA

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Elisabetta Fodde
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 14 Gennaio, 2019 - 13:00
max_iscrizioni: 
0

Workshop sul tema delle fusioni comunali il 21 giugno a Santo Stefano di Cadore, uno dei sei comuni dell’area interna veneta Comelico Sappada, tutti appartenenti alla provincia di Belluno. Si tratta della seconda area pilota delle 4 individuate in Veneto. Tutte le amministrazioni coinvolte non superano la soglia dei 5mila abitanti dal più popoloso, Santo Stefano di Cadore con circa 2600 residenti al più piccolo, San Nicolò di Comelico, con meno di 400 abitanti. Il seminario è rivolto ai sindaci e agli amministratori dei comuni dell’area e sarà tenuto da Francesca Ravaioli del Formez PA.

 

Data inizio: 
21 Giugno 2017 - ore 16:00
Ambito territoriale: 
area interna Comelico Sappada
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Clelia Fusco
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il workshop è il quinto appuntamento del Laboratorio di Affiancamento al Comitato di Coordinamento delle Direzioni Generali del Sistema Regione della Sardegna. Il laboratorio prevede il riesame del ruolo, del funzionamento e degli strumenti a supporto del Comitato e l’analisi delle sue criticità per arrivare a proposte di miglioramento. In linea con l’approccio adottato per il Laboratorio, anche i lavori del 5 aprile si articolano in momenti di riflessione sulle modifiche da apportare, nel caso specifico alla fase informativa, di preistruttoria, che precede la discussione e la presa delle decisioni del tavolo e in momenti di sperimentazione delle «nuove logiche» di funzionamento individuate su un ambito tematico specifico, la progettazione organizzativa degli uffici territoriali polifunzionali della Regione Autonoma della Sardegna. In particolare, verrà approfondita la proposta di istituire un gruppo tecnico interdirezionale a composizione variabile, a seconda dell’oggetto trattato, deputato ad istruire preliminarmente i lavori del Comitato.

Il Laboratorio rientra tra le attività del progetto "Qualità.due E. La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” - Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Obiettivo tematico 11 - Capacità istituzionale e amministrativa, Azione 11.3.3 Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders.

Data inizio: 
5 Aprile 2017 - ore 15:00
Ambito territoriale: 
Sardegna
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Paolo Tola
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il prossimo 11 aprile si terrà l'ultima giornata del percorso laboratoriale, realizzato dal progetto Aretè RAS, dedicato alla definizione di strumenti e modelli per la mappatura dei processi e rilevazione del rischio.

La giornata sarà un occasione per condividere con i Direttori di servizio della Regione Sardegna, la metodologia e gli strumenti di lavoro elaborati nell'ambito delle attività laboratoriali realizzatesi dal mese di settembre 2016 al mese di marzo 2017.

In tale occasione verrà presentato l'applicativo predisposto per il caricamento dei processi da mappare con il relativo questionario del rischio 'RasELP' oltre che consegnate le " Linee Guida per la mappatura dei processi e l'indentificazione dei rischi potenziali del verificarsi di comportamenti non conformi ai principi di etica, integrità, legalità e trasparenza" corredate dal manuale d'uso per affiancare la fase di compilazione on line.

La giornata vedrà i partecipati invitati all'incontro scaglionati in tre differenti fasce orarie, la presenza di ciascun pruppo non supererà le due ore:

1° Gruppo - 09.00-11.15

2° Gruppo - 12.00-14.00

3° Gruppo - 15.15-17.15

 

 

 

Sottotitolo: 
Incontro di condivisione rivolto ai Direttori di servizio della Regione Sardegna
Data inizio: 
11 Aprile 2017 - ore 09:00
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Allegati: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Salima Salis [uid:638]
Termine iscrizioni: 
Martedì, 11 Aprile, 2017 - 23:30
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il workshop è il quarto appuntamento del Laboratorio di Affiancamento al Comitato di Coordinamento delle Direzioni Generali del Sistema Regione della Sardegna. Il laboratorio prevede il riesame del ruolo, del funzionamento e degli strumenti a supporto del Comitato e l’analisi delle sue criticità per arrivare a proposte di miglioramento. Il workshop del 9 marzo si propone, in particolare, di analizzare la fase informativa che precede il momento della discussione e della presa di decisioni del tavolo. In linea con l’approccio adottato, momenti di riflessione sulle modifiche da apportare alle logiche, prassi e strumenti di lavoro si alternano a momenti di sperimentazione delle «nuove logiche» di funzionamento individuate su un oggetto di lavoro concreto. La progettazione organizzativa degli uffici territoriali è l’ambito tematico che è risultato essere di maggiore interesse e il più adatto a fungere da oggetto di lavoro «sperimentale» per il Laboratorio di accompagnamento al Comitato delle Direzioni Generali. Nei workshop successivi si avvierà il confronto e la riflessione sulle fasi della discussione e della presa di decisioni e della successiva verbalizzazione, restituzione e feedback.

Il Laboratorio rientra tra le attività del progetto "Qualità.due E. La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” - Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Obiettivo tematico 11 - Capacità istituzionale e amministrativa, Azione 11.3.3 Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders.

