Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Attraverso la presente attività si intende dotare l’amministrazione regionale della Campania, in particolare il POR FESR Campania 2007-2013, di un sistema di misurazione della trasparenza, per adeguare l’organizzazione agli obblighi di trasparenza previsti dalla nuova programmazione 2014-2020. Si intende così essere consapevoli dei gap esistenti e delle azioni da intraprendere per allinearsi agli obblighi comunitari. 

Tale azione prevede l’adattamento e il trasferimento della metodologia del Barometro della trasparenza applicata ai fondi strutturali, finalizzata ad individuare azioni di miglioramento da implementare nell’organizzazione. 

Il percorso “Barometro FESR: misurazione della trasparenza del POR FESR Campania” è rivolto all’Autorità di gestione del POR FESR Campania. Oltre a trasferire conoscenze e competenze sulla trasparenza nel prossimo ciclo di programmazione, si lavorerà sulla personalizzazione del sistema di misurazione della trasparenza applicato al POR FESR Campania e alla stesura di idee di miglioramento. 

Il percorso di assistenza prevede un mix metodologico basato sull’alternanza di momenti d’aula plenaria e laboratori di gruppo, finalizzati alla riflessione strutturata sulle sei dimensioni di analisi: comunicazione e partecipazione, procedure e adempimenti, integrità, performance, semplificazione, innovazione tecnologica 

Il percorso di assistenza ha una durata di circa 1 mese.

Sottotitolo: 
Barometro della trasparenza FESR
Data inizio: 
20 Novembre 2013 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
Regione Campania
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

Mercoledì 20/11/2013
Aula plenaria di presentazione dell'attività

Giovedì 21/11/2013
Gruppo di lavoro Comunicazione e Partecipazione finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Giovedì 28/11/2013
Gruppo di lavoro Procedure e adempimenti finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Mercoledì 04/12/2013
Gruppo di lavoro Integrità finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Giovedì 05/12/2013 
Gruppo di lavoro Performance finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Mercoledì 11/12/2013
Gruppo di lavoro Semplificazione finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Giovedì 12/12/2013
Gruppo di lavoro Innovazione tecnologica finalizzato alla stesura delle affermazioni e delle evidenze.

Mercoledì 18/12/2013
Aula plenaria finalizzata a misurare la trasparenza del POR FESR Campania e raccogliere le idee di miglioramento per la prossima programmazione.

Programma

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Salvatore Marras
Termine iscrizioni: 
Venerdì, 20 Dicembre, 2013 - 00:30
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il fenomeno corruttivo e criminale è stato oggetto di crescente interesse da parte della legislazione Italiana al fine di ridurre l’impatto che comportamenti illegali generano sul sistema socio-economico locale e nazionale. In tale contesto assume estrema importanza la difesa dei principi di legalità e trasparenza, quali presupposti essenziali per la crescita e per il bene comune per i quali la Pubblica Amministrazione è chiamata a favorirne l’affermazione.
Il contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata negli appalti pubblici, sulle quali la P.A. quotidianamente interviene, è elemento fondamentale nella definizione delle condizioni di sicurezza per la libertà economica e d’impresa. 

L’Ordine degli Avvocati di Roma, nell’ambito delle iniziative promosse con il Progetto “Appalti pubblici e privati”, manifesta un’elevata sensibilità al fenomeno e, in sinergia con Formez Pa che nell’ambito del Progetto “Appalto Sicuro” realizza attività formative finalizzate al contrasto della criminalità organizzata negli appalti pubblici, ha ritenuto opportuno coinvolgere attivamente l’Istituto per il Convegno “Appalto Sicuro: un impegno di legalità”.

Data inizio: 
26 Novembre 2013 - ore 15:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

14:30 - 15:00 Registrazione dei partecipanti

- Saluti

Avv. Mauro Vaglio
Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Roma

Cons. Giuseppe Leotta
Capo segreteria tecnica del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione

- Presentazione ed introduzione

Avv. Fabrizio Bruni
Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Roma, delegato al progetto Appalti pubblici e privati

Avv. Prof. Giovanni Maria Flick
Presidente emerito Corte Costituzionale
"Come uscire dalla crisi attraverso la legalità"

- Interventi

Dott. Carlo Flamment
Presidente Formez PA
La formazione continua per lo sviluppo delle competenze degli Enti locali: il caso "Appalto Sicuro"

Dott. Fabrizio Gallotti
Responsabile obiettivo operativo misura 2.9 del PON Sicurezza

Dott. Sergio Gallo
Consigliere dell'AVCP
Ruolo dell'AVCP e di interventi per la legalità negli appalti pubblici e conclusioni

 

Consulta il programa dell'evento

Più informazioni su Appalto Sicuro

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Eugenio Urbani
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 25 Novembre, 2013 - 21:00
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Proseguono le attività del Laboratorio che la Linea PROGETTARE realizza di concerto con l’Assessorato delle Risorse Agricole e Agroalimentari della Regione Siciliana.

