Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Seminario

Data inizio 26/03/2018 - 09:30

Realizzato nell’ambito del progetto PON Governance e capacità istituzionale 2014-2020 Supporto all’operatività della riforma in materia di semplificazione affidato a Formez PA dal Dipartimento della Funzione Pubblica, questo incontro è finalizzato a supportare lo sviluppo di competenze per l’attuazione degli interventi di semplificazione previsti dalla “Riforma Madia” e dall’Agenda per la semplificazione 2015-2017.

Il seminario avvia un percorso di aggiornamento e trasferimento di competenze sulle più recenti misure di semplificazione, in particolare di quelle che maggiormente impattano sulle attività di impresa: Scia, Conferenza dei servizi, silenzio assenso, edilizia, ambiente, sportelli unici per le attività produttive.
Il percorso organizzato da FormezPa, Regione Campania e UnionCamere, proseguirà nel periodo aprile-luglio con seminari a livello territoriale e webinar.
Gli incontri di divulgazione e trasferimento di competenze affronteranno i seguenti argomenti:
   1. Le ragioni e il contesto della Riforma in materia di semplificazione;
   2. L’attuazione delle misure di semplificazione;
   3. Autorizzazioni e procedimenti specifici in materia ambientale;
   4. Autorizzazioni e procedimenti specifici in materia di edilizia, sanità, paesaggio;
   5. SUAP e Impresa in un giorno;
   6. SUAP e servizi on line.

All’interno di questa prima giornata è stato analizzato il contesto normativo e attuativo nel quale si inserisce la legge n. 124/2015 e successivi provvedimenti attuativi. Sono stati richiamati i principi dell’azione e del procedimento amministrativo, dell’Agenda e del Codice dell’amministrazione digitale, della riforma del titolo V. Sono state illustrate le principali novità introdotte dalla legge n. 124/2015: SCIA, Conferenza dei servizi, silenzio assenso.

Al seminario hanno partecipato n. 289 persone, sia in presenza presso la sede della Camera di Commercio di Napoli - Piazza Bovio (n. 110 presenti), che in streaming, curato da UnionCamere Campania, presso le sedi della Camera di Commercio di: Avellino - Piazza Duomo n. 5 (n. 43 presenti), Benevento - Piazza IV Novembre n. 1 (n. 32 presenti), Caserta - Via Roma n. 75 (n. 35 presenti), Salerno - Via Allende n. 19 (n. 69 presenti).
I partecipanti sono Dirigenti, Funzionari, Responsabili SUAP, SUE, di Settore, di Area, di Procedimento, di Servizio, Istruttori e Operatori provenienti da Regione (n. 78), Città Metropolitana di Napoli (n. 15), Province di Avellino (n. 3), Caserta (n. 3) e Salerno (n. 15), da n. 98 Comuni (n. 156 partecipanti provenienti da: n. 27 Comuni della provincia di Avellino - n. 33 partecipanti; n. 13 Comuni provincia di Benevento - n. 23 partecipanti; n. 18 Comuni provincia di Caserta - n. 32 partecipanti; n. 18 Comuni provincia di Napoli - n. 38 partecipanti; n. 21 Comuni provincia di Salerno - n. 29 partecipanti; n. 1 non specifica il nome del Comune), dalle Autorità di Sistema Portuale di Napoli (n. 1) e di Ambito “Calore Irpino” (n. 1), dalle Camere di Commercio di: Avellino (n. 3), Benevento (n. 2), Caserta (n. 3), Napoli (n. 2), Salerno (n. 1), dall'Università degli Studi di Napoli - Federico II (n. 2) oltre a rappresentanti di InfoCamere (n. 1), Associazioni di Categoria (ANCE Napoli - n. 1), Ordini professionali (Ordine degli Avvocati di Napoli - n. 1) e Liberi professionisti (n. 1).

 