Data inizio: 
9 Marzo 2017 - ore 15:00
Ambito territoriale: 
Sardegna
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

Si prevede di affrontare i seguenti punti all’ordine del giorno:

• Analisi di precondizioni e vincoli per la progettazione organizzativa degli uffici territoriali polifunzionali di RAS;

• Riesame sul metodo utilizzato nella fase informativa che precede la discussione del tavolo (pre-istruttoria) e sua ottimizzazione per il futuro;

• Condivisione stato dell’arte dei Laboratori di Miglioramento dell’Azione 2 del progetto Qualità.due_E. avviati.

Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Paolo Tola
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Incontro di confronto tra le Amministrazioni sul tema della classificazione delle competenze e dei più efficaci progetti di innovazione organizzativa realizzati.

Sottotitolo: 
Confronto fra PA innovative
Data inizio: 
27 Febbraio 2017 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Sardegna
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

9.00 – 11.15

Confronto sinottico fra le esperienze di Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Campania, INPS e INAIL

 

11.15 - 11.30

Coffee Break

11.30 – 12.15

Confronto sinottico fra le esperienze dei Comuni di Parma e Venezia

12.15 – 13.00

Discussione e approfondimenti su:

·        profili e qualifiche

·        concertazione sindacale

·        applicazioni pratiche dei modelli per competenze: formazione, mobilità, reclutamento, valutazione

Ore 13.00

Pausa pranzo

14.00 – 15.00

Presentazione del sistema per competenze in corso di elaborazione in Regione Sardegna 

15.00 – 17.00

Innovazioni organizzative sperimentate nelle Amministrazioni

17.00

Chiusura del WS

 

Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Gianni Agnesa
max_iscrizioni: 
20
Sede (solo eventi in presenza): 

Il workshop è il terzo appuntamento del Laboratorio di Affiancamento al Comitato di Coordinamento delle Direzioni Generali del Sistema Regione della Sardegna. Il laboratorio prevede il riesame del ruolo, del funzionamento e degli strumenti a supporto del Comitato e l’analisi delle sue criticità per arrivare a proposte di miglioramento.

L’obiettivo della giornata è quello di avviare operativamente il percorso di riflessione e approfondimento sul funzionamento del Comitato dei Direttori Generali (Azione 1) e i laboratori di miglioramento (Azione 2) a partire dalla condivisione delle proposte emerse nei workshop di progettazione e indirizzo già realizzati.

Il Laboratorio rientra tra le attività del progetto "Qualità.due E. La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” - Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Obiettivo tematico 11 - Capacità istituzionale e amministrativa, Azione 11.3.3 Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders.

Data inizio: 
18 Gennaio 2017 - ore 10:30
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

1) condivisione delle proposte emerse nell’incontro del Comitato di coordinamento delle Direzioni Generali del 7 dicembre 2016.

2) Organizzazione operativa del Laboratorio sulle modalità di funzionamento del Comitato a partire dal tema degli uffici territoriali della Regione Sardegna (Azione 1).

3) Organizzazione operativa dei Laboratori di miglioramento (Azione 2). 

Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

L’incontro è il secondo di un ciclo di appuntamenti organizzati nell'ambito del Laboratorio di affiancamentio al Comitato di Coordinamento delle Direzioni Regionali del Sistema Regione dell’Amministrazione regionale sarda finalizzato alla valorizzazione della comunità del Comitato di Coordinamento e al rafforzamento del suo ruolo.

Il Workshop darà spazio alla discussione “governata” per individuare alcuni processi strategici afferenti alle politiche e ai programmi dell’Amministrazione regionale che richiedono forte integrazione e sui quali sarà avviata un’attività di analisi, diagnosi e reingegnerizzazione attraverso l’accompagnamento di esperti del Formez PA e l’utilizzo di tecniche e strumenti di facilitazione.

L’iniziativa rientra nelle attività del Progetto Qualità.due.E “La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” volto a promuovere – in una prospettiva di cambiamento dell’Amministrazione - le competenze di analisi, diagnosi e progettazione del miglioramento organizzativo: l’assunto è che la capacità amministrativa delle organizzazioni pubbliche possa essere potenziata da un raccordo coerente e virtuoso fra processi organizzativi e sistemi di competenze.

Il progetto "Qualità.due E. La qualità dell’organizzazione: processi e ruoli” è cofinznaito nell'ambito del Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 (Decisione C 2014 N° 10096 del 17/12/2014), Asse 4 – Obiettivo tematico 11 - Capacità istituzionale e amministrativa, Azione 11.3.3 Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders.

Data inizio: 
7 Dicembre 2016 - ore 10:00
Ambito territoriale: 
Sardegna
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

ore 10:00  -  Introduzione di Elena Tropeano (Formez PA) di presentazione degli obiettivi della giornata

ore 10:15 - 12:45 - Discussione guidata per l’individuazione dei processi strategici oggetto di analisi

ore 12:45 -  Sintesi dei risultati della discussione e piano di lavoro per l’appuntamento successivo.

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Elena Tropenao
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Pagine

Abbonamento a Workshop