Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Il laboratorio formativo, organizzato con il Servizio Ecologia della Regione Puglia, è finalizzato a facilitare la collaborazione tra l'autorità competente per la VAS in sede regionale e i soggetti competenti in materia ambientale, attraverso la condivisione delle indicazioni operative (specifiche tecniche, schemi procedurali, contenuti minimi dei documenti di VAS) previste all’art. 9 del Regolamento regionale di attuazione della L.R. 44/2012 "Disciplina regionale in materia di VAS". Nello specifico ci si propone di:

  • sperimentare modalità di coordinamento amministrativo tra autorità competente ed enti consultati;
  • contribuire all'elaborazione delle indicazioni operative per la VAS in Puglia.

 

Destinatari

E’ previsto un numero massimo di 20 partecipanti. Sono invitati a partecipare:

  • autorità competente per la VAS in sede regionale
  • soggetti competenti in materia ambientale.

 

Calendario

Il laboratorio si articola in 3 giornate in presenza che si svolgeranno a Bari presso Universus CSEI - Viale Japigia 188 nei giorni 4 dicembre, 9 e 23 gennaio, dalle ore 9.00 alle ore 16.00.

Ulteriori 3 giornate di laboratorio, programmate per il 12 dicembre, 16 e 30 gennaio, saranno svolte da partecipanti in modo autonomo, presso la propria sede di lavoro, con il supporto di un helpline telematica.

 

Docenti

Le attività formative saranno seguite da un gruppo di docenti esperti di Valutazione Ambientale Strategica e di esperti di Formez PA.

 

Per informazioni è possibile telefonare al numero 081/5250302 - 483 dalle 9.00 alle 13.00 o inviare una comunicazione all’indirizzo primapuglia@formez.it

 

Sottotitolo: 
innovazioni normative e strumenti per la semplificazione amministrativa
Data inizio: 
4 Dicembre 2013 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Puglia
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il laboratorio formativo, organizzato con il Servizio Ecologia della Regione Puglia, è finalizzato a rafforzare la capacità di gestione dei processi di VAS delle amministrazioni comunali sia nella qualità di autorità procedenti sia quando assumono il ruolo di autorità competenti, in virtù della delega prevista all’art. 4 della L.R. 44/2012. Nello specifico ci si propone di:

  • facilitare la comprensione attiva del quadro normativo regionale sulla VAS;
  • esercitarsi alla gestione dei procedimenti e dei provvedimenti di VAS.

E’ previsto un numero massimo di 20 partecipanti. Sono invitati a partecipare:

  • dirigenti e funzionari delle amministrazioni comunali pugliesi
  • componenti delle Commissioni locali per il paesaggio e per l’ambiente

Il laboratorio si articola in 3 giornate in presenza che si svolgeranno a Bari presso Universus CSEI - Viale Japigia 188 nei giorni 3 dicembre, 14 e 28 gennaio, dalle ore 9.00 alle ore 16.00.

Ulteriori 3 giornate di laboratorio, programmate per il 10 dicembre, 21 e 30 gennaio, saranno svolte da partecipanti in modo autonomo, presso la propria sede di lavoro, con il supporto di un helpline telematica.

Le attività formative saranno seguite da un gruppo di docenti esperti di Valutazione Ambientale Strategica, di esperti di Formez PA e di Innova Puglia.

Per informazioni è possibile telefonare al numero 081/5250302 - 483 dalle 9.00 alle 13.00 o inviare una comunicazione all’indirizzo primapuglia@formez.it

Sottotitolo: 
innovazioni normative e strumenti per la semplificazione amministrativa
Data inizio: 
3 Dicembre 2013 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Puglia
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

1a giornata

3 dicembre 2013 - Universus CSEI -  Bari Via Japigia 188

  • Il meccanismo e i requisiti per l’attribuzione della delega per la VAS ai Comuni
  • La procedura di registrazione telematica dei piani e programmi esclusi dalle procedure di VAS

 

2a giornata

10 dicembre 2013 (in sede, con supporto di Helpline telematica)

  • Predisposizione dell’istanza di attribuzione della delega per la VAS;
  • Redazione dell’attestazione di sussitenza dei requisiti di esclusione dalla VAS, e avvio della procedura di registrazione

 

3a giornata

14 gennaio 2014- Universus CSEI - Bari Via Japigia 188

  • Il processo di VAS – fasi della valutazione e integrazione nell’iter di pianificazione
  • Il procedimento di verifica di assoggettabilità a VAS fra precauzione e proporzionalità
  • I criteri di significatività degli impatti
  • Le misure di prevenzione, mitigazione, rafforzamento, compensazione e adattamento
  • Contenuti del rapporto di screening

 

4a giornata

21 gennaio 2014 (in sede, con supporto di Helpline telematica)

  • Predisposizione di una lista di controllo per il procedimento di verifica di assoggettabilità a VAS
  • Redazione di un provvedimento di verifica per un piano urbanistico comunale

 

5a giornata

28 gennaio 2014 - Universus CSEI - Bari Via Japigia 188

  • Contenuti del rapporto ambientale (valutazione di incidenza)
  • Partecipazione pubblica e collaborazione istituzionale;
  • Valutazione delle alternative di piano, e considerazione degli effetti cumulativi.
  • Monitoraggio
  • Elementi per l’elaborazione del parere motivato

 

6a giornata

30 gennaio 2014 (in sede, con supporto di Helpline telematica)

  • Elaborazione di un parere motivato su un caso studio esaminato in aula

 

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il seminario, organizzato nell'ambito delle attività di Europe Direct per il 2014, e' rivolto esclusivamente agli studenti del terzo master in "project management e sviluppo internazionale" del "il Sole 24 Ore".

Esaminerà la differenza nell'utilizzo dei diversi strumenti finanziari messi a disposizione dall'Unione europea e il ruolo che le reti di informazione svolgono nel comunicare i fondi europei ai cittadini.

Per accedere all'evento è necessario esibire un documento di identità. L'ammissione senza previa iscrizione non sarà consentita.

Per ulteriori informazioni scrivere al seguente indirizzo e-mail: europedirect@formez.it

Il programma può essere scaricato al seguente link.

Data inizio: 
3 Febbraio 2014 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
Nazionale
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

9:30-9,45:00 -  Registrazione e accoglienza dei partecipanti

09:45-10:00 - Saluto e introduzione ai lavori

Claudia Salvi, Centro Europe Direct Roma, Ufficio Attività Internazionali FormezPA

10:00-10:15Saluto della Rappresentanza della Commissione europea in Italia

Alessandro Giordani, Capo del settore Comunicazione, Rappresentanza della Commissione europea in Italia

10:15 -10:30 –  Le finalità dei finanziamenti dell'UE

Ewelina Jelenkowska-Lucà, Capo Settore Stampa e Media; Rappresentanza della Commissione europea in Italia

10:30-11:30 – “La differenza tra i fondi diretti, indiretti, l'assistenza esterna e le relative

fonti di informazione”

Claudia Salvi, Centro Europe Direct Roma, Ufficio Attività Internazionali FormezPA

 

11,30-11,45 - Pausa caffe

 

11:45-13:00 – Rafforzare la capacità di informazione e comunicazione attraverso l’attività di rete e presentazione dell'Ufficio Attività Internazionali

Claudia Salvi, Centro Europe Direct Roma, Ufficio Attività Internazionali FormezPA

13:00  - Conclusioni, domande finali e chiusura evento

Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Claudia Salvi
Termine iscrizioni: 
Giovedì, 30 Gennaio, 2014 - 13:30
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il workshop ha l'obiettivo di avviare una riflessione su come è cambiato e  cambierà il mondo del lavoro attraverso la social innovation.  Con social innovation ci riferiamo a tutto ciò che nasce per intercettare e rispondere a bisogni  sociali  presenti nella comunità e nei territori e che pubblico e privato con difficoltà riescono a soddisfare. Social innovation significa soprattutto approcci e modalità diverse di creare e di orientare al lavoro, anche attraverso le molteplici opportunità e strumenti offerti dalla Rete.  L'innovazione sociale può tradursi in soluzioni alternative ai problemi occupazionali e sociali, attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti e metodologie.

L'incontro apre in “plenaria” con un focus sulle politiche d'innovazione dei servizi per il lavoro e prosegue con 3 panel aperti e paralleli:

  • Open data
  • Social media
  • Smart services

Al termine, le conclusioni emerse dai panel vengono discusse in plenaria, con l’intento di proporre idee, evidenziare elementi e caratteristiche  per tentare di r-innovare e rendere più efficaci ed efficienti i servizi pubblici per il lavoro, anche nel contesto della crisi attuale. Scarica il programma in formato pdf.

Sottotitolo: 
Come cambia il lavoro nell’era della social innovation?
Data inizio: 
28 Novembre 2013 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

09.00 Welcome coffee e registrazione partecipanti

09.30 Introduzione dei lavori - Laura CIATTAGLIA, Formez PA  -   L’innovazione nei servizi per il lavoro: Cliclavoro e i canali social – Chiara FONTANA - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (slide)-  Metodo e proposte di lavoro - Dario CARRERA – The Hub Roma - Roberto PANZARANI – Università LUMSA

10.30 Sessioni tematiche

Panel Open data e mercato del lavoro: strategie, soluzioni e applicazioni

Regione Piemonte, CSI Piemonte: Open data: un modello organizzativo e tecnologico per potenziare gli strumenti a supporto del mercato del lavoro - Anna CAVALLO, CSI Piemonte (slide)

INPS: Gli Open data dell’INPS sul mercato del lavoro - Filippo D’ANGELO, INPS (slide)

Provincia di Pisa: L'analisi del dato per analizzare il mercato del lavoro e orientare le strategie operative - Stefania DINI, Provincia di Pisa

Produrre e rilasciare Open Data: l’obiettivo dell’Osservatorio sul mercato del lavoro della Provincia di Oristano - Sara FRAU, Provincia di Oristano (slide)

Comune di Firenze: Gli open data fiorentini sulle Forze di Lavoro - Emanuele GERI, Comune di Firenze (slide)

* Facilita: Fabio DI SPIGNO – Formez PA

Panel Social media: creare e gestire la presenza e i servizi sui social. Piano di comunicazione, policy, profili professionali

Provincia di Taranto: Interagire e comunicare attraverso il web - Martino CAMPANELLA, Centro per l’impiego di Martina Franca

Provincia di Pescara: Portale, Social e APP: il sistema integrato di comunicazione "Pescaralavoro" - Tommaso DI RINO, Provincia di Pescara

Provincia di Cosenza: I social media nella strategia comunicativa del Centro per l’Impiego Universitario di Cosenza - Sante PERRI, Provincia di Cosenza  

Eures Molise: Comunicare il lavoro nell'era 2.0, istruzioni per l'uso - l'esperienza di EURES Molise - Pietro RUGGIERO, Regione Molise  

* Facilita: Emilio GIACCIO – Formez PA

Panel Smart services: dalla misurazione del benessere ai “think thank”,  strumenti e strategie per sperimentare e condividere in modo “intelligente” informazioni, servizi e infrastrutture

Regione Autonoma della Sardegna: Il progetto I’M Sardegna – Innovation Manager Sardegna - Gianni AGNESA, Costanza CUNCU, Formez PA

Provincia di Roma: "Smart Labor" nella Provincia di Roma: L’esperienza dei CPI e di Porta Futuro per pensare multicanale - Giovanni CALCERANO, Provincia di Roma

Comune di Lecce: “Living lab” del progetto Puglia@Service per l’erogazione di servizi innovativi internet-based da parte della PA - Alessandro DELLI NOCI, Comune di Lecce

Provincia di Pesaro-Urbino: L’esperienza sugli indicatori del Benessere Equo e Sostenibile - Matteo RICCI, Provincia di Pesaro Urbino

Provincia di Siena: Ricerca del lavoro competenze digitali: il progetto europeo Progress JobTribu - Miriana BUCALOSSI, Provincia di Siena (slide)

* Facilita: Cinzia DI FENZA – Formez PA

13.00 Chiusura tavoli e socializzazione output

14.00 Lunch buffet 

Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Laura Ciattaglia
Termine iscrizioni: 
Mercoledì, 27 Novembre, 2013 - 23:45
max_iscrizioni: 
150
Sede (solo eventi in presenza): 

Parte martedì 26 novembre 2013, la terza edizione del percorso formativo Riforma del lavoro - varietà delle tipologie lavorative e rispettive modalità di applicazione.

Il corso, rivolto ai Tecnici di Area C impegnati nella gestione di progetti di line e nei servizi interni, si propone di:

  • analizzare le finalità della Riforma Fornero
  • approfondire gli ambiti applicativi
  • studio di casi concreti

 Il corso privilegia una didattica attiva "co-costruttiva", pur garantendo l’aggiornamento delle necessarie conoscenze teoriche.

L’attività formativa è completata da un modulo che approfondisce il CCNL del FormezPA.

I lavori sono curati dall'avv. Giancarlo Perone, Giuslavorista, Professore Onorario di Diritto del Lavoro presso l’Università di Roma Tor Vergata, Avvocato Cassazionista, specializzato in cause di lavoro.

 Leggi il programma

Sottotitolo: 
Varietà delle tipologie lavorative e rispettive modalità di applicazione
Data inizio: 
26 Novembre 2013 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
Nazionale
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Rosaria Apreda
Termine iscrizioni: 
Mercoledì, 20 Novembre, 2013 - 15:15
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il percorso consiste in un'azione specifica di assistenza per l’acquisizione di competenze sui principi della trasparenza e il trasferimento della metodologia del Barometro della Trasparenza, lo strumento attraverso il quale è possibile rendere operativa la nozione di trasparenza, introdotta nell’ordinamento dall’articolo 11 del d.lgs. n. 150/2009 e regolata dalle disposizioni del d.lgs. n. 33/2013 e dalle indicazioni della CiViT.

Il Barometro della trasparenza ha l’obiettivo prioritario di fornire, attraverso un’attività di autovalutazione che coinvolga dirigenti e funzionari, uno strumento di facile utilizzo perché l’apparato amministrativo possa misurare nel tempo il proprio grado di trasparenza ed individuare i propri punti di forza e di debolezza, sui quali poi agire con appositi Piani di Miglioramento. Lo strumento permette di analizzare la trasparenza dell’organizzazione nelle sue varie dimensioni e di raccogliere elementi utili per la redazione di Piani per la Trasparenza.

Il percorso di assistenza prevede un mix metodologico basato sull’alternanza di momenti d’aula (Laboratori), finalizzati alla riflessione strutturata sugli aspetti metodologici e fasi di lavoro sul campo, campo assistito da un help desk per un autonomo utilizzo dello strumento da parte dell’amministrazione ed è distribuiti nell'arco di circa 2 mesi e mezzo.

L'accesso è riservato ai dipendenti della Regione Siciliana che hanno ricevuto la convocazione ufficiale da parte Servizio 7 Formazione e Qualificazione professionale del Personale Regionale.

Data inizio: 
26 Novembre 2013 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Regione Sicilia
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

• Primo laboratorio in presenza - 26 novembre Programma
Evoluzione della normativa sulla trasparenza e condivisione della metodologia

• Webinar "Comunicazione e partecipazione" e "Innovazione e tecnologie" 28 novembre Laura Manconi, Massimo di Rienzo

• Webinar "Performance e qualità" e Tracciabilità e procurement" 2 dicembre Germano Cipolletta, Alessia Accattati

• Webinar "Integrità " e "Semplificazione" 6 dicembre Giovanni Damiano, Patrizia Schifano

• Secondo laboratorio in presenza - 10 dicembre Programma
Condivisione delle evidenze/Aree di miglioramento Stato di avanzamento dei lavori e principali aree di miglioramento individuate (Lavoro nei gruppi con l’assistenza dei tutor: preparazione della presentazione in plenaria) Stato di avanzamento del report e principali aree di miglioramento individuate (Presentazione in plenaria: Dimensioni d’Analisi A, B e C, D-E, F) Lavori nei gruppi

• Terzo laboratorio in presenza - 28 gennaio Programma
Stato di avanzamento dei lavori e verifica della raccolta evidenze (Lavoro nei gruppi con l’assistenza dei tutor: preparazione della presentazione in plenaria) Stato di avanzamento del report e principali aree di miglioramento individuate (Presentazione in plenaria: Dimensioni d’Analisi A, B e C, D-E, F) Lavori nei gruppi

• Quarto laboratorio in presenza - 18 febbraio Programma
Stato di avanzamento dei lavori e verifica della raccolta evidenze (Lavoro nei gruppi con l’assistenza dei tutor: preparazione della presentazione in plenaria) Stato di avanzamento del report e principali aree di miglioramento individuate (Presentazione in plenaria: Dimensioni d’Analisi A, B e C, D-E, F) Lavori nei gruppi

