Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Report questionari

La Conferenza di Servizi dopo la Riforma Madia: presentazione ragionata delle nuove norme e prime riflessioni sugli impatti operativi - SCIA

Progetto
Supporto all’operatività della riforma in materia di semplificazione
Tipo
Seminario
Data inizio
19/05/2017 07:00
Data fine
19/05/2017 14:30
Sede
Sala Auditorium
Indirizzo
Corso Inghilterra n. 7/9 Torino
Richieste di iscrizione
130
Iscrizioni accettate
130
Presenze confermate
97
Indicatore Unico di Gradimento Generale
4.19
Calcolato su 52 valutazioni

  media dev. st. n
applicabilita 4.00 su 5 in 52 valutazioni 4.00 0.83 52
articolazione e tempo 3.98 su 5 in 52 valutazioni 3.98 0.84 52
assistenza org 4.12 su 5 in 52 valutazioni 4.12 0.72 52
coerenza bisogni organizzazione 4.18 su 5 in 51 valutazioni 4.18 0.81 51
contributo esperti 4.14 su 5 in 51 valutazioni 4.14 0.71 51
esaustività 4.10 su 5 in 52 valutazioni 4.10 0.71 52
modalità-apprendimento 4.12 su 5 in 52 valutazioni 4.12 0.80 52
obiettivo 4.06 su 5 in 52 valutazioni 4.06 0.74 52
sede logistica 4.50 su 5 in 52 valutazioni 4.50 0.67 52

Commenti e suggerimenti

6 commenti per questo evento

Inviato il 29/05/2017 alle 09:30 da Silvia Pastore
Sarebbe stato utile qualche esempio "pratico" operativo rivolto espressamente ai tecnici degli Enti (es. una modulistica "tipo" per l'avvio di procedimento, indizione della CDS, verbali, pubblicazioni, schemi temporali, etc) E' importantissima la standardizzazione delle istanze, ma lo è altrettanto la documentazione per la gestione interna del procedimento. In questo, gli enti minori - sopratutto i piccoli comuni - sono completamente lasciati a se' stessi; l'operatività è spesso conseguenza di "passa parola" nonchè della buona volontà dei dipendenti. Anche i segretari comunali, spesso, non sono adeguatamente aggiornati e formati per supportare gli uffici. A mio avviso occorre una formazione OBBLIGATORIA e COSTANTE soprattutto dei dipendenti comunali (funzionari ed istruttori), per garantire un servizio pubblico corretto ed efficiente, che escluda la purtroppo ancora resistente discrezionalità e libera interpretazione delle norme (spesso in senso restrittivo). Ciò non è coerente con il concetto di semplificazione. L'attenzione degli operatori dovrebbe essere rivolta alla tutela del territorio, alla sicurezza idrogeologca e sismica, alla conservazione oculata dei beni architettonici ed al patrimonio comune (anche quello non espressamente tutelato..), ma per fare ciò deve essere adeguatamente sostenuto da Stato e Regioni. Un'ottima iniziativa in ogni caso, molto utile. Un ultimo suggerimento, per i motivi sopra accennati, sarebbe auspicabile che le giornate di formazione come queste fossero attivate PRIMA dell'entrata in vigore delle modfiche di Legge... Grazie.
Inviato il 29/05/2017 alle 09:53
Buongiorno dedicherei più tempo agli esempi pratici, prospettati sia dai relatori che dai partecipanti.
Inviato il 29/05/2017 alle 10:16 da Daniela CARLEO
Non ho aggiunte. Il seminario è stato molto utile e ci si è interfacciati con gli autori della Modulistica unica. Sono stati dati preziosi suggerimenti per eventuali modifiche del progetto di semplificazione.
Inviato il 30/05/2017 alle 17:48
Suggerisco di comunicare in anticipo il link nel quale sono reperibili le slide dei relatori, per consentire di seguire il seminario in modo ottimale.
Inviato il 01/06/2017 alle 11:58
dedicare meno tempo al racconto di come si è arrivati alla norma
Inviato il 09/06/2017 alle 09:03
darei un taglio più pratico