Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Il seminario online racconta i risultati di un'analisi sulle buone pratiche nell'erogazione di servizi innovativi per il lavoro, realizzata da Formez PA.

Lo studio si concentra in particolare sui servizi innovativi orientati al raccordo con le imprese, alla pubblicazione e diffusione delle vacancies, alla diffusione dell’apprendistato.
 In appendice, vengono ricostruite le caratteristiche di innovazione dei processi che favoriscono l’erogazione di servizi innovativi in modo efficace ed efficiente.

La partecipazione al webinar è riservata alle Province dell'Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione che hanno aderito al progetto "Servizi innovativi per l'incontro tra domanda e offerta di lavoro" Obiettivo Competitività.

Registrazione del webinar

Data inizio: 
11 Dicembre 2013 - ore 09:30
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

9.30 - Accoglienza e introduzione, Giuliana Ruiu, Formez PA

9.40 - Percorso, criteri e strumenti di analisi. Mappatura dei servizi innovativi. Pratiche e modelli di sintesi dei servizi innovativi. Indicazioni operative per l’innovazione dei servizi per il lavoro, Emiliano Di Filippo, Formez PA

10.30 - Domande e conclusioni

Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Laura Ciattaglia
Termine iscrizioni: 
Venerdì, 31 Gennaio, 2014 - 23:00
max_iscrizioni: 
0

Questa prima formazione pilota nell'ambito del Progetto BACCUS - Combating Food Crime by Strengthening Law Enforcement Cooperation si pone l'obiettivo di illustrare a tutti i partner europei coinvolti le misure e i controlli effettuati nel campo della sicurezza alimentare da parte dei Paesi dell'Unione europea, mettendo a confronto buone pratiche, metodi e metodologie di lavoro adottati dai singolo Stati.

Attenzione viene altresì rivolta alla gestione della crisi e ai metodi e agli strumenti investigativi attualmente disponibili per combattere i crimini alimentari. A integrazione degli argomenti trattati, vengono illustrati esempi pratici e casi di studio.

Data inizio: 
25 Novembre 2013 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Portogallo
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

25 novembre 2013

9:00     Discorso di benvenuto

  • Dr. Pedro Portugal Gaspar, Ispettore Generale di ASAE-Portuguese Authority for Food and Economical Safety
  • General Div. Cosimo Piccinno, Comandante Nazionale dei NAS-Carabinieri, Coordinatore di Progetto
  • Capitano Sergio Tirrò, NAS-Carabinieri, Project Manager

9:30     Presentazione del Progetto BACCUS

  • Insp. João Pedro Brazão Montes, ASAE-Portuguese Authority for Food and Economical Safety

9:45     Presentazione del Pilot Training

  • Prof. Marcella Trombetta, UCBM-Università Campus Bio-Medico di Roma, Coordinatore Scientifico

10:00   Food safety and controls in the European Countries: the Smart Map

  • Dr. Liliana Liverani, UCBM-Università Campus Bio-Medico di Roma

10:15   The need of a common vocabulary: BACCUS glossary

  • Dr. Liliana Liverani, UCBM-Università Campus Bio-Medico of Rome

10:45   Good practices, work methods and methodologies adopted by the EU Member State to prevent and fight food crime: the BACCUS questionnaire

  • W.O. Luca Marzilli, NAS-Carabinieri

11:00   Intervallo

11:15   Official controls: the European scenario

  • Prof. Marcella Trombetta, UCBM-University Campus Bio-Medico of Rome

13:30   Pausa pranzo

14:30   Practical experiences in official controls: the BACCUS Partners

  • Dr. Raymond M. Ellard, FSAI-Food Safety Authority of Ireland

15:30   Crisis management: contingency plans and their emergences

  • Capitano Sergio Tirrò, NAS-Carabinieri

16:00   Intervallo

16:15   Practical experiences in crisis management: the BACCUS Partners

  • Dr. Anneke G. Toorop, NVWA-Food and Consumers Product Safety Authority The Netherlands

17:30   Discsussione

 

26 novembre 2013

9:00     Investigative methods and tools: how to combat food crimes

  • Capitano Sergio Tirrò, NAS-Carabinieri

9:30     Practical experiences in investigative methods and tools: the BACCUS Partners

  • Insp. João Pedro Brazão Montes, ASAE- Portuguese Authority for Food and Economical Safety

10:15   Food defence: the role of EU Authorities

  • Prof. Marcella Trombetta, UCBM-University Campus Bio-Medico of Rome

10:45   Food case studies: identification of the food sectors which are major victims of fraud, or less controlled, and potentially very vulnerable

  • Prof. Marcella Trombetta, UCBM-Università Campus Bio-Medico of Rome

11:00   Intervallo

11:15   Identification of strategies, best practices and investigative methods and tools adopted in Europe to prevent and fight food crime

