Eventi PA

Il sistema di partecipazione alle attività per la Pubblica Amministrazione

Il percorso formativo è rivolto ai Responsabili di ufficio, che costituiscono l’ossatura principale del Back Office esterno del centro di ascolto e risposta multicanale dell’URP Abruzzo

L’attività formativa mira a approfondire il tema della semplificazione del linguaggio amministrativo nelle risposte al cittadino, focalizzando l’attenzione sulle regole di scrittura e di trattamento dei testi per migliorare la qualità della comunicazione con i cittadini. 

Il percorso formativo, che ha una durata complessiva di 16 ore distribuite nell'arco di circa 2 settimane, è di tipo integrato (blended learning): alterna momenti in presenza 6 ore) e moduli di apprendimento autonomo, esercitazioni a distanza e aula virtuale (10 ore complessive). 

L'attività è realizzata nell’ambito del PAR FSC 2007/2013 della Regione Abruzzo - Linea di azione VI.4.a “Azione di sistema per rafforzare la capacità amministrativa e modernizzare la Regione” del progetto Start Up dell’URP della Regione Abruzzo.

Data inizio: 
17 Giugno 2015 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

Comunicare con il cittadino (Tutoriali online 1 ora)
La comunicazione pubblica
L’attenzione al cittadino: ascolto e partecipazione
Accesso e Trasparenza
La Customer Satisfaction

L’organizzazione del Back office e gli strumenti a supporto della relazione con il pubblico (Tutoriali online 1 ora)
L’organizzazione del Back office
La rete dei referenti
La base della conoscenza (KMS)
La gestione dei contatti (CRM)

Semplificare il linguaggio della PA (Tutoriali online 30 minuti)
Semplificare il linguaggio amministrativo
Scrivere per il web

Trasparenza, Accesso e Semplificazione del Linguaggio amministrativo (Aula in presenza 6 ore) – 22 giugno 2015 – Pescara
Comunicazione e trasparenza amministrativa: inquadramento normativo
Comunicazione e organizzazione: modelli e strumenti Semplificare il linguaggio per comunicare i servizi al cittadino
Scrivere per il web Semplificare il linguaggio amministrativo

Scrivere chiaro e efficace (Esercitazione online 6 ore)

Semplificare il linguaggio amministrativo. Scrivere chiaro e efficace (Aula virtuale 1,5 ore)

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Massimo Busino
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 22 Giugno, 2015 - 18:00
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Per celebrare i 50 anni di attività il FORMEZ, sulla base di un'ampia analisi di scenario definita con la collaborazione di prestigiosi enti di ricerca e facendo tesoro dell’esperienza quotidiana a fianco di migliaia di amministrazioni, si propone di delineare per il Mezzogiorno e per il Paese un percorso di sviluppo che poggi su una pubblica amministrazione affidabile, efficiente e attenta ai bisogni del territorio.

Formez vuole, in questo, confermare la sua vocazione di luogo di progettazione coniugata alla capacità di tradurre idee, progetti, riforme in azioni concrete.

Sottotitolo: 
Cinquantennale del Formez
Data inizio: 
13 Marzo 2013 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 
Il convegno di studio si articola in tre sessioni:

ore 9.00 - accredito

ore 9.30 - 11.00
Formez: 50 anni di impegno per lo sviluppo del Paese e l'innovazione dell'Amministrazione Pubblica.

Filmato: il Formez tra Memoria e Futuro - Testimonianze dei Ministri della Funzione Pubblica

Saluti
Filippo Patroni Griffi, Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione

Testimonianze
Sergio Zoppi, già Presidente del Formez
Stefano Patriarca, già Presidente del Formez
Gianni Letta, già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri
Antonio Catricalà, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Relazione introduttiva
Carlo Flamment, Presidente Formez PA
Lo sviluppo del Paese: una sfida che la PA può aiutare a vincere

Ore 11.0013.00 Tavola Rotonda
Le chiavi per lo sviluppo del Mezzogiorno e del Paese: dai programmi alle azioni

Lo scenario e le prospettive
Adriano Giannola, Presidente Svimez
Nicola Piepoli, Presidente Istituto Piepoli

La Strategia EU 2020 come volano per lo sviluppo
Philippe Hatt, Capo Unità della DG Occupazione, Affari sociali e inclusione della Commissione Europea

La capacità istituzionale per le politiche di sviluppo
Pia Marconi, Direttore Modernizzazione delle PA, Dipartimento della Funzione Pubblica

