Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Report questionari

Gli aiuti di stato - 1° ed.

Progetto
Formazione Aiuti di Stato
Tipo
Webinar
Data inizio
26/04/2016 10:00
Data fine
09/06/2016 11:30
Sede
Richieste di iscrizione
1430
Iscrizioni accettate
1306
Presenze confermate
612
Indicatore Unico di Gradimento Generale
4.18
Calcolato su 578 valutazioni

  media dev. st. n
applicabilita 3.64 su 5 in 574 valutazioni 3.64 1.08 574
articolazione e tempo 3.76 su 5 in 574 valutazioni 3.76 0.86 574
assistenza org 4.27 su 5 in 572 valutazioni 4.27 0.75 572
coerenza bisogni organizzazione 4.08 su 5 in 573 valutazioni 4.08 0.92 573
contributo esperti 4.09 su 5 in 574 valutazioni 4.09 0.80 574
esaustività 3.90 su 5 in 575 valutazioni 3.90 0.83 575
modalità-apprendimento 4.08 su 5 in 573 valutazioni 4.08 0.96 573
obiettivo 3.90 su 5 in 577 valutazioni 3.90 0.81 577
sede logistica 3.96 su 5 in 577 valutazioni 3.96 1.00 577

Commenti e suggerimenti

121 commenti per questo evento

Inviato il 05/07/2016 alle 12:33 da MARIA ANTONIETTA RUMORE
Il corso è stato organizzato benissimo. Sarebbe necessario solo prevedere una modalità per potere porre i quesiti che erano tantissimi.
Inviato il 11/07/2016 alle 08:19
La presenza di discenti con livelli molti diversi di conoscenza di esperienze ha portato a formulare domande e risposte estremamente specifiche e tecniche. Chi come me era a completamente a digiuno dell'argomento trattato (che avrebbe dovuto essere il target dell'evento) ha trovato di difficile comprensione di alcuni quesiti e delle relative risposte. Sarebbe stato preferibile una maggiore selezione dei partecipanti. L'orario scelto spezza la mattinata con conseguente difficoltà a gestire eventuali appuntamenti con il pubblico. Sarebbe stato meglio collocare i seminari a inizio o a fine mattinata. La chat è uno strumento molto utile. Qui è stata usata troppo frequentemente per comunicazioni che non interessavano direttamente la lezione o il gruppo ma solo alcuni singoli, risultando fonte di distrazione. Forse sarebbe opportuno filtrare gli interventi o prevedere 2 chat: una con il docente sui contenuti e una con il tutor per i problemi tecnico-organizzativi, i saluti ecc.
Inviato il 11/07/2016 alle 16:21
La formula del Webinar ha indubbi vantaggi, in particolare per la possibilità di essere fruito da una platea davvero ampia ovunque dislocata. In questo caso, però, l'eccessivo numero di iscritti, con livelli di conoscenze e competenze sulla materia molto diversificate, ha rappresentato, a mio avviso, un fattore negativo. Data la quantità di persone collegate, non era possibile intervenire direttamente per chiedere chiarimenti al relatore, ma occorreva digitare la domanda e attendere la pausa prevista per ottenere la risposta che, per varie ragioni, non sempre veniva fornita. Alla fine delle diverse sessioni, quindi, si restava con dubbi non fugati a cui si aggiungevano anche quelli espressi dagli altri discenti. Per quanto tutti i relatori si siano mostrati disponibili a fornire chiarimenti se contattati, sarebbe auspicabile se già in sede di webinar si potesse adottare una metodologia più efficace. In caso contrario, ripropongo qui il suggerimento che ho già inviato via mail: "Sarebbe utile ipotizzare la realizzazione di un documento finale in cui, una volta raccolte tutte le domande presentate, i relatori possano fornire per iscritto le loro risposte. Per vari motivi (mancata attinenza con l'argomento della giornata, argomento troppo ampio, difficoltà a interpretare la domanda nei tempi imposti, "perdita" della stessa tra le tante formulate) non sempre il relatore riesce a rispondere e, quindi, a risolvere i tanti dubbi espressi, che così restano non fugati, compromettendo la valenza formativa del corso. In tale ottica, anche il successivo riascolto delle registrazioni non riesce ad essere d'aiuto. Comprendo che tale richiesta comporterebbe un lavoro non indifferente e che, magari, non tutti i relatori potrebbero fornire la propria disponibilità, ma il "vademecum" che ne risulterebbe (magari aggiornato con quello delle successive edizioni), una volta messo a disposizione, potrebbe rappresentare uno strumento di lavoro molto utile e arricchente per tutti coloro che sono chiamati a lavorare su tale materia."
Inviato il 11/07/2016 alle 17:13 da fernando carboni
aggiungerei esercitazioni su casi reali.