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 22/03/2018 - 15:00

Rendere il sistema pubblico più aderente ai bisogni della popolazione è un obiettivo prioritario della programmazione Regionale. Occorre agire su una dimensione istituzionale, sociale, economica e organizzativa, introducendo anche nuove figure capaci di facilitare la governance delle iniziative che richiedono a tutti gli attori nuovi modi d’azione, nuovi compiti e nuovi ruoli. La facilitazione punta ad aiutare i gruppi di lavoro nel processo di elaborazione dei contenuti e di presa di decisione supportando, con metodi e tecniche , la gestione dei processi di comunicazione, di generazione dei contenuti e di sintesi tra i partecipanti. In sanità in particolare, esistono momenti di confronto e indirizzo istituzionali a più attori - i Tavoli Tecnici- costituiti per raggiungere risultati condivisi, in tempi ottimali, favorendo la discussione e il massimo degli apporti scientifici e operativi. Ma in ogni settore esiste sempre più la necessità di mettere a confronto punti di vista diversi per programmare, gestire al meglio, valutare azioni complesse. Per questo la Regione Sardegna, in collaborazione col Formez PA, ha elaborato per la prima volta in Italia delle linee guida per la facilitazione dei “Tavoli Tecnici” in ambito sanitario, ma ha sperimentato tale approccio anche in altri ambiti come istruzione, lavoro, politiche sociali, con l’intenzione di estendere a tutti i settori tale supporto operativo e metodologico.

 

Programma

 

15.30 Accoglienza dei partecipanti

Presentazione della giornata e saluti introduttivi
Filippo Spanu (Assessore Regionale agli AA.GG., Personale e Riforma della Regione)
Antonio D'Urso (Direttore AOU Sassari)

Lo sviluppo delle competenze e nuove figure della PA
Maria Giuseppina Medde (DG Organizzazione e Personale- Ass. AA.GG. Personale e Riforma della Regione)

 Il ruolo dei Tavoli Tecnici nella riqualificazione del sistema sanitario regionale
Luigi Benedetto Arru (Assessore Regionale Igiene, Sanità e Politiche Sociali)

Facilitazione dei Tavoli Tecnici: esperienze e raccomandazioni
Antonio Azara - Gildo Motroni (Percorso Facilitatori Progetto Qualità 2.A)

Facilitazione dei gruppi di lavoro: certezze e questioni aperte
Andrea Lorenti (Poliste)

Orientamenti per l’innovazione organizzativa: aspetti culturali e tecnici
Antonio Giulio de Belvis (Università Cattolica del Sacro Cuore-Roma)

Conclusioni

Ore 19:00 Chiusura del Seminario

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 15/03/2018 - 08:45

La nuova disciplina della conferenza di servizi. Approfondimento sugli aspetti operativi è il tema di questo incontro, organizzato da Formez PA - nell’ambito del Progetto affidatogli dal Dipartimento della Funzione Pubblica "Supporto all’operatività della riforma in materia di semplificazione" - in collaborazione con il Dipartimento “Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca” della Regione Basilicata.

Il Progetto ha come obiettivo generale il rafforzamento della capacità amministrativa necessaria a tutti i livelli di governo per assicurare la concreta attuazione delle riforme introdotte in materia di semplificazione dalla "Legge Madia" (legge n. 124/2015 e successivi provvedimenti attuativi) e per realizzare e monitorare le azioni previste nell’Agenda per la semplificazione 2015-2017.

Il seminario, primo di una serie di incontri di approfondimento su temi specifici che saranno realizzati sul territorio della Regione Basilicata, è stato l’occasione per presentare la Rete Italiasemplice, analizzare la "Riforma Madia" e decreti attuativi (127/2916, 126/2016 e 222/2016), approfondire la nuova Conferenza di Servizi e i relativi aspetti operativi. Nel corso dell’incontro sono stati affrontati, tra gli altri, i seguenti temi: il silenzio assenso e l’autotutela amministrativa; le diverse tipologie di Conferenza; la conferenza in materia di AUA; il rappresentante unico; i rimedi in opposizione.

All’incontro hanno partecipato n. 108 persone tra Dirigenti, Funzionari, Responsabili SUAP, di Settore, di Area, di Procedimento, di Servizio, Istruttori e Operatori provenienti da Regione (n. 27), Provincia di Matera (n. 4), Provincia di Potenza (n. 16), da n. 32 Comuni (n. 10 Comuni della provincia di Matera - n. 15 partecipanti; Comuni della provincia di Potenza n. 22 Comuni - n. 37 partecipanti), Azienda sanitaria di Matera (n. 1) e di Potenza (n. 7)  InfoCamere (n. 1).

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 07/03/2018 - 08:30

L'iniziativa della Direzione Generale dell'organizzazione e del personale della Regione Autonoma della Sardegna, attuata nell’ambito del “Progetto Qualità 2A” - La qualità dell’organizzazione: competenze e ruoli” del Formez PA, è finalizzata allo sviluppo e al rafforzamento di alcune competenze necessarie per il miglioramento della gestione di gruppi di lavoro caratterizzati da differenti livelli di complessità, dal gruppo interno alla propria Amministrazione fino a tavoli tematici multistakeholder.