Verso la programmazione 2014-2020
Sabina De Luca, Capo Dipartimento Politiche per lo sviluppo e la coesione economica

Il turismo e il made in Italy: come recuperare competitività
Caterina Cittadino, Dirigente Generale Presidenza del Consiglio dei Ministri

La green economy e lo sviluppo sostenibile
Antonio Agostini, Segretario Generale Ministero Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare

Cultura e beni culturali: risorse per lo sviluppo
Roberto Grossi, Presidente Federculture

Lo sviluppo deve far leva sulle città
Angelo Rughetti, Segretario generale ANCI

Nel corso della Tavola Rotonda è previsto l’intervento di Fabrizio Barca, Ministro per la Coesione Territoriale, di Stefano Caldoro, Presidente della Regione Campania, di Rosario Crocetta (*) Presidente della Regione Siciliana e di Antonia Pasqua Recchia, Segretario Generale MIBAC

Ore 13.1514.30 Buffet e visita guidata al Museo di Palazzo Venezia

Ore 14.3017.00 Tavola rotonda
La PA semplice e competente motore per il Paese

Saluti
Agostino Ragosa (*) Direttore Agenzia per l'Italia Digitale

Introduce
Marco Villani, Direttore Generale Formez PA

Coordina
Antonio Naddeo, Capo Dipartimento della Funzione Pubblica

Relazione di apertura dei temi della sessione pomeridiana
Conoscere il presente per progettare il futuro: benessere, sviluppo, nuovi indicatori per nuove politiche
Enrico Giovannini, Presidente ISTAT

Le politiche europee per lo sviluppo del capitale umano e il sostegno alla capacity building
Nicolas Gibert Morin Capo Unità della DG Occupazione, Affari sociali e inclusione della Commissione Europea

L’impegno della PA per creare un contesto favorevole alla ricerca e all’innovazione
Luigi Nicolais, Presidente CNR

Innovazione gestionale e organizzativa per politiche pubbliche più efficaci
Luigi Fiorentino, Capo di Gabinetto del MInistro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Quale dirigenza per il rinnovamento dell’amministrazione
Stefano Battini, Comitato Scientifico IRPA

Semplificazione: competitività e diritti
Silvia Paparo, Direttore Ufficio per la Semplificazione Amministrativa, Dipartimento della Funzione Pubblica

Merito e competenze: un impegno per la capacity building a servizio dello sviluppo del Mezzogiorno
Carlo Notarmuzi, Direttore Ufficio per la Formazione dei Dipendenti delle PA, Dipartimento della Funzione Pubblica

Una dirigenza competente per l’attuazione delle politiche e lo sviluppo dei territori
Mauro Bonaretti, Presidente ANDIGEL e Direttore Generale Comune di Reggio Emilia

La PA a misura del cittadino
Carlo Mochi Sismondi, Presidente FORUM PA

Pubblica amministrazione e imprese: una Partnership necessaria per la ripresa del Paese
Confindustria

L’impegno delle Regioni
Una nuova capacità progettuale per lo sviluppo delle economie territoriali
Intervento di Vito De Filippo Presidente della Regione Basilicata, Giuseppe Scopelliti (*) Presidente della Regione Calabria e di Nichi Vendola (*) Presidente della Regione Puglia

Ore 17.00 Conclusioni
Filippo Patroni Griffi, Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione

(*) in attesa di conferma
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 11 Marzo, 2013 - 13:00
max_iscrizioni: 
500
Sede (solo eventi in presenza): 

Nei giorni 16 e 17 ottobre si tiene un seminario sui principi generali del Codice degli Appalti (D.lgs n.50/2016)

Nella prima giornata si illustra l’oggetto e l’ambito di applicazione del codice degli appalti  in riferimento alle differenti tipologie di appalti di lavori, servizi, forniture e concessioni di lavori e servizi.

Vengono trattati inoltre la progettazione, i principi dell’affidamento, le procedure di scelta del contraente e i nuovi importi stabiliti dall’Unione Europea, in vigore dal 1° gennaio 2018, delle soglie per l’applicazione delle norme in materia di procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici e delle concessioni.

La giornata del 17 verte sull’analisi delle procedure di affidamento dei servizi e forniture sotto soglia.

Le due giornate iniziano alle ore 09.00 e terminano alle ore 15.00.