Inviato il 12/07/2016 alle 11:31
probabilmente gli argomenti andrebbero ulteriormente approfonditi
Inviato il 12/07/2016 alle 11:33
Darei l'opprtunità di fare domande all'insegnante solo a fine lezione e cercherei di bloccare in qualche modo i commenti sulla chat che distraggono l'attenzione
Inviato il 12/07/2016 alle 11:34 da Giancarlo Viola
Sarebbe opportuno non interrompere troppo spesso la spiegazione dei docenti con domande troppo puntuali e chiaramente riferite a casi specifici. Piuttosto potrebbe essere utile prevedere delle esercitazioni pratiche dedicate.
Inviato il 12/07/2016 alle 11:35
Selezionare meglio i partecipanti prima dell'inizio del corso. Il livello è corso base sugli aiuti di stato. L'argomento è molto interessante e importante ma alcuni partecipanti hanno "disturbato". I docenti sono molto competenti! Complimenti!
Inviato il 12/07/2016 alle 11:35 da Chiara Rossetto
Dovrebbe essere registrata la presenza anche se la lezione viene vista in un successivo momento, grazie alla registrazione.
Inviato il 12/07/2016 alle 11:39 da mirella masucci
ripetere con approfondimenti. la tecnica di formazione potrebbe essere sfruttata anche per altri temi
Inviato il 12/07/2016 alle 11:40 da Letizia Ciaschetti
sarebbero necessari corsi che trattassero un numero minore di argomenti ed in maniera più approfondita
Inviato il 12/07/2016 alle 11:46
Vorrei chiedere: 1) se in futuro verranno organizzati corsi specifici in materia di aiuti di stato es: corso relativo agli aiuti di stato in materia ambientale, relativi alla ricerca, ai SIEG in modo tale da approfondire ulteriormente questa materia che, oltre a piacermi, ha un "utilizzo" notevole nel mio ambito lavorativo; 2) è possibile avere delle faq; 3)possono essere rivolte delle domande specifiche ai relatori attraverso magari la mail che ci avete fornito? Vi ringrazio. Il corso è stato molto ben strutturato, la modalità FAD è stata vincente.
Inviato il 12/07/2016 alle 11:46
Forse sarebbe necessario prevedere una maggiore flessibilità per la fruizione del corso ad esempio attestando le presenze anche se si guardano le lezioni, una volta registrate, in altri orari. Certo assicurando che vi sia l'effettiva fruizione.
Inviato il 12/07/2016 alle 11:48 da Veronica Cividini
Avrei ripensato completamente la prima lezione introduttiva che è partita subito a trattare argomenti molto specifici e tecnici non adatti a un'utenza non esperta in materia di aiuti di Stato. La prima lezione, a mio avviso, si sarebbe dovuta incentrare su una panoramica generale sugli aiuti di Stato toccando i vari argomenti del corso ma senza entrare in dettagli tecnici incomprensibili ai neofiti.
Inviato il 12/07/2016 alle 11:49
nessuno
Inviato il 12/07/2016 alle 11:59
lezioni meno diluite per aver un minor numero di appuntamenti
Inviato il 12/07/2016 alle 12:15 da Daniela Benchi
Indubbiamente la scelta dei docenti è decisiva ai fini dell'apprendimento, specialmente nei corsi on line. Alcuni sono stati perfetti, traspariva la loro padronanza della materia. Perciò nei corsi è importante la scelta del docente. In linea generale ritengo che questo tipo di corsi va incrementato anche su altri argomenti. L'assistenza è stata davvero ottima. L'unico difetto troppe chat distraggono l'ascoltatore e magari andrebbero filtrate....... Comunque Grazie!
Inviato il 12/07/2016 alle 12:16 da Luigi Salzano
Un maggiore approfondimento dei regolamenti di esenzione ed in particolare del Reg. (UE) 702/2014 ABER per la materia di cui mi occupo (agricoltura e foreste).
Inviato il 12/07/2016 alle 12:26 da adalgisa irlando
Slides anticipate
Inviato il 12/07/2016 alle 12:39 da Enrica Berlingieri
La possibilità di seguire in remoto il corso è sicuramente un'ottima soluzione. Occorre tuttavia potenziare, per garantire il regolare svolgimento di ogni lezione, le connessioni con i docenti Rispetto alle lezioni in aula, il docente in remoto deve fare maggiore attenzione alla dizione e allo scandire le parole e le sue frasi. Spesso, anche solo un mimino ritardo/contatto con il microfono pregiudica il corretto ascolto e comprensione,
Inviato il 12/07/2016 alle 12:42
Sarebbe utile dare la possibilità di scaricare le slides e i documenti citati dai docenti nel corso dei seminari.