  • Prof. Marcella Trombetta, UCBM-Università Campus Bio-Medico of Rome

12:00   Practical training on the e-learning platform

13:00   Pausa pranzo

14:00   Problem-solving

  • Dr. Liliana Liverani, UCBM-Università Campus Bio-Medico of Rome

17:00   Conclusioni

  • Dr. Filipe Rodrigues Meirinho, Diretor Nacional de Operações, ASAE-Portuguese Authority for Food and Economical Safety
  • Capitano Sergio Tirrò, NAS-Carabinieri
Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Capitano Sergio Tirrò
Termine iscrizioni: 
Venerdì, 22 Novembre, 2013 - 15:00
max_iscrizioni: 
0

La visita di studio si pone l'obiettivo di illustrare alla controparte croata il Sistema CAPACI sulla tutela degli appalti pubblici a livello internazionale. 

La delegazione e i beneficiari comprendono: forze di polizia, banche, esperti in tema di appalti pubblici. 

Lo staff di progetto intende presentare e descrivere il sistema per poter creare un'occasione di confronto con il sistema croato. La visita vuole aprire nuove prospettive di futura collaborazione a livello europeo tra le forze di polizia e le autorità competenti in materia, con l'obiettivo di divulgare il sistema italiano a livello internazionale. 

Data inizio: 
14 Novembre 2013 - ore 09:30
Ambito territoriale: 
Croazia
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Claudia Salvi
Termine iscrizioni: 
Martedì, 12 Novembre, 2013 - 14:30
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Project Cycle Management (PCM) “Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche” ha la finalità di facilitare ai destinatari l’accesso ai finanziamenti europei migliorando l’efficacia dei loro progetti e dei processi decisionali attraverso la partecipazione degli attori locali, la loro interazione e la valorizzazione dei loro contributi.

L’approccio del PCM - strumento promosso dalla Commissione Europea per la definizione di progetti di qualità - si ispira all’idea che sia opportuno progettare sin dall’inizio sulla base delle reali esigenze dei destinatari e che tale risultato si ottenga con il coinvolgimento degli attori locali. Il PCM utilizza la metodologia Goal Oriented Project Planning (GOPP) divenuta lo standard nell’ambito della progettazione comunitaria.

La metodologia didattica sarà di tipo partecipativo, con un’attività di progettazione basata su casi reali e con un’alternanza di sessioni plenarie e  lavori di gruppo.

 

Sottotitolo: 
“Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche”
Data inizio: 
22 Maggio 2014 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

1° giorno

ore 9.00 

Accoglienza e registrazione dei partecipanti

ore 9.30 - 13.30

Plenaria   

Introduzione al Project Cycle Management: principi, strumenti e terminologia

Le sei fasi del ciclo di vita di un progetto

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di analisi

ore 14.30 - 17.30

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di analisi

Plenaria

Riflessione condivisa del lavoro realizzato

2° giorno

ore 9.00 - 13.30

Plenaria

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di progettazione con il Quadro Logico

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di progettazione con il Quadro Logico

Plenaria

Presentazione del lavoro dei gruppi

Valutazione partecipata del Laboratorio

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Elena Tropeano
Termine iscrizioni: 
Domenica, 18 Maggio, 2014 - 23:45
max_iscrizioni: 
70
Sede (solo eventi in presenza): 

Project Cycle Management (PCM) “Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche” ha la finalità di facilitare ai destinatari l’accesso ai finanziamenti europei migliorando l’efficacia dei loro progetti e dei processi decisionali attraverso la partecipazione degli attori locali, la loro interazione e la valorizzazione dei loro contributi.

L’approccio del PCM - strumento promosso dalla Commissione Europea per la definizione di progetti di qualità - si ispira all’idea che sia opportuno progettare sin dall’inizio sulla base delle reali esigenze dei destinatari e che tale risultato si ottenga con il coinvolgimento degli attori locali. Il PCM utilizza la metodologia Goal Oriented Project Planning (GOPP) divenuta lo standard nell’ambito della progettazione comunitaria.

La metodologia didattica sarà di tipo partecipativo, con un’attività di progettazione basata su casi reali e con un’alternanza di sessioni plenarie e  lavori di gruppo

Sottotitolo: 
“Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche”
Data inizio: 
6 Maggio 2014 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

1° giorno

ore 9.00 

Accoglienza e registrazione dei partecipanti

ore 9.30 - 13.30

Plenaria   

Introduzione al Project Cycle Management: principi, strumenti e terminologia

Le sei fasi del ciclo di vita di un progetto

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di analisi

ore 14.30 - 17.30

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di analisi

Plenaria

Riflessione condivisa del lavoro realizzato

2° giorno

ore 9.00 - 13.30

Plenaria

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di progettazione con il Quadro Logico

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di progettazione con il Quadro Logico

Plenaria

Presentazione del lavoro dei gruppi

Valutazione partecipata del Laboratorio

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Elena Tropeano
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 28 Aprile, 2014 - 23:45
max_iscrizioni: 
100
Sede (solo eventi in presenza): 

Project Cycle Management (PCM) “Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche” ha la finalità di facilitare ai destinatari l’accesso ai finanziamenti europei migliorando l’efficacia dei loro progetti e dei processi decisionali attraverso la partecipazione degli attori locali, la loro interazione e la valorizzazione dei loro contributi.