Data inizio: 
16 Ottobre 2018 - ore 09:00
Ambito territoriale: 
Sardegna
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

Programma della prima giornata (h.9.00/15.00)

16 ottobre 2018

Oggetto e ambito di applicazione del Codice degli Appalti

  • concessioni di lavori e concessioni di servizi (cenni)

Contratti esclusi (cenni)

  • contratti di sponsorizzazione

Programmazione delle acquisizioni

Progettazione (cenni)

Affidamento

Stazioni appaltanti (cenni)

  • qualificazione
  • centrale regionale di committenza della Regione Sardegna

Soglie di rilevanza comunitaria degli appalti e delle concessioni pubblici

Discussione (approfondimenti e quesiti)

Programma della seconda giornata

17 ottobre 2018 (h.9.00/15.00)

Procedure di affidamento (cenni)

Operatori economici

Servizi e forniture sottosoglia

Discussione (approfondimenti e quesiti)

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Stefania Mulas
Termine iscrizioni: 
Lunedì, 15 Ottobre, 2018 - 17:00
max_iscrizioni: 
0

“Le autorità̀ pubbliche dovrebbero utilizzare gli appalti pubblici strategicamente nel miglior modo possibile per stimolare l’innovazione… l’acquisto di prodotti, lavori e servizi innovativi svolge un ruolo fondamentale per migliorare l’efficienza e la qualità dei servizi pubblici e nello stesso tempo affrontare le principali sfide a valenza sociale” (Considerando 47 Direttiva appalti UE 2014).

L’Agenda Digitale Italiana persegue l’obiettivo prioritario di “modernizzare i rapporti tra pubblica amministrazione, cittadini e imprese, attraverso azioni coordinate dirette a favorire lo sviluppo di domanda e offerta di servizi digitali innovativi e a promuovere la crescita di capacità industriali adeguate a sostenere lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi” (D.L. 5/2012 art. 47 “Agenda Digitale Italiana” – come novellato nel 2016).

Il webinar vuole illustrare le caratteristiche degli appalti di innovazione, fornire raccomandazioni e indicazioni operative su come utilizzare al meglio lo strumento dell’appalto per la modernizzazione della PA e, nel contempo, stimolare il mercato ad investire in ricerca e innovazione. A tale scopo, sono illustrati esempi concreti, vengono richiamate le indicazioni del Piano Triennale e evidenziate le opportunità di finanziamento per le PA attraverso i fondi strutturali 2014-20 (PON e POR).

Il seminario online si inserisce all'interno del ciclo di webinar dedicati all'Innovazione digitale organizzato da Formez PA nell'ambito della convenzione con AgID ItaliaLogin - servizi digitali.

Data inizio: 
16 Ottobre 2018 - ore 12:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

12:00 Accoglienza e Introduzione (Formez PA)

12:05 L’appalto come strumento di modernizzazione della PA e leva di innovazione del tessuto produttivo, Mauro Draoli (Servizio strategie di procurement e innovazione del mercato AgID)

12:15 L’appalto pre-commerciale, Guglielmo De Gennaro (Servizio strategie di procurement e innovazione del mercato AgID)

12:40 L’appalto di innovazione nel Codice degli appalti, Paola Conio (avv. Studio Legale Leone e associati)

13:05 Le esperienze italiane, finanziamenti nella programmazione 2014-20, il nuovo portale degli appalti di innovazione, Mauro Draoli (AgID)

13:20 Domande finali

13:30 Chiusura

Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Termine iscrizioni: 
Martedì, 16 Ottobre, 2018 - 11:00
max_iscrizioni: 
1 300

Il corso, rivolto al personale interno di Formez PA, fa parte del Piano Formativo 2018 ed ha come tratto caratterizzante la responsabilizzazione del partecipante e lo sviluppo della conoscenza attraverso la fruizione, mediata dalla didattica, di materiali e strumenti di lavoro che sono a disposizione del personale in ogni momento, ma che talvolta sfuggono alla lettura attenta e consapevole di ciascuno.

Obiettivo dell’azione formativa è realizzare una maggiore consapevolezza dell’agire etico, la capacità di cogliere gli ambiti di rischio nel quotidiano, l’incremento di una cultura che va oltre i classici strumenti normativi nazionali e approfondisce gli strumenti di cui l’Istituto si è dotato nel tempo.

La costruzione dunque di “valore individuale” e quindi organizzativo. In tal senso viene privilegiata una didattica che prevede materiali e metodologie multimediali per stimolare le discussioni, sviluppare la tematica in plenaria e per aprire e chiudere le giornate.