La giornata, di tipo teorico-pratico, prevede momenti di lezione, esercitazioni individuali e lavori di gruppo, in modo da rendere immediatamente trasferibili sul lavoro e in differenti contesti le conoscenze e le abilità acquisite.

Gli obiettivi dell'intervento formativo sono:

• Definire la facilitazione e il “profilo” del facilitatore di un tavolo tecnico/partenariale;
• Rafforzare le competenze (tecniche e trasversali) per un efficace funzionamento di un tavolo tecnico/partenariale (capacità operative, comportamenti, strumenti necessari per svolgere in modo efficace il compito e raggiungere i risultati previsti);
• Definire, sulla base dell’esperienza formativa condotta, una lista innovativa ma realistica di azioni da adottare per facilitare l’attività di un tavolo tecnico/partenariale.


Programma


Docenti: Dott. Carlo Duò e Dott. Stefano Sotgiu

ore 8:30    Introduzione
                  Presentazione dell'iniziativa
                  Magi Medde - Direttore Generale Direzione Generale dell'organizzazione e del personale - Regione Autonoma della Sardegna
                  
Presentazione della giornata
                  Gianni Agnesa - Responsabile di progetto Formez PA   

ore 8:45    La facilitazione nei processi partecipativi: la facilitazione di tavoli tecnici e gruppi di lavoro.
                  La facilitazione applicata alla risoluzione concertata dei problemi. 
                  Il ruolo del facilitatore: funzioni, ambiti di intervento, compiti e tecniche operative, competenze.

ore 11:00   Pausa caffè

ore 11:30  Tecniche di facilitazione (l’uso delle domande, l’ascolto attivo, il parroting, il mirroring, la parafrasi, il traking)
                  Gestione delle criticità ricorrenti (individui dominanti e silenziosi, la partecipazione scarsa del gruppo, i partecipanti arroccati, aggressivi, il non rispetto degli orari). 
                  Proposte per la migliore gestione e facilitazione di processi partecipativi dei tavoli tecnici:
                                  • Preparazione incontro
                                  • Conduzione incontro
                                  • Valorizzazione risultati

Ore 13:30  Chiusura dell'incontro

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 23/02/2018 - 08:30

L'iniziativa della Direzione Generale dell'organizzazione e del personale della Regione Autonoma della Sardegna, attuata nell’ambito del “Progetto Qualità 2A” - La qualità dell’organizzazione: competenze e ruoli” del Formez PA, costituisce un'opportunità per riflettere sui tre momenti chiave nei quali i dirigenti/funzionari della Regione Sardegna interagiscono con la progettualità del territorio:

- la predisposizione del bando;
- la selezione/valutazione delle proposte;
- la gestione e valutazione finale complessiva del programma.

La giornata, di tipo teorico-pratico, prevede momenti di lezione, esercitazioni individuali e lavori di gruppo, in modo da rendere immediatamente trasferibili sul lavoro e in differenti contesti le conoscenze e le abilità acquisite.

L'obiettivo dell'intervento formativo è l'acquisizione di alcuni strumenti minimi che possano un supporto metodologico nei momenti topici del processo di programmazione e di valutazione dei progetti.


PROGRAMMA


Docente: Federico Bussi

ore 8:30     Accoglienza dei partecipanti e introduzione della giornata
                  Formez PA

ore 9:00     Sessione introduttiva
                  La qualità dei fondi pubblici per lo sviluppo e l'avvento del PCM : impatto dei progetti, sostenibilità, beneficiari e stakeholder.

ore 9:45     Primo round di lavoro di gruppo
                  I criteri di qualità previsti dai bandi regionali e la progettazione territoriale

Ore 11:00  Pausa caffè

Ore 11:15  Restituzione in plenaria dei risultati dei gruppi e feedback del docente
                  La qualità negli strumenti del PCM

Ore 12:15  Secondo round di lavoro di gruppo
                  Vincoli e ostacoli nella programmazione/gestione/valutazione dei progetti e proposte di miglioramento per superare e/o minimizzare i vincoli e le difficoltà

Ore 13:30  Chiusura dell'incontro
         

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 22/02/2018 - 08:30

L'iniziativa della Direzione Generale dell'organizzazione e del personale della Regione Autonoma della Sardegna, attuata nell’ambito del “Progetto Qualità 2A” - La qualità dell’organizzazione: competenze e ruoli” del Formez PA, costituisce un'opportunità per riflettere sui tre momenti chiave nei quali i dirigenti/funzionari della Regione Sardegna interagiscono con la progettualità del territorio:

- la predisposizione del bando;
- la selezione/valutazione delle proposte;
- la gestione e valutazione finale complessiva del programma.