L’approccio del PCM - strumento promosso dalla Commissione Europea per la definizione di progetti di qualità - si ispira all’idea che sia opportuno progettare sin dall’inizio sulla base delle reali esigenze dei destinatari e che tale risultato si ottenga con il coinvolgimento degli attori locali. Il PCM utilizza la metodologia Goal Oriented Project Planning (GOPP) divenuta lo standard nell’ambito della progettazione comunitaria.

La metodologia didattica sarà di tipo partecipativo, con un’attività di progettazione basata su casi reali e con un’alternanza di sessioni plenarie e  lavori di gruppo. 

Sottotitolo: 
“Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche”
Data inizio: 
8 Aprile 2014 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

1° giorno

ore 9.00 

Accoglienza e registrazione dei partecipanti

ore 9.30 - 13.30

Plenaria   

Introduzione al Project Cycle Management: principi, strumenti e terminologia

Le sei fasi del ciclo di vita di un progetto

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di analisi

ore 14.30 - 17.30

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di analisi

Plenaria

Riflessione condivisa del lavoro realizzato

2° giorno

ore 9.00 - 13.30

Plenaria

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di progettazione con il Quadro Logico

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di progettazione con il Quadro Logico

Plenaria

Presentazione del lavoro dei gruppi

Valutazione partecipata del Laboratorio

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Elena Tropeano
Termine iscrizioni: 
Giovedì, 3 Aprile, 2014 - 23:45
max_iscrizioni: 
65
Sede (solo eventi in presenza): 

Project Cycle Management (PCM) “Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche” ha la finalità di facilitare ai destinatari l’accesso ai finanziamenti europei migliorando l’efficacia dei loro progetti e dei processi decisionali attraverso la partecipazione degli attori locali, la loro interazione e la valorizzazione dei loro contributi.

L’approccio del PCM - strumento promosso dalla Commissione Europea per la definizione di progetti di qualità - si ispira all’idea che sia opportuno progettare sin dall’inizio sulla base delle reali esigenze dei destinatari e che tale risultato si ottenga con il coinvolgimento degli attori locali. Il PCM utilizza la metodologia Goal Oriented Project Planning (GOPP) divenuta lo standard nell’ambito della progettazione comunitaria.

La metodologia didattica sarà di tipo partecipativo, con un’attività di progettazione basata su casi reali e con un’alternanza di sessioni plenarie e  lavori di gruppo. 

Sottotitolo: 
“Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche”
Data inizio: 
20 Marzo 2014 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

1° giorno

ore 9.00 

Accoglienza e registrazione dei partecipanti

ore 9.30 - 13.30

Plenaria   

Introduzione al Project Cycle Management: principi, strumenti e terminologia

Le sei fasi del ciclo di vita di un progetto

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di analisi

ore 14.30 - 17.30

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di analisi

Plenaria

Riflessione condivisa del lavoro realizzato

2° giorno

ore 9.00 - 13.30

Plenaria

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di progettazione con il Quadro Logico

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di progettazione con il Quadro Logico

Plenaria

Presentazione del lavoro dei gruppi

Valutazione partecipata del Laboratorio

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Elena Tropeano
Termine iscrizioni: 
Domenica, 16 Marzo, 2014 - 23:45
max_iscrizioni: 
65

Project Cycle Management (PCM) “Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche” ha la finalità di facilitare ai destinatari l’accesso ai finanziamenti europei migliorando l’efficacia dei loro progetti e dei processi decisionali attraverso la partecipazione degli attori locali, la loro interazione e la valorizzazione dei loro contributi.

L’approccio del PCM - strumento promosso dalla Commissione Europea per la definizione di progetti di qualità - si ispira all’idea che sia opportuno progettare sin dall’inizio sulla base delle reali esigenze dei destinatari e che tale risultato si ottenga con il coinvolgimento degli attori locali. Il PCM utilizza la metodologia Goal Oriented Project Planning (GOPP) divenuta lo standard nell’ambito della progettazione comunitaria.

La metodologia didattica sarà di tipo partecipativo, con un’attività di progettazione basata su casi reali e con un’alternanza di sessioni plenarie e  lavori di gruppo. 

Sottotitolo: 
“Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche”
Data inizio: 
4 Marzo 2014 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

1° giorno

ore 9.00 

Accoglienza e registrazione dei partecipanti

ore 9.30 - 13.30

Plenaria   

Introduzione al Project Cycle Management: principi, strumenti e terminologia

Le sei fasi del ciclo di vita di un progetto

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di analisi

ore 14.30 - 17.30

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di analisi

Plenaria

Riflessione condivisa del lavoro realizzato

2° giorno

ore 9.00 - 13.30

Plenaria

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di progettazione con il Quadro Logico

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di progettazione con il Quadro Logico

Plenaria

Presentazione del lavoro dei gruppi

Valutazione partecipata del Laboratorio

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Elena Tropeano
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 24 Febbraio, 2014 - 23:45
max_iscrizioni: 
75
Sede (solo eventi in presenza): 

Project Cycle Management (PCM) “Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche” ha la finalità di facilitare ai destinatari l’accesso ai finanziamenti europei migliorando l’efficacia dei loro progetti e dei processi decisionali attraverso la partecipazione degli attori locali, la loro interazione e la valorizzazione dei loro contributi.

L’approccio del PCM - strumento promosso dalla Commissione Europea per la definizione di progetti di qualità - si ispira all’idea che sia opportuno progettare sin dall’inizio sulla base delle reali esigenze dei destinatari e che tale risultato si ottenga con il coinvolgimento degli attori locali. Il PCM utilizza la metodologia Goal Oriented Project Planning (GOPP) divenuta lo standard nell’ambito della progettazione comunitaria.

La metodologia didattica sarà di tipo partecipativo, con un’attività di progettazione basata su casi reali e con un’alternanza di sessioni plenarie e  lavori di gruppo. 

Sottotitolo: 
“Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche”
Data inizio: 
20 Febbraio 2014 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

1° giorno

ore 9.00 

Accoglienza e registrazione dei partecipanti

ore 9.30 - 13.30

Plenaria   

Introduzione al Project Cycle Management: principi, strumenti e terminologia

Le sei fasi del ciclo di vita di un progetto

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di analisi

ore 14.30 - 17.30

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di analisi

Plenaria

Riflessione condivisa del lavoro realizzato

2° giorno

ore 9.00 - 13.30

Plenaria

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di progettazione con il Quadro Logico

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di progettazione con il Quadro Logico

Plenaria

Presentazione del lavoro dei gruppi

Valutazione partecipata del Laboratorio

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Elena Tropeano
Termine iscrizioni: 
Martedì, 11 Febbraio, 2014 - 23:45
max_iscrizioni: 
75
Sede (solo eventi in presenza): 

Project Cycle Management (PCM) “Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche” ha la finalità di facilitare ai destinatari l’accesso ai finanziamenti europei migliorando l’efficacia dei loro progetti e dei processi decisionali attraverso la partecipazione degli attori locali, la loro interazione e la valorizzazione dei loro contributi.

L’approccio del PCM - strumento promosso dalla Commissione Europea per la definizione di progetti di qualità - si ispira all’idea che sia opportuno progettare sin dall’inizio sulla base delle reali esigenze dei destinatari e che tale risultato si ottenga con il coinvolgimento degli attori locali. Il PCM utilizza la metodologia Goal Oriented Project Planning (GOPP) divenuta lo standard nell’ambito della progettazione comunitaria.

La metodologia didattica sarà di tipo partecipativo, con un’attività di progettazione basata su casi reali e con un’alternanza di sessioni plenarie e  lavori di gruppo. 

Sottotitolo: 
“Una metodologia europea per migliorare le capacità di progettazione delle amministrazioni pubbliche”
Data inizio: 
4 Febbraio 2014 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

1° giorno

ore 9.00 

Accoglienza e registrazione dei partecipanti

ore 9.30 - 13.30

Plenaria   

Introduzione al Project Cycle Management: principi, strumenti e terminologia

Le sei fasi del ciclo di vita di un progetto

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di analisi

ore 14.30 - 17.30

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di analisi

Plenaria

Riflessione condivisa del lavoro realizzato

2° giorno

ore 9.00 - 13.30

Plenaria

La metodologia Goal Oriented Project Planning  (GOPP): la fase di progettazione con il Quadro Logico

Gruppi di lavoro

Applicazione della metodologia GOPP nella fase di progettazione con il Quadro Logico

Plenaria

Presentazione del lavoro dei gruppi

Valutazione partecipata del Laboratorio

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Elena Tropeano
Termine iscrizioni: 
Giovedì, 30 Gennaio, 2014 - 23:45
max_iscrizioni: 
60
Sede (solo eventi in presenza): 

Pagine

Abbonamento a Eventi PA RSS