Risultati attesi

Al termine del percorso didattico ci si attende:

•Una conoscenza della disciplina in tema di prevenzione e contrasto della corruzione a livello generale e rispetto allo specifico ambito di intervento di Formez PA;

•La conoscenza e comprensione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione di Formez PA 2018-2020 in termini di grado di esposizione al rischio corruttivo e implementazione del sistema di misure di prevenzione adottate;

•Lo sviluppo di sensibilità etica a livello organizzativo attraverso l’elaborazione dei punti di forza e di debolezza delle procedure, prassi organizzative, comportamenti e decisioni.

Sottotitolo: 
Follow up e analisi dei processi RM2
Data inizio: 
23 Ottobre 2018 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

9:00-13:00

- Presentazione delle attività della giornata e degli obiettivi specifici.

- Brainstorming: corruzione, rischio, misura.

- I due ambiti complementari di prevenzione della corruzione in Formez PA: dal D. Lgs.231/01 alla Legge 190/2012. PTPCT e MOG

- Gli strumenti di analisi e ponderazione del rischio: framework e standard. (ISO 31 000:2018 e Global Compact). Il catalogo dei processi ed il registro dei rischi nel Piano triennale di prevenzione della Corruzione.

- Il primo triennio in FormezPA: a che punto siamo con le misure e con la trasparenza.

- Primo laboratorio esercitativo

14:00-16:30

- L’esercizio concreto di ponderazione dei rischi: come stimare la probabilità e l’impatto; gli aspetti quantitativi e qualitativi.

- Il rating di rischio, le priorità di trattamento, le misure.

- Il costo/opportunità degli strumenti di risk management in ambito anticorruzione e lo sviluppo dell’organizzazione.

- Secondo laboratorio esercitativo

- Restituzione e discussione guidata.

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Rosaria Apreda
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Il corso, rivolto al personale interno di Formez PA, fa parte del Piano Formativo 2018 ed ha come tratto caratterizzante la responsabilizzazione del partecipante e lo sviluppo della conoscenza attraverso la fruizione, mediata dalla didattica, di materiali e strumenti di lavoro che sono a disposizione del personale in ogni momento, ma che talvolta sfuggono alla lettura attenta e consapevole di ciascuno.

Obiettivo dell’azione formativa è realizzare una maggiore consapevolezza dell’agire etico, la capacità di cogliere gli ambiti di rischio nel quotidiano, l’incremento di una cultura che va oltre i classici strumenti normativi nazionali e approfondisce gli strumenti di cui l’Istituto si è dotato nel tempo.

La costruzione dunque di “valore individuale” e quindi organizzativo. In tal senso viene privilegiata una didattica che prevede materiali e metodologie multimediali per stimolare le discussioni, sviluppare la tematica in plenaria e per aprire e chiudere le giornate.

Risultati attesi

Al termine del percorso didattico ci si attende:

•Una conoscenza della disciplina in tema di prevenzione e contrasto della corruzione a livello generale e rispetto allo specifico ambito di intervento di Formez PA;

•La conoscenza e comprensione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione di Formez PA 2018-2020 in termini di grado di esposizione al rischio corruttivo e implementazione del sistema di misure di prevenzione adottate;

•Lo sviluppo di sensibilità etica a livello organizzativo attraverso l’elaborazione dei punti di forza e di debolezza delle procedure, prassi organizzative, comportamenti e decisioni.

Sottotitolo: 
Follow up e analisi dei processi RM1
Data inizio: 
22 Ottobre 2018 - ore 09:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

9:00-13:00

- Presentazione delle attività della giornata e degli obiettivi specifici.

- Brainstorming: corruzione, rischio, misura.

- I due ambiti complementari di prevenzione della corruzione in Formez PA: dal D. Lgs.231/01 alla Legge 190/2012. PTPCT e MOG

- Gli strumenti di analisi e ponderazione del rischio: framework e standard. (ISO 31 000:2018 e Global Compact). Il catalogo dei processi ed il registro dei rischi nel Piano triennale di prevenzione della Corruzione.

- Il primo triennio in FormezPA: a che punto siamo con le misure e con la trasparenza.

- Primo laboratorio esercitativo

14:00-16:30

- L’esercizio concreto di ponderazione dei rischi: come stimare la probabilità e l’impatto; gli aspetti quantitativi e qualitativi.

- Il rating di rischio, le priorità di trattamento, le misure.

- Il costo/opportunità degli strumenti di risk management in ambito anticorruzione e lo sviluppo dell’organizzazione.

- Secondo laboratorio esercitativo

- Restituzione e discussione guidata.

Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Rosaria Apreda
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Mercoledì 10 ottobre, alle ore 11,30 presso il Centro visita Fauna Appenninico "Oscar Caporaso" nel Comune di Castel San Vincenzo, si terrà il primo incontro del Formez PA per una verifica della situazione associativa del Mainarde ai fini dell’ammissibilità alla Strategia nazionale aree interne (SNAI). L’area interna molisana è composta da 13 comuni e ha una popolazione pari a 13.367 abitanti, la più bassa delle quattro aree regionali che partecipano alla SNAI.  Prenderanno parte all’iniziativa i referenti della Regione e i sindaci dei comuni coinvolti che presenteranno al team Formez PA, per una prima valutazione, proposte sul processo associativo.

 

Data inizio: 
10 Ottobre 2018 - ore 11:30
Ambito territoriale: 
area interna Mainarde
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Clelia Fusco
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Nell'ambito del progetto La Sicilia è il tuo futuro - Competenze, organizzazione, reti per un nuovo sistema dei CPI in Regione Siciliana che si propone di qualificare il sistema dei CPI della Regione Siciliana, promuovendone lo sviluppo delle risorse umane, dei modelli organizzativi e dei processi erogativi delle prestazioni con la giornata “I servizi erogati dai CPI. Processi in atto e strumenti in uso: come migliorarli nell'ottica di una maggiore efficacia ed efficienza” si avvia la fase di formazione specialistica che si pone l’obiettivo di migliorare il livello di competenze specialistiche nel sistema dei 600 operatori dei CPI destinatari degli interventi formativi di contribuire al rafforzamento e a all'innovazione del sistema regionale dei servizi pubblici per il lavoro.

Questa prima giornata, ripetuta in ciascun ambito provinciale presso i CPI di riferimento, come da calendario, sarà un laboratorio/consulenza di processo in cui saranno coinvolti 9 gruppi ristretti di partecipanti, uno per Provincia.

Questa attività si propone di:

a) fornire strumenti metodologici per acquisire consapevolezza delle caratteristiche qualitative dei processi di erogazione dei servizi e delle regole/assetti organizzativi

b) acquisire il know-how per un eventuale reengineering dei medesimi, al fine di intervenire sulle modalità attuative dei servizi erogati e migliorarne l’efficienza e l’efficacia

c) mappare il sistema dei servizi effettivamente erogato assumendo come base di riferimento i servizi descritti nel Repertorio degli standard dei servizi regionali per il lavoro della Regione Siciliana

d) verificarne la maggiore o minore aderenza ed avviare l’adeguamento ai LEP descritti nel DM 4/2018

Sottotitolo: 
Formazione specialistica - Prima giornata
Data inizio: 
8 Ottobre 2018 - ore 08:00
Ambito territoriale: 
Regione Siciliana
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 
Politica registrazione: 
Solo ad invito
Logo evento: 
Allegati: 
Responsabile progetto: 
Paola Marzilli
Termine iscrizioni: 
Martedì, 16 Ottobre, 2018 - 17:30
max_iscrizioni: 
0

Esponendo il proprio patrimonio informativo in formato aperto la pubblica amministrazione ha occasione di contribuire allo sviluppo dell’economia della conoscenza e insieme rafforzare le occasioni di accountability nei confronti di dei cittadini. Al pari della altre tematiche sull'innovazione digitale, anche il tema dei dati aperti è uno degli asset trattati nel Piano Triennale 2017-2019 per l'informatica nella PA, che dedica all'argomento dei dati pubblici una sezione specifica.

Lo scopo webinar è quello introdurre i partecipanti al paradigma dell’open data e raccontare il ruolo e le iniziative di AgID nella governance dei dati pubblici.

Il seminario online si inserisce all'interno del ciclo di webinar dedicati all'Innovazione digitale organizzato da Formez PA nell'ambito della convenzione con AgID ItaliaLogin - servizi digitali.

 

Data inizio: 
9 Ottobre 2018 - ore 12:00
Tipo attività: 
Programma dell'evento: 

12:00 Accoglienza, Michela Di Bitonto (Formez PA)

12:05 Open data come infrastruttura della conoscenza, Gianfranco Andriola (Formez PA) Materiali

12:25 Il ruolo di AgID nelle politiche nazionali di valorizzazione del patrimonio informativo pubblico, Gabriele Ciasullo (AgID) Materiali

12:45 Le iniziative per il coordinamento delle policy su dati territoriali e open data, Antonio Rotundo (AgID) Materiali

13:05 Il nuovo portale Open