La giornata, di tipo teorico-pratico, prevede momenti di lezione, esercitazioni individuali e lavori di gruppo, in modo da rendere immediatamente trasferibili sul lavoro e in differenti contesti le conoscenze e le abilità acquisite.

L'obiettivo dell'intervento formativo è l'acquisizione di alcuni strumenti minimi che possano un supporto metodologico nei momenti topici del processo di programmazione e di valutazione dei progetti.


PROGRAMMA


Docente: Federico Bussi

ore 8:30     Accoglienza dei partecipanti e introduzione della giornata
                  Formez PA

ore 9:00     Sessione introduttiva
                  La qualità dei fondi pubblici per lo sviluppo e l'avvento del PCM : impatto dei progetti, sostenibilità, beneficiari e stakeholder.

ore 9:45     Primo round di lavoro di gruppo
                  I criteri di qualità previsti dai bandi regionali e la progettazione territoriale

Ore 11:00  Pausa caffè

Ore 11:15  Restituzione in plenaria dei risultati dei gruppi e feedback del docente
                  La qualità negli strumenti del PCM

Ore 12:15  Secondo round di lavoro di gruppo
                  Vincoli e ostacoli nella programmazione/gestione/valutazione dei progetti e proposte di miglioramento per superare e/o minimizzare i vincoli e le difficoltà

Ore 13:30  Chiusura dell'incontro
         

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 12/02/2018 - 09:00

Chi è una facilitatrice/facilitatore? Cosa fa per facilitare un tavolo con molti attori, alcuni dei quali pregiudizialmente contrapposti?
Ci sono tecniche idonee ad animare e condurre un tavolo? Quali condizioni favoriscono l’esito di un tavolo di lavoro?
Questi sono alcuni dei temi che toccheremo alla fine di due percorsi per facilitatori dei tavoli Tecnici in sanità e delle politiche sociali.
L'incontro è riservato a quanti hanno seguito i percorsi delle due Direzioni Generali (Sanità e Politiche Sociali) della Regione Autonoma della Sardegna

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 07/02/2018 - 08:30

L'iniziativa della Direzione Generale dell'organizzazione e del personale della Regione Autonoma della Sardegna, attuata nell’ambito del “Progetto Qualità 2A” - La qualità dell’organizzazione: competenze e ruoli” del Formez PA, costituisce un'opportunità per riflettere sui tre momenti chiave nei quali i dirigenti/funzionari della Regione Sardegna interagiscono con la progettualità del territorio:

- la predisposizione del bando;
- la selezione/valutazione delle proposte;
- la gestione e valutazione finale complessiva del programma.

La giornata, di tipo teorico-pratico, prevede momenti di lezione, esercitazioni individuali e lavori di gruppo, in modo da rendere immediatamente trasferibili sul lavoro e in differenti contesti le conoscenze e le abilità acquisite.

L'obiettivo dell'intervento formativo è l'acquisizione di alcuni strumenti minimi che possano un supporto metodologico nei momenti topici del processo di programmazione e di valutazione dei progetti.


PROGRAMMA


Docente: Federico Bussi

ore 8:30     Accoglienza dei partecipanti e introduzione della giornata
                  Formez PA

ore 9:00     Sessione introduttiva
                  La qualità dei fondi pubblici per lo sviluppo e l'avvento del PCM : impatto dei progetti, sostenibilità, beneficiari e stakeholder.

ore 9:45     Primo round di lavoro di gruppo
                  I criteri di qualità previsti dai bandi regionali e la progettazione territoriale

Ore 11:00  Pausa caffè

Ore 11:15  Restituzione in plenaria dei risultati dei gruppi e feedback del docente
                  La qualità negli strumenti del PCM

Ore 12:15  Secondo round di lavoro di gruppo
                  Vincoli e ostacoli nella programmazione/gestione/valutazione dei progetti e proposte di miglioramento per superare e/o minimizzare i vincoli e le difficoltà

Ore 13:30  Chiusura dell'incontro
         

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 17/01/2018 - 08:30

L'iniziativa della Direzione Generale dell'organizzazione e del personale della Regione Autonoma della Sardegna, attuata nell’ambito del “Progetto Qualità 2A” - La qualità dell’organizzazione: competenze e ruoli” del Formez PA, è finalizzata allo sviluppo e al rafforzamento di alcune competenze necessarie per il miglioramento della gestione di gruppi di lavoro caratterizzati da differenti livelli di complessità, dal gruppo interno alla propria Amministrazione fino a tavoli tematici multistakeholder.