Inviato il 12/07/2016 alle 12:50
A tratti il corso ha perso di incisività pedagogica a causa di un livello conoscitivo disomogeneo da parte dei partecipanti. Infatti, e malgrado fosse un corso indirizzato a partecipanti sprovvisti di conoscenza della materia, di fatto una buona parte era in possesso di conoscenze medio-alte. Questo ha causato un rallentamento, se non addirittura maggior confusione, nell'apprendimento da parte degli altri partecipanti. Sarebbe dunque opportuno in futuro assicurarsi che sia ci sia maggiore omogeneità per fasce di livello.
Inviato il 12/07/2016 alle 12:50
Eliminerei gli approfondimenti spinti e rapidi di alcuni relatori e modificherei anche il loro ritmo di procedere nella lezione. Alcuni relatori sono stati molto veloci e probabilmente le tematiche sarebbero dovute essere svolte in termini più semplici soprattutto in un corso base come questo.
Inviato il 12/07/2016 alle 13:11 da ferdinando mastrantonio
Gli orari di fruizione si sovrappongono agli orari di accesso degli utenti, sarebbe preferibile un orario pomeridiano in giorni diversi da quelli di apertura al pubblico (per il mio ufficio: lunedì - mercoledì - venerdì).
Inviato il 12/07/2016 alle 13:12
trattazione casi pratici
Inviato il 12/07/2016 alle 13:24 da ILDEBRANDO MILANO
rete più performante
Inviato il 12/07/2016 alle 13:30
Le difficoltà tecniche hanno inciso negativamente: anche al di fuori della diretta non sono riuscito a seguire con tranquillità le lezioni. Per superare i problemi di connessione suggerirei di caricare i file video e permetterne il download. Grazie
Inviato il 12/07/2016 alle 14:18
Per potere seguire bene bisognava avere delle basi sulla materia, molti di noi partivano da zero, inoltre spesso e volentieri la connessione era pessima.
Inviato il 12/07/2016 alle 14:47
NESSUNO
Inviato il 12/07/2016 alle 14:52
Sarebbe opportuno verificare, prima dell'avio del corso, il grado di conoscenza dell'argomento da parte degli iscritti, perchè la partecipazione di colleghi con una maggior esperienza ha, talvolta, concentrato la disponibilità di tutti i relatori verso spiegazioni troppo particolareggiate e al di sopra del livello "principianti", a scapito di chi non era ancora a tale livello di conoscenza della materia
Inviato il 12/07/2016 alle 15:17 da Barbara Grisafi
Sinceramente lo svolgimento e l'organizzazione dell'attività mi è molto piaciuta. Veramente interessante dialogare in chat quindi fare domande in tempo reale. Utile poter rivedere la registrazione degli interventi. Grazie.
Inviato il 12/07/2016 alle 15:38
Taglio dei contenuti e dell'esposizione maggiormente operativi
Inviato il 12/07/2016 alle 18:11
Forse l'unico neo è che dall'inizio alla fine del corso passa circa un mese e mezzo. Con un corso così diluito nel tempo, c'è il rischio di dimenticare quanto si è appreso durante le prime lezioni. Si potrebbe prevedere un nuovo corso più breve, per esempio 8 invece di 12 lezioni, da somministrare due volte a settimana.
Inviato il 13/07/2016 alle 08:52
Prevederei la possibilità da parte dei discenti di inviare domande via mail. Le domande e le relative risposte potrebbero essere raccolte in un documento utile a tutti. Ciò che manca nei corsi online è l'interazione con il docente.
Inviato il 13/07/2016 alle 10:19
Trattandosi di un corso "base" a mio parere è stato un pò troppo avanzato. Sono, comunque, consapevole che la materia è troppo tecnica e complessa.
Inviato il 13/07/2016 alle 10:39
Non ho suggerimenti da dare.
Inviato il 13/07/2016 alle 12:57 da patrizia orso
a proposito delle slides...troppo stringate, a mio avviso dovrebbero essere meno nozionistiche, soprattutto per una lettura successiva.
Inviato il 13/07/2016 alle 13:14
non ho suggerimenti da dare
Inviato il 13/07/2016 alle 14:17
Consentire gli interventi dei partecipanti solo a fine lezione.
Inviato il 13/07/2016 alle 15:57
nulla
Inviato il 14/07/2016 alle 08:47 da Giancarlo Avossa
MODULARE LE LEZIONI CON CADENZA RAVVICINATA.
Inviato il 14/07/2016 alle 08:49
Collegherei meglio gli interventi dei vari docenti in modo da seguire un percorso più lineare, limitando sovrapposizioni nelle varie esposizioni.
Inviato il 14/07/2016 alle 09:16
Nessuno
Inviato il 14/07/2016 alle 14:34
Possibilità di interagire con i docenti tra una lezione e l'altra, in modo da presentare domande utili dopo aver seguito la lezione
Inviato il 15/07/2016 alle 09:31
Darei un po più di spazio per poter fissare in maniera più efficace gli argomenti i quali sono abbastanza interessanti ma per i principianti molto complessi!
Inviato il 15/07/2016 alle 10:06 da Morena Ragone
Eviterei di fissare due lezioni a settimana, in quanto diventa molto complesso riuscire a liberare la parte centrale di due mattine, soprattutto se martedì e giovedì. Suggerirei, nel caso, di spostarle al primo pomeriggio, al rientro dall'eventuale pausa pranzo.
Inviato il 15/07/2016 alle 10:18 da Tommaso Maglione
Ritengo che così come è stata progettata sia coerente alle mie esigenze formative e alle mie disponibilità di tempo di lavoro. Aggiungerei una parte pratica (modulistica) per quanto concerne le comunicazioni e tutti gli aspetti procedurali dei rapporti con la Commissione Europea in merito alle problematiche legate agli "Aiuti di stato".
Inviato il 18/07/2016 alle 10:10
Integrerei il corso con dispense organiche (le slides sono utili per seguire la trattazione degli argomenti ma sono troppo scarne)
Inviato il 18/07/2016 alle 11:09
Nessuno.
Inviato il 18/07/2016 alle 12:03 da Ottavio Costa
1) i saluti on line sono esornativi 2) gli interventi on line degli utenti resi disponibili alla lettura di tutti in tempo reale creano molta confusione 3) le sole domande da mettere on line dovrebbero essere quelle strettamente attinenti l'ultimo o gli ultimi argomenti appena trattati dal docente, in modo che le domende e le relative risposte fungano da corollario esplicativo di quanto appena esposto in lezione, null'altro 4) si dovrebbe predisporre la presenza di uno o più esperti "al latere" della lezione vera e propria, per fornire le risposte a tutte le domande pervenute e non messe on line perché non strettamente pertinenti gli argomenti trattati in lezione 5) si potrebbero pubblicare in separata sede, stile "FAQ", tutte le domande e le risposte a beneficio di tutti gli utenti interessati 6) nelle slide le parti scritte dovrebbero rappresentare almeno il 50% del totale, il contributo verbale dovrebbe, quindi, rappresentare solo le necessarie spiegazioni e gli approfondimenti legati alla struttura testuale scritta degli interventi 7) solo i testi scritti, e la "FAQ", possono rappresentare il patrimonio di conoscenza che resta agli utenti "in archivio" per loro future consultazioni o ulteriori approfondimenti 8) i testi scritti sono necessari perché la materia è molto tecnica ed è quindi necessario essere molto precisi, come solo un testo scritto può consentire. Fra l'altro gli interventi scritti sono gli unici che possono consentire il riferimento a atti normativi precisi, indirizzi web di pubblicazione etc., che sono indispensabili per "cristallizzare" i concetti esposti in lezione. Gli interventi "a braccio", si prestano inevitabilmente, senza colpa del docente, alla possibilità che "scappino" imprecisioni che sono intollerabili (all'orecchio di un esperto) data la estrema tecnicità della materia, ma sopratutto possono ingenerare ulteriore confusione o equivoci nell'utenza meno o non esperta 9) Infine, in un corso di questo tipo, inevitabilmente, si raccolgono utenti a livelli di preparazione diversissimi, è necessario definire un "target" e tarare le lezioni sulla tipologia di utenza individuata e dichiarata; in questo caso essendo dichiarato l'intento di fornire nozioni di base per non esperti, è necessario, scusate la banalità, che questi utenti siano soddisfatti nelle loro esigenze di base. Eventuali utenti a diversi livelli di esperienza seguiranno, volendo, per confermere cose che già sanno, oppure per fare domande che avranno risposte più specialistiche e dettagliate in sede separata, non in lezione.
Inviato il 18/07/2016 alle 12:22 da PAOLA SELIS
Renderei fruibili per più tempo le registrazioni delle lezioni, in quanto sono basilari per effettuare un ripasso dei contenuti delle dispense, possono chiarire eventuali dubbi e aiutare nell'interpretare le condizioni che di volta in volta si incontrano nella vita lavorativa.
Inviato il 19/07/2016 alle 10:30
La materia è davvero molto complessa, probabilmente al fine di memorizzare meglio le molte informazioni ricevute sarebbe utile un breve test di apprendimento alla fine di ogni lezione sui concetti fondamentali della stessa.
Inviato il 19/07/2016 alle 11:21
La chat on line è poco efficace e distrae sia il relatore che i partecipanti. Sarebbe più utile uno spazio per domande, il più possibile generali, alle quali il relatore possa rispondere off line, da pubblicare in una sezione del genere FAQ. L'esposizione teorica dovrebbe essere il più possibile accompagnata dalla presentazione di casi concreti a titolo di esempio.
Inviato il 19/07/2016 alle 11:36 da MARIA RAVELLI
In diversi momenti formativi non mi è apparso un corso per funzionari non esperti: sia i contenuti, sia le modalità espositive mi sono sembrate spesso più adeguate a persone già a conoscenza del tema trattato. Per questo motivo ritengo che l'obiettivo - che era quello di formare personale che non aveva mai esplorato l'argomento - sia stato raggiunto solo in parte.
Inviato il 19/07/2016 alle 12:59
Ho visto che il livello di conoscenze dei partecipanti era molto diversificato e alcuni partecipanti ponevano quesiti molto specifici, pur essendo un corso base.
Inviato il 19/07/2016 alle 16:15
farei di nuovo un ulteriore corso online
Inviato il 19/07/2016 alle 17:25
Suggerirei di ricordare ai docenti che il corso è stato proposto come corso "base" e che molti utenti non sono esperti della materia già di per sè molto complessa.
Inviato il 20/07/2016 alle 10:41
no
Inviato il 20/07/2016 alle 10:49
per migliorare la fruibilità dei corsi suggerirei alcuni interventi riguardanti anche le modalità di svolgimento dei moduli: 1) separare in due fasi ben distinte il contributo del docente dalla possibilità per gli utenti di interagire con lui (diversamente si perde il filo del discorso, si sottopongono domande superflue in quanto molte di esse troveranno risposta nel corso dell'illustrazione, e spesso la chat è fonte di distrazione) 2) riguardo alle modalità di interazione degli utenti con l'organizzazione e con i docenti, al posto della chat (troppo dispersiva e utilizzata impropriamente) consentire unicamente la trasmissione di domande per i docenti o di segnalazioni per l'organizzazione 3) pubblicare in anticipo e lasciare disponibili tutte le informazioni utili per gli utenti sulle modalità di svolgimento del corso, conseguimento attestati, ecc.
Inviato il 20/07/2016 alle 13:18
Bisognerebbe migliorare la modalità di porre domande agli esperti, perché in chat si creava troppa confusione e ci sono stati anche commenti non appropriati.
Inviato il 20/07/2016 alle 15:38
Ridurre gli interventi dei partecipanti spesso inopportuni Le domande dei partecipanti solo a fine lezione
Inviato il 21/07/2016 alle 10:13
Proporrei di organizzare, anche nella stessa modalità webinar, un corso avanzato sugli aiuti di Stato. Se in modalità webinar, proporrei la pubblicazione di tutte le domande e relative risposte (anche quelle che non avessero trovato spazio nel corso della lezione) Grazie
Inviato il 22/07/2016 alle 09:58
no
Inviato il 22/07/2016 alle 10:19 da Rocco Giorgio
Organizzare un corso specifico sugli aiuti di stato nel settore agricolo.
Inviato il 22/07/2016 alle 11:32
I docenti, in generale, spesso hanno dimenticato che si trattava di un corso base, dando per scontate ed acquisite molte informazioni...una delle cause potrebbe essere attribuita al fatto che i partecipanti spesso hanno posto dei quesiti molto particolari, molto specifici che dimostravano una conoscenza della materia (spesso anche dei docenti!) tutt'altro che "basica".....che hanno richiesto la sottrazione di tempo ai docenti per la loro risoluzione e possibilità ai neofiti di porre domande semplici, anche banali se vogliamo. Personalmente, penso sia mancata nella lezione introduttiva, lo sguardo d'insieme sulla materia, la definizione degli aiuti di stato, cosa sono, l'inquadramento giuridico, ecc...invece si è partiti col decreto 651/2014: regolamento generale di esenzione dall'applicazione della notifica.Ma per un neofita che non sa nemmeno cosa è una notifica....o cosa è una esenzione...a me sono mancate proprio "le basi"!!
Inviato il 25/07/2016 alle 09:10 da Susanna Salerno
Sarebbe auspicabile poter scaricare anche le lezioni e non solo le slide, perchè non sempre si ha a disposizione internet per poterle rivedere.
Inviato il 25/07/2016 alle 16:33 da Giulia Vacca
Farei in modo che anche rivedere gli incontri in maniera differita o registrata possa permettere di completare il corso.
Inviato il 25/07/2016 alle 19:59
Alcuni moduli andrebbero maggiormente approfonditi
Inviato il 26/07/2016 alle 08:33
Buongiorno. Per quanto mi riguarda, aggiungerei, se realizzabile, la possibilità di scaricare e conservare i video delle lezioni dei docenti. Temo infatti che, nel lungo periodo, si perderà la possibilità di visionarli e questo è un peccato perchè sono estremamente utili. Le slides sono senza dubbio ben fatte ma, ovviamente, poter "riconsultare" le lezioni agevola la comprensione di una materia così impegnativa. Grazie. Laura Paderni
Inviato il 26/07/2016 alle 14:07 da giuliano frau
calendario delle lezioni troppo lungo e distribuito in un arco eccessivo di tempo mal conciliante con eventuali impegni di lavoro - raggruppare tuttle attività nell'arco temporale massimo di 4 settimane (max. 1 mese) - sarebbe opportuno introdurre un sistema che permettesse di considerare le presenze al corso valide anche a coloro che ascoltano le lezioni oltre gli orari previsti come viene fatto spesso per altre tipologie di corsi on line (ad esempio quelli sulla sicurezza) - cio renderebbe piu agevole a molti seguire le lezioni in modo più flessibile e vedersi riconosciuta la presenza ed il rilascio dell'attestato di partecipazione.
Inviato il 27/07/2016 alle 12:19 da Lorella Baroni
Ci sono stati diversi disguidi in ambito organizzativo. Per esempio automatismi che non hanno funzionato (vedi la mail automatica per la compilazione del test che non ho ricevuto). Quindi direi di curare di più questo aspetto. Cordialità
Inviato il 28/07/2016 alle 12:35
Ritengo che sarebbe opportuno fornire il materiale di lezione in anticipo rispetto alla stessa, in modo da poter visionare gli argomenti ed individuare gli aspetti poco chiari e preparare le eventuali domande da porre al docente.
Inviato il 28/07/2016 alle 12:37
Cosa aggiungerei: maggiore chiarezza nei concetti base e nelle applicazioni pratiche, presenza di schemi riepilogativi a supporto per normativa e casi, possibilità di inviare domande ai docenti non nel corso della lezione ma al termine della lezione con risposte riportate sul portale. Cosa modificherei: le due lezioni relative ai SIEG sono state troppo complesse e dispersive per un corso base
Inviato il 28/07/2016 alle 16:23 da Antonio Frighi
Non ho suggerimenti per una ri-progettazione dell'attività, ma ritengo la materia di non immediata padronanza e dalle implicazioni così importanti, da necessitare di ulteriori corsi di approfondimento
Inviato il 29/07/2016 alle 09:11
Sicuramente più tempo e maggiore coinvolgimento delle strutture che organizzano la formazione dei dipendenti addetti a questi settori e renderei questo tipo di formazione obbligatoria.
Inviato il 29/07/2016 alle 10:45
Il corso è stato complesso e articolato. A mio avviso le dispense avrebbero dovuto essere messe a disposizone nel corso precedente quello di riferimento di modo che si potessero stampare e prendere appunti su questi ultimi.
Inviato il 29/07/2016 alle 10:47
Per non interferire con la routine lavorativa sarebbe più opportuno pensare a dei collegamenti al primo pomeriggio. Purtroppo ho dovuto riseguire quasi tutti i webinar perchè continuamente interrotta (malgrado i cartelli appesi alla porta!) da utenti esterni ed interni.
Inviato il 29/07/2016 alle 11:06
Argomento molto interessante e complesso. Non ritengo personalmente che l'impostazione fosse per una platea di neofiti. Ho avuto difficoltà a seguire i docenti anche perché le domande poste in chat erano formulate da persone che probabilmente conoscevano molto bene l'argomento. Ho compilato comunque il questionario basandomi sugli appunti che sono riuscita a prendere e rivedendo le slide predisposte dai docenti.
Inviato il 29/07/2016 alle 11:13
Essendo un corso di formazione base, l' esposizione dei contenuti dovrebbe essere più adeguata, "più semplice" !
Inviato il 29/07/2016 alle 14:49
Avere a disposizione le slides prima delle relazioni dei docenti aiuterebbe a entrare un po' nell'argomento e faciliterebbe nell'apprendimento della lezione.
Inviato il 31/07/2016 alle 00:15
Un corso online dovrebbe essere disponibile senza vincolo di orari. Infatti seguire il corso durante l'orario di ufficio può risultare difficile soprattutto se si riceve il pubblico. Le domande e relative risposte potrebbero essere raccolte in faq. I docenti sono stati veramente bravi e chiari nell'esposizione.
Inviato il 01/08/2016 alle 11:46 da donatella gabrieli
Preferirei che i quesiti rivolti al docente fossero rivolti alla fine della trattazione dell'argomento, al fine di evitare molteplici interruzioni.
Inviato il 01/08/2016 alle 15:35
I tempi delle lezioni, soprattutto per determinati argomenti, erano troppo condensati. Le chat disturbavano la concentrazione e l'apprendimento. Resta, peraltro, una modalità di formazione apprezzabile.
Inviato il 02/08/2016 alle 09:40
no
Inviato il 02/08/2016 alle 17:45
Aggiungerei una maggiore casistica. Ma in sostanza i contenuti sono stati chiari e coerenti con l'obiettivo del corso
Inviato il 03/08/2016 alle 09:24
Temo che sia naturale, ma troppi interventi in chat tendono a distrarre un po'. Soprattutto certi interventi: a parte chi faceva battute, troppe persone che si mettevano in mostra.
Inviato il 04/08/2016 alle 11:09
I docenti dovrebbero avere tutti un metodo didattico da impartire, visto che alcuni di loro, leggevano o recitavano le slide, anche velocemente, dando per scontato alcune nozioni e non semplificando i discorsi fatti, a differenza di altri docenti, che hanno proprietà metodo. I funzionari o dirigenti, non possono improvvisarsi docenti, con tutto il rispetto per i ruoli svolti, ma devono essere formati a loro volta per svolgere il lavoro di docenti. Il questionario finale, non si allineava per nulla al contenuto impartito, contenendo domande alle quali non è stata data risposta dai docenti e formulando domande fin troppo analitiche rispetto al contenuto dei moduli svolti. L'orario di formazione, che combaciava con il nostro orario di ricevimento, dava adito a continue interruzioni, durante l'ascolto della lezione. Per cui l'organizzazione dei corsi, dovrebbe tenere conto degli orari di lavoro e dell'afflusso di pubblico, che nelle ore pomeridiane è ridotto rispetto a quello mattutino. Il sistema audio video era fallace, le connessioni spesso interrotte, momenti di lezione mancante. Ossia il sistema va perfezionato.
Inviato il 05/08/2016 alle 13:20
Informazione preventiva verso i fruitori di tutti gli strumenti che sono necessari per poter usufruire al meglio dell'attività
Inviato il 24/08/2016 alle 12:56 da Silvia Bertini
Essendo un corso base, non darei per scontate definizioni o nozioni. Ho avuto difficoltà ad inserirmi nella trattazione del corso in quanto molti utenti ponevano domande su questioni di carattere specifico, distogliendo l'attenzione dalla linearità dell'esposizione del docente.
Inviato il 30/08/2016 alle 12:45
Non avendo conoscenze precedenti sull'argomento ho pensato che sarebbe stato molto utile partecipare all'evento soprattutto perchè indirizzato a neofiti. In realtà credo che sia stato molto più utile per gli addetti ai lavori. Mi piacere, se possibile, un seminario destinato realmente a neofiti. In ogni caso è stato utile.
Inviato il 30/08/2016 alle 13:03
Suggerirei ai docenti di accompagnare l'esposizione con l'indicazione di casi concreti.
Inviato il 31/08/2016 alle 16:11
la chat, a mio parere, non ha alcuna utilità, infatti ha portato a distrarre docenti e partecipanti.
Inviato il 02/09/2016 alle 10:23
In genere ritengo che la modalità "corso on-line" non abbia gli esiti positivi di un corso tradizionale in aula, dove il docente può calibrare l'esposizione in base alle necessità delle persone che si trova davanti.
Inviato il 02/09/2016 alle 10:40
Si propone l'incremento del numero di esempi o casi concreti legati agli argomenti trattati.
Inviato il 02/09/2016 alle 11:25
Ritengo che il corso sia stato troppo frammentato, ossia avrei trovato più utile delle lezioni più lunghe, magari con una pausa e una volta alla settimana, secondo me si riducevano i tempi morti e si capitalizzava di più la giornata lavorativa. Un maggior pressidio sulla chat, strumento utile e carino per interagire e porre quesiti e richiesta di chiarimenti ma che spesso è stata utilizzata da chi seguiva in maniera, a mio avviso, inappropriata (saluti, comunicazioni di servizio, barzellette, interlocuzioni private, ecc.). C'è stata una evidente disparità sugli argomenti trattati, alcuni in maniera troppo approfondita altri in maniera troppo superficiale.
Inviato il 02/09/2016 alle 12:46 da Daniela Amato
Selezionerei meglio i partecipanti in modo che siano mediamente dello stesso livello di conoscenze, evitando così domande molto più specifiche da parte dei più competenti che distraggono o avviliscono i meno competenti.
Inviato il 05/09/2016 alle 12:37
Collegamento a volte difficile, servizio audio carente
Inviato il 05/09/2016 alle 17:32
La modalità tenute nella progettazione del corso sono state adeguate sopratutto nei docenti. Eliminerei i commenti dei paartecipanti al corso non coerenti con la tematica (tipo gli inutili saluti, i collegamenti in ritardo ec.
Inviato il 06/09/2016 alle 16:53 da Alvise Rossi
Aiuterebbe la presentazione di esempi e casi pratici
Inviato il 07/09/2016 alle 13:06 da valentina marin
Sono stati trattati molti argomenti trattandosi di una materia molto vasta. A volte ci sono stati approfondimenti eccessivi difficili da seguire. Ottima la somministrazione del corso on-line con le registrazioni disponibili per il riascolto degli interventi.
Inviato il 07/09/2016 alle 13:28 da luciano catena
Buongiorno. Proporrei, per il futuro, la possibilità di una lezione specifica in cui si analizzi un caso di specie
Inviato il 07/09/2016 alle 13:58
Deve essere maggiormente precisato il target dei partecipanti. Il materiale dei docenti (slide) dovrebbe essere più chiaro e completo
Inviato il 07/09/2016 alle 16:39
organizzarei meglio il tempo delle domande perchè la chat a volte è elemento di disturbo se non sistematizzata
Inviato il 08/09/2016 alle 11:02
Fornire suggerimenti bibliogafici.
Inviato il 08/09/2016 alle 11:08 da Maria Lina Sandionigi
Diluire i contenuti in un maggior numero di lezioni.
Inviato il 08/09/2016 alle 11:56
Sistemerei qualche problema tecnico
Inviato il 09/09/2016 alle 12:52 da antonino grimaldi
Ripetere il percorso formativo con cadenza prestabilita (es. semestrale).L'articolazione e il tempo dedicato alle diverse parti, è migliorabile in particolare per alcuni moduli ( es. forme aiuti di stato, aspetti procedurali). Migliorabili i collegamenti webinair con l'estero (Bruxelles), spesso interrotti e/o impossibile il ripristino.
Inviato il 12/09/2016 alle 10:57
Avere l'attenzione di non avere lezioni con troppi contenuti e di guidare l'utente piano piano alla scoperta dei contenuti. Varie volte è successo, altre no
Inviato il 12/09/2016 alle 13:28 da aldo forte
Fare il corso in base agli interessi dei partecipanti, relativamente agli Enti di appartenenza.
Inviato il 12/09/2016 alle 13:33
prevedere la possibilità di scaricare in remoto il video delle lezioni in quanto spesso non era possibile, per problemi di connessione, seguire lo streaming live.
Inviato il 12/09/2016 alle 13:40
Il corso è stato troppo avanzato per le mie conoscenze ed esigenze di lavoro. Comunque interessante.
Inviato il 13/09/2016 alle 11:58
Livelli piu' omogenei tra i partecipanti in modo che le domande siano coerenti e al passo con la trattazione del docente altrimenti diventano fonte di disturbo e confusione.
Inviato il 13/09/2016 alle 12:23 da Anna Elisabetta Fauzzi
La modalità on line è apprezzabilissima e ci permette di frequentare corsi che altrimenti non potremmo frequentare. Nel caso specifico l'interazione con le domande pervenute dai discenti ha distolto molto l'efficacia dell'azione formativa. Le slides sono troppo sintetiche. Il docente dovrebbe prima spiegare e poi dedicare un tempo alle domande, ma solo dopo che ha completato la lezione.
Inviato il 13/09/2016 alle 13:24 da viviana viggiano
Il corso è stato molto serrato in termini di calendario delle lezioni, pertanto la modalità di rivedere le lezioni è molto utile. Ma sarebbe ancora meglio POTERLE ANCHE SCARICARE!
Inviato il 14/09/2016 alle 15:33
Ci sono state parecchie interruzioni dovute a motivi diversi (linea intermittente, quesiti inopportuni, chat dispersiva...) Prima di proporre quesiti darei la possibilità ai docenti di concludere la presentazione dell'argomento per evitare troppe interruzioni durante l'esposizione. Farei fare un test d'ingresso per tarare gli interventi formativi in base al livello di conoscenze pregresse dei partecipanti. Utile la possibilità di rivedere e risentire le lezioni off line. Grazie
Inviato il 14/09/2016 alle 16:00
sarebbe opportuno poter scaricare le lezioni (anche i filmati)
Inviato il 15/09/2016 alle 11:51
Aggiungerei un po' di "messa in pratica" dei concetti illustrati
Inviato il 15/09/2016 alle 14:17
Alcune sessioni sono state ripetitive di concetti già esplicitati da altri docenti, tuttavia il corso ha permesso di mettere a focus e tenere a mente i concetti base sugli aiuti di Stato.
Inviato il 19/09/2016 alle 16:59
Non tutti i relatori sono stati chiari nell'esposizione e in alcuni casi poco coordinati tra loro. Le slide di accompagnamento erano spesso molto povere. Personalmente ciò che mi e' mancato di più è stato non avere un manuale di riferimento in questa materia da poter consultare all'occorrenza o per ripassare i contenuti delle lezioni.
Inviato il 30/09/2016 alle 09:42
Chiederei orari e modalità più flessibili. I video possono essere si rivisti, ma la partecipazione alla lezione online deve essere comunque registrata. Le lezioni si svolgevano in orari non adeguati e tali da interferire troppo con il servizio lavorativo (in particolare durante l'orario di accesso al pubblico)
Inviato il 19/10/2016 alle 08:51
tutto assolutamente perfetto