• Quinto laboratorio in presenza - 9 maggio
Predisposizione versione definitiva del documento riguardante le diverse dimensioni d’analisi: dal giudizio valutativo alle idee di miglioramento (Lavoro nei gruppi con l’assistenza dei tutor e condivisione in plenaria)

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Termine iscrizioni: 
Mercoledì, 31 Dicembre, 2014 - 23:00
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Attraverso la presente attività si intende dotare l’amministrazione regionale della Campania, in particolare il POR FESR Campania 2007-2013, di un sistema di misurazione della trasparenza, per adeguare l’organizzazione agli obblighi di trasparenza previsti dalla nuova programmazione 2014-2020. Si intende così essere consapevoli dei gap esistenti e delle azioni da intraprendere per allinearsi agli obblighi comunitari. 

Tale azione prevede l’adattamento e il trasferimento della metodologia del Barometro della trasparenza applicata ai fondi strutturali, finalizzata ad individuare azioni di miglioramento da implementare nell’organizzazione. 

Il percorso “Barometro FESR: misurazione della trasparenza del POR FESR Campania” è rivolto all’Autorità di gestione del POR FESR Campania. Oltre a trasferire conoscenze e competenze sulla trasparenza nel prossimo ciclo di programmazione, si lavorerà sulla personalizzazione del sistema di misurazione della trasparenza applicato al POR FESR Campania e alla stesura di idee di miglioramento. 

Il percorso di assistenza prevede un mix metodologico basato sull’alternanza di momenti d’aula plenaria e laboratori di gruppo, finalizzati alla riflessione strutturata sulle sei dimensioni di analisi: comunicazione e partecipazione, procedure e adempimenti, integrità, performance, semplificazione, innovazione tecnologica 

Il percorso di assistenza ha una durata di circa 1 mese.

Sottotitolo: 
Barometro della trasparenza FESR
Data inizio: 
20 Novembre 2013 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
Regione Campania
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

Mercoledì 20/11/2013
Aula plenaria di presentazione dell'attività

Giovedì 21/11/2013
Gruppo di lavoro Comunicazione e Partecipazione finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Giovedì 28/11/2013
Gruppo di lavoro Procedure e adempimenti finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Mercoledì 04/12/2013
Gruppo di lavoro Integrità finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Giovedì 05/12/2013 
Gruppo di lavoro Performance finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Mercoledì 11/12/2013
Gruppo di lavoro Semplificazione finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Giovedì 12/12/2013
Gruppo di lavoro Innovazione tecnologica finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Mercoledì 18/12/2013
Aula plenaria finalizzata a misurare la trasparenza del POR FESR Campania e raccogliere le idee di miglioramento per la prossima programmazione.

Programma

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Salvatore Marras
Termine iscrizioni: 
Venerdì, 20 Dicembre, 2013 - 00:30
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il fenomeno corruttivo e criminale è stato oggetto di crescente interesse da parte della legislazione Italiana al fine di ridurre l’impatto che comportamenti illegali generano sul sistema socio-economico locale e nazionale. In tale contesto assume estrema importanza la difesa dei principi di legalità e trasparenza, quali presupposti essenziali per la crescita e per il bene comune per i quali la Pubblica Amministrazione è chiamata a favorirne l’affermazione.
Il contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata negli appalti pubblici, sulle quali la P.A. quotidianamente interviene, è elemento fondamentale nella definizione delle condizioni di sicurezza per la libertà economica e d’impresa. 

L’Ordine degli Avvocati di Roma, nell’ambito delle iniziative promosse con il Progetto “Appalti pubblici e privati”, manifesta un’elevata sensibilità al fenomeno e, in sinergia con Formez Pa che nell’ambito del Progetto “Appalto Sicuro” realizza attività formative finalizzate al contrasto della criminalità organizzata negli appalti pubblici, ha ritenuto opportuno coinvolgere attivamente l’Istituto per il Convegno “Appalto Sicuro: un impegno di legalità”.

Data inizio: 
26 Novembre 2013 - ore 15:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

14:30 - 15:00 Registrazione dei partecipanti

- Saluti

Avv. Mauro Vaglio
Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Roma

Cons. Giuseppe Leotta
Capo segreteria tecnica del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione

- Presentazione ed introduzione

Avv. Fabrizio Bruni
Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Roma, delegato al progetto Appalti pubblici e privati

Avv. Prof. Giovanni Maria Flick
Presidente emerito Corte Costituzionale
"Come uscire dalla crisi attraverso la legalità"

- Interventi

Dott. Carlo Flamment
Presidente Formez PA
La formazione continua per lo sviluppo delle competenze degli Enti locali: il caso "Appalto Sicuro"

Dott. Fabrizio Gallotti
Responsabile obiettivo operativo misura 2.9 del PON Sicurezza

Dott. Sergio Gallo
Consigliere dell'AVCP
Ruolo dell'AVCP e di interventi per la legalità negli appalti pubblici e conclusioni

 

Consulta il programa dell'evento

Più informazioni su Appalto Sicuro

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Eugenio Urbani
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 25 Novembre, 2013 - 21:00
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Proseguono le attività del Laboratorio che la Linea PROGETTARE realizza di concerto con l’Assessorato delle Risorse Agricole e Agroalimentari della Regione Siciliana.

La terza giornata affronta le tematiche relative alla “Salvaguardia e miglioramento della biodiversità, degli habitat e del paesaggio rurale” approfondendo la priorità di preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi dipendenti dall'agricoltura e dalle foreste

Data inizio: 
27 Novembre 2013 - ore 09:00
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Elena Tropeano
Termine iscrizioni: 
Sabato, 23 Novembre, 2013 - 12:00
max_iscrizioni: 
0

Per sostenere l’innovazione nel sistema delle imprese, è fondamentale avere disponibili strumenti finanziari che siano essi stessi innovativi. Ai consolidati metodi di finanziamento e di gestione delle risorse finanziarie, si aggiungono strumenti di ingegneria finanziaria che aprono nuove opportunità nel mercato dei capitali per le imprese e gli operatori economici dei vari settori.
I nuovi indirizzi dell’Unione Europea prevedono un maggior coinvolgimento degli operatori di mercato, la promozione di più efficaci relazioni banca-impresa nell’intento di facilitare la governance e la trasparenza, nonché la dinamicità e la possibilità dell’offerta di corrispondere alla domanda e se possibile di anticiparla. Si vanno affermando nuove forme di finanziamento alle imprese dal “basso” che si avvalgono del web, hanno carattere diffuso e propongono nuovi ruoli degli attori in campo.
Il convegno propone una riflessione sullo stato dell’arte e approfondisce alcune esperienze di particolare interesse per le imprese sarde, anche in una prospettiva futura.

Data inizio: 
5 Dicembre 2013 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
Regionale - Nazionale
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

Ore 9,30 Apertura lavori
Franco Ventroni
(Referente Progetto “I’M Sardegna” -CRP Regione Autonoma della Sardegna)
Costanza Cuncu (Coordinatrice attività Progetto I’M Sardegna -Formez PA)
Nicola Pirina (Consulente Scientifico Progetto I’M Sardegna – Formez PA

Ore 10,00

Nuove modalità di sostegno alle iniziative imprenditoriali della Sardegna Antonio Tilocca (Presidente SFIRS- Società Finanziaria Regione Sardegna S.p.A.)

Il nuovo modello di banca: nuovi algoritmi Miguel Scordamaglia (Membro del Comitato Promotore Banca Popolare Jak Italia)

Finanza etica e strumenti territoriali Giovanni Acquati (Libero professionista ed esperto di Finanza Etica ed Economia Solidale)

Investitori professionali e crowdfunding per le startup Gianluca Dettori (Chairman d.pixel)

Ore 13,30 Lunch

Ore 15,00

Esperienze e diffusione delle monete complementari a livello mondiale e locale: il caso Sardex Carlo Mancosu (co-fondatore di Sardex)

Il crowdfunding: cos'è e come funziona in Italia. L'esperienza di Starteed nella creazione di soluzioni personalizzate Claudio Bedino (CEO e fondatore di Starteed.com)

Social lending Mariano Carozzi (Responsabile Sviluppo Progetti digitali di Banca Sella e fondatore di Prestiamoci)

Ore 16,30 Conclusioni e chiusura del Convegno

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Gianni Agnesa
Termine iscrizioni: 
Martedì, 3 Dicembre, 2013 - 23:00
max_iscrizioni: 
60
Sede (solo eventi in presenza): 

Pagine

Abbonamento a Eventi PA RSS