La giornata, di tipo teorico-pratico, prevede momenti di lezione, esercitazioni individuali e lavori di gruppo, in modo da rendere immediatamente trasferibili sul lavoro e in differenti contesti le conoscenze e le abilità acquisite.

Gli obiettivi dell'intervento formativo sono:

• Definire la facilitazione e il “profilo” del facilitatore di un tavolo tecnico/partenariale;
• Rafforzare le competenze (tecniche e trasversali) per un efficace funzionamento di un tavolo tecnico/partenariale (capacità operative, comportamenti, strumenti necessari per svolgere in modo efficace il compito e raggiungere i risultati previsti);
• Definire, sulla base dell’esperienza formativa condotta, una lista innovativa ma realistica di azioni da adottare per facilitare l’attività di un tavolo tecnico/partenariale.



PROGRAMMA


Docenti: Dott. Carlo Duò e Dott. Stefano Sotgiu


ore 8:30     Introduzione
                  Presentazione dell'iniziativa
                  Magi Medde - Direttore Generale Direzione Generale dell'organizzazione e del personale - Regione Autonoma della Sardegna
                 
Presentazione della giornata
                  Gianni Agnesa - Responsabile del Progetto - Formez PA

ore 8.45     La facilitazione nei processi partecipativi: la facilitazione di tavoli tecnici e gruppi di lavoro.
                  La facilitazione applicata alla risoluzione concertata dei problemi.
                  Il ruolo del facilitatore: funzioni, ambiti di intervento, compiti e tecniche operative, competenze.

ore 11:00   Pausa caffè

ore 11:30   Tecniche di facilitazione (l’uso delle domande, l’ascolto attivo, il parroting, il mirroring, la parafrasi, il traking)
                   Gestione delle criticità ricorrenti (individui dominanti e silenziosi, la partecipazione scarsa del gruppo, i partecipanti arroccati, aggressivi, il non rispetto degli orari).
                   Proposte per la migliore gestione e facilitazione di processi partecipativi dei tavoli tecnici:
                                      • Preparazione incontro
                                      • Conduzione incontro
                                      • Valorizzazione risultati

Ore 13:30   Chiusura dell'incontro 

Sede (solo eventi in presenza)
Data inizio 15/12/2017 - 08:45

Il SUAP e i Servizi Sanitari di Prevenzione è stato il tema di questo incontro, organizzato da Formez PA - nell’ambito del Progetto affidatogli dal Dipartimento della Funzione Pubblica “Supporto all’operatività della riforma in materia di semplificazione” - in collaborazione con il Comune di Monopoli, Assessorato allo sviluppo economico e alla semplificazione amministrativa e Area Affari generali e sviluppo locale.

Il Progetto ha come obiettivo generale il rafforzamento della capacità amministrativa necessaria a tutti i livelli di governo per assicurare la concreta attuazione delle riforme introdotte in materia di semplificazione dalla “Legge Madia” (legge n. 124/2015 e successivi provvedimenti attuativi) e per realizzare e monitorare le azioni previste nell’Agenda per la semplificazione 2015-2017.

L’incontro è stato una prima occasione di confronto e discussione con il Dipartimento di prevenzione della ASL Bari sulle criticità applicative dei decreti legislativi attuativi della legge 124/2015 (Decreti nn. 127/2916, 126/2016 e 222/2016) con specifico riferimento alla Conferenza di Servizi, alla SCIA e alla Notifica ai fini della registrazione (Reg. CE n. 852/2004). La Regione Puglia ha fornito le prime indicazioni operative sulla Notifica ai fini della registrazione (Reg. CE n. 852/2004) con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 1106 del 4 luglio 2017 e successivamente ha definito ulteriori specificazioni con la Determinazione del Dirigente Sezione Promozione della Salute e del Benessere n. 811 del 10 agosto 2017 e la Determinazione del Dirigente Sezione Attività Economiche Artigianali e Commerciali n.156 del 22 settembre 2017.

Al seminario hanno partecipato n. 70 persone tra Dirigenti, Funzionari, Responsabili SUAP e di Settore, Istruttori e Tecnici della Prevenzione di n. 11 Comuni - delle province di Bari: n. 9; Brindisi: n. 1; Taranto: n. 1 - (n. 35), delle ASL di Bari (n. 29) e Barletta-Andria-Trani (n. 4) oltre a Liberi professionisti (n. 2).

Sede (solo eventi in presenza)

Pagine

Abbonamento a Seminario