La terza giornata affronta le tematiche relative alla “Salvaguardia e miglioramento della biodiversità, degli habitat e del paesaggio rurale” approfondendo la priorità di preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi dipendenti dall'agricoltura e dalle foreste

Data inizio: 
27 Novembre 2013 - ore 09:00
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Elena Tropeano
Termine iscrizioni: 
Sabato, 23 Novembre, 2013 - 12:00
max_iscrizioni: 
0

Per sostenere l’innovazione nel sistema delle imprese, è fondamentale avere disponibili strumenti finanziari che siano essi stessi innovativi. Ai consolidati metodi di finanziamento e di gestione delle risorse finanziarie, si aggiungono strumenti di ingegneria finanziaria che aprono nuove opportunità nel mercato dei capitali per le imprese e gli operatori economici dei vari settori.
I nuovi indirizzi dell’Unione Europea prevedono un maggior coinvolgimento degli operatori di mercato, la promozione di più efficaci relazioni banca-impresa nell’intento di facilitare la governance e la trasparenza, nonché la dinamicità e la possibilità dell’offerta di corrispondere alla domanda e se possibile di anticiparla. Si vanno affermando nuove forme di finanziamento alle imprese dal “basso” che si avvalgono del web, hanno carattere diffuso e propongono nuovi ruoli degli attori in campo.
Il convegno propone una riflessione sullo stato dell’arte e approfondisce alcune esperienze di particolare interesse per le imprese sarde, anche in una prospettiva futura.

Data inizio: 
5 Dicembre 2013 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
Regionale - Nazionale
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

Ore 9,30 Apertura lavori
Franco Ventroni
(Referente Progetto “I’M Sardegna” -CRP Regione Autonoma della Sardegna)
Costanza Cuncu (Coordinatrice attività Progetto I’M Sardegna -Formez PA)
Nicola Pirina (Consulente Scientifico Progetto I’M Sardegna – Formez PA

Ore 10,00

Nuove modalità di sostegno alle iniziative imprenditoriali della Sardegna Antonio Tilocca (Presidente SFIRS- Società Finanziaria Regione Sardegna S.p.A.)

Il nuovo modello di banca: nuovi algoritmi Miguel Scordamaglia (Membro del Comitato Promotore Banca Popolare Jak Italia)

Finanza etica e strumenti territoriali Giovanni Acquati (Libero professionista ed esperto di Finanza Etica ed Economia Solidale)

Investitori professionali e crowdfunding per le startup Gianluca Dettori (Chairman d.pixel)

Ore 13,30 Lunch

Ore 15,00

Esperienze e diffusione delle monete complementari a livello mondiale e locale: il caso Sardex Carlo Mancosu (co-fondatore di Sardex)

Il crowdfunding: cos'è e come funziona in Italia. L'esperienza di Starteed nella creazione di soluzioni personalizzate Claudio Bedino (CEO e fondatore di Starteed.com)

Social lending Mariano Carozzi (Responsabile Sviluppo Progetti digitali di Banca Sella e fondatore di Prestiamoci)

Ore 16,30 Conclusioni e chiusura del Convegno

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Gianni Agnesa
Termine iscrizioni: 
Martedì, 3 Dicembre, 2013 - 23:00
max_iscrizioni: 
60
Sede (solo eventi in presenza): 

I lavori della giornata seminariale verteranno sugli aspetti normativi e di attuazione della L.190/12 alla luce del Piano Nazionale Anticorruzione da adottare nei Piani Triennali dei Prevenzione della Corruzione degli enti locali.

Particolare enfasi verrà posta sugli aspetti tecnici, quali le metodologie di valutazione del rischio, le misure preventive contenute nei Piani Triennali della Prevenzione della Corruzione, l’importanza della formazione in tema di anticorruzione.

Si approfondiranno, inoltre, gli aspetti socio-culturali della lotta alla corruzione e valori positivi quali etica e legalità.

Data inizio: 
27 Novembre 2013 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Regionale
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

Ore 9.00 - Registrazione dei partecipanti

Ore 9.30 - Saluti introduttivi
Giovanni Balsamo -  Prefetto di Genova
Marco Doria – Presidente Anci liguria
Sergio Rossetti – Assessore Regione Liguria

Ore 10.00 - Inizio dei lavori

Interventi mirati al contrasto della corruzione nella Pubblica amministrazione Centrale e Locale. Il progetto di FormezPA
Caterina Mignone - FormezPA

La corruzione: aspetti definitori e socio culturali.

Etica ed Integrità come valori fondanti l’attività di pubblica amministrazione
Maurizio Cosentino  - Ministero della Pubblica Istruzione

La disciplina  nazionale di prevenzione della corruzione:  il  Piano Nazionale Anticorruzione e i Piani Triennali di prevenzione della corruzione
Daniela Bolognino - Università degli Studi Roma Tre

Coffee Break

Il PNA e l e misure trasversali. La formazione nell’esperienza di FormezPA
Patrizia Schifano - Formez PA

Ore 13.30 - Light lunch

Ore 14.30- Inizio lavori

L’implementazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione: analisi dei processi e individuazione dei rischi specifici
Sonia Moi - Università degli Studi Roma “Tor Vergata”

Gli strumenti di valutazione e trattamento  del rischio di corruzione: le misure per ridurre il livello di  rischio corruttivo:  misure obbligatorie, ulteriori e trasversali
Stefano Di Ruzza - Università degli Studi Roma “Tor Vergata”

Ore 17.00 - Fine dei lavori

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Maria Teresa Tedeschi
Termine iscrizioni: 
Martedì, 26 Novembre, 2013 - 13:30
max_iscrizioni: 
200
Sede (solo eventi in presenza): 

Il seminario completa la formazione per le scuole CAF user e si propone di accrescere il bagaglio di conoscenze e competenze necessarie all'attivazione di Poli di competenza CAF, finalizzati a diffondere l’utilizzo del Modello europeo CAF&Education e a dare continuità e supporto alle attività del progetto, anche dopo che questo si sarà concluso.

Il seminario sarà rivolto anche ai Team CAF degli USR delle Regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Nelle 4 Regioni Ob. Convergenza i Poli vedranno un ruolo attivo sia del Team CAF degli USR, che delle scuole CAF user che in futuro avranno il ruolo di Facilitatori CAF e costituiranno il Network scuole esperte CAF

Il seminario offre l’occasione di approfondire l’uso del Modello CAF e degli strumenti ad esso connessi anche alla luce della sperimentazione che vedrà impegnati i CAF User a partire da febbraio.

Data inizio: 
28 Novembre 2013 - ore 11:00
Ambito territoriale: 
Regioni obiettivo Convergenza
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

PROGRAMMA DI LAVORO: 28 novembre 2013

Sessione di lavoro per CAF USER: 11.00 – 18.00

11.00 - 11.30 Welcome coffee

11.30 - 12.00 Introduzione ai lavori - Sabina  Bellotti

12.00 - 17.00 Il funzionamento del Network: il ruolo dei Facilitatori

12.00 - 13.30 Fase: Conoscere il modello - Imma Parolisi

13.30 - 14.30 Pausa pranzo

14.30 - 16.00 Fase: Progettare e avviare l’autovalutazione - Claudia  Migliore

16.00 - 17.30 Fase: Analizzare i dati e stendere il RAV - Teresa  Ascione

17.30 - 18.00 Confronto sui temi della giornata e sul metodo di lavoro - Sabina Bellotti

18.00 Chiusura dei lavori

18.00 - 20.00 Tempo libero

20.00 Cena sociale - Invitati: CAF user & team CAF USR

PROGRAMMA DI LAVORO: 29 novembre 2013

Sessioni di lavoro parallele: 9.00 - 10.30

Per i CAF USER: Completiamo la formazione sul modello
Il miglioramento nella CEF - Italo Benedini
La valutazione esterna  & il CAF  - Teresa Ascione

Per il team CAF USR: Promuovere e supportare  il Network scuole esperte CAF: il ruolo degli USR.
Intervengono: Sabina Bellotti e Claudia Migliore
10.30 - 11.00 Autovalutazione CAF e Sistema nazionale di valutazione. Intervengono: Rosaria Capuano & Clara Alemani

11.00 - 11.30 Pausa caffè

11.30 - 13.00 La sperimentazione del Network Scuole Esperte CAF - Sabina Bellotti

13.00 Chiusura dei lavori

13.00 - 14.00 Pausa pranzo

13.00 - 16.00 Sessione di lavoro per i team CAF degli USR

14.00 - 16.00 Confronto sulle modalità di promozione  e supporto del Network scuole esperte CAF

16.00 Chiusura dei lavori

Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Claudia Migliore
Termine iscrizioni: 
Martedì, 26 Novembre, 2013 - 19:00
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

L’incontro è realizzato nell’ambito delle attività del Progetto Valutazione delle Performance. Esso è l’occasione sia per riflettere sul ruolo del performance management nel rafforzamento della capacità amministrativa, nella prospettiva della Programmazione  dei fondi europei 2014 – 2020; sia per valorizzare i risultati delle amministrazioni che hanno preso parte al Progetto.

Con riferimento al ruolo del performance management, attraverso relazioni di esperti e testimonianze delle amministrazioni, saranno affrontati i temi relativi ai sistemi di pianificazione programmazione e valutazione dei risultati,  nel rafforzamento delle capacità di gestione dei fondi, nonché per l’efficace implementazione delle politiche di coesione e sviluppo.

L’incontro terminerà con la consegna degli attestati ai Comuni delle Regioni Obiettivo Convergenza che hanno concluso con successo il percorso di sviluppo del ciclo di gestione delle performance grazie alle attività di affiancamento poste in essere dal Progetto Valutazione delle Performance.

Durante il convegno sarà disponibile la diretta streaming dell’evento e sarà attivato il dibattito su Twitter con hashtag   #VDP, animato anche dal nostro  profilo twitter di Progetto  PerformancexPA.

Il Progetto Valutazione delle Performance del Dipartimento della funzione pubblica è finanziato dal Fondo Sociale Europeo PON “Governance e Azioni di Sistema”, Programmazione 2007/2013, Asse E – Capacità istituzionale, Obiettivo specifico 5.3, ed è realizzato con la collaborazione di FormezPA.

Nota: Le iscrizioni all'evento sono chiuse per raggiunta capienza massima della sala.

Sottotitolo: 
Il ruolo del performance management nella PA
Data inizio: 
2 Dicembre 2013 - ore 13:30
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

13.30 – 14.30 Registrazione e light lunch

Chair PIA MARCONI, Dipartimento della funzione pubblica

Saluto di apertura

14.30 – 14.45

ANTONIO NADDEO, Capo Dipartimento della Funzione Pubblica

I Parte

14.45 – 17.30

Sistemi di performance management e rafforzamento della capacità di gestione dei fondi europei

15.00 – 16.00

RELAZIONE INTRODUTTIVA
BRUNO DENTE, Politecnico di Milano

TESTIMONIANZE
ANDREA TARDIOLA, Segretario Generale Regione Lazio
LAURA TAGLE, Nucleo Valutazione Regione Puglia

DISCUSSANT
TIZIANA ARISTA, Task Force Regione Sicilia

Performance management ed efficace implementazione delle politiche di coesione e sviluppo

16.00 – 17.00

RELAZIONE INTRODUTTIVA
GIOVANNI VALOTTI, Università Bocconi
DAVIDE GALLI, Università Cattolica del Sacro Cuore

TESTIMONIANZE
VITO LECCESE, Comune di Bari
FRANCESCO ANGELO LAZZARO, Comune di Bisceglie

DISCUSSANT
GIAMPIERO MARCHESI, Dipartimento per le politiche di Sviluppo

Confronto con i partecipanti

17.00 – 17.30

II Parte

17.30 -18.00

Risultati del Progetto “Valutazione delle Performance” e riconoscimento alle amministrazioni

CLAUDIA MIGLIORE, FormezPA – Responsabile del Progetto Valutazione delle Performance

Consegna degli attestati alle amministrazioni alla presenza di
CARLO FLAMMENT, Presidente FormezPA
ANTONIO NADDEO, Capo Dipartimento funzione pubblica

Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Valeria Spagnuolo, Claudia Migliore
Termine iscrizioni: 
Mercoledì, 27 Novembre, 2013 - 19:00
max_iscrizioni: 
150

L’attività proposta consentirà alla Regione Puglia di mettere in atto gli strumenti di partecipazione della Regione alla formazione e al recepimento delle politiche e norme dell’Unione Europea. L’attività formativa consentirà di accrescere le competenze dei dirigenti e funzionari della Regione coinvolti nel processo organizzativo di fase ascendente e discendente.

Il team di progetto fornirà inoltre l’affiancamento sul campo, in un’attività di project work, per l’implementazione di una sessione europea regionale e per la predisposizione della legge europea regionali annuale.

Sottotitolo: 
‘La Puglia e le Politiche europee’
Data inizio: 
10 Luglio 2013 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Regione Puglia
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

10 Luglio 2013 - Team Building
Docenti: Raffaella Fioravanti, Costanza Gaeta

23 Settembre 2013 - Il processo legislativo europeo. Il ruolo delle Regioni tra indicazioni dell’Unione e legislazione nazionale
Docente: Costanza Gaeta

7 Ottobre 2013 - I modelli regionali di fase ascendente e discendente del diritto europeo
Docente: Costanza Gaeta

17 Ottobre 2013 - Il caso studio dell’Emilia Romagna. Ricostruzione del modello di fase ascendente e discendente del diritto europeo
Docenti: Elena Bastianin, Alessandro Di Stefano, Maurizio Ricciardelli

4 Novembre 2013 - Comunicazione e stili di leadership
Docente: Raffaella Fioravanti

21 Novembre 2013 - Impostazione e analisi del Programma di lavoro della Commissione europea per il 2014 e impostazione della Relazione di conformità
Docenti: Domenico Decaro, Raffaella Fioravanti, Costanza Gaeta

2 Dicembre 2013 Programma legislativo dell’Unione Europea e l’applicazione del principio di sussidiarietà

10 Febbraio 2014 - Inquadramento della regolamentazione europea sugli aiuti di stato

3 Marzo 2014Approfondimento sulle novità normative e regolamentari relative ai Servizi di Interesse Economico Generale e follow up delle attività di fase ascendente e discendente messe in atto dal gruppo di lavoro Politiche Europee della Regione Puglia
Docenti: Domenico Decaro, Costanza Gaeta, Vito Vacca

 

Il programma verrà aggiornato con la calendarizzazione dei moduli successivi.

Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Linea 1 - Luciano Somma
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il percorso Riforma del Lavoro – varietà delle tipologie lavorative e rispettive modalità di applicazione è rivolto a Tecnici di Area C impegnati nella gestione di progetti di line e nei servizi interni e si propone di:

analizzare le finalità della Riforma Fornero

approfondire gli ambiti applicativi

studio di casi concreti

 

Il corso privilegia una didattica attiva “co-costruttiva pur garantendo l’aggiornamento delle necessarie conoscenze teoriche.

L’attività formativa è completato da un modulo che approfondisce il CCNL del Formez.

I lavori sono curati dall'avv. Giancarlo Perone, Giuslavorista, Professore Onorario di Diritto del Lavoro presso l’Università di Roma Tor Vergata, Avvocato Cassazionista, specializzato in cause di lavoro.

 

Leggi il programma

Sottotitolo: 
Varietà delle tipologie lavorative e rispettive modalità di applicazione
Data inizio: 
19 Novembre 2013 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
Nazionale
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Rosaria Apreda
Termine iscrizioni: 
Giovedì, 14 Novembre, 2013 - 15:30
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il percorso Riforma del Lavoro – varietà delle tipologie lavorative e rispettive modalità di applicazione è rivolto a Tecnici di Area C impegnati nella gestione di progetti di line e nei servizi interni e si propone di:

analizzare le finalità della Riforma Fornero

approfondire gli ambiti applicativi

studio di casi concreti

 

Il corso privilegia una didattica attiva “co-costruttiva pur garantendo l’aggiornamento delle necessarie conoscenze teoriche.

L’attività formativa è completato da un modulo che approfondisce il CCNL del Formez.

I lavori sono curati dall'avv. Giancarlo Perone, Giuslavorista, Professore Onorario di Diritto del Lavoro presso l’Università di Roma Tor Vergata, Avvocato Cassazionista, specializzato in cause di lavoro.

 

Leggi il programma

Sottotitolo: 
Varietà delle tipologie lavorative e rispettive modalità di applicazione
Data inizio: 
12 Novembre 2013 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
Nazionale
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Rosaria Apreda
Termine iscrizioni: 
Martedì, 12 Novembre, 2013 - 15:15
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Pagine

Abbonamento a Eventi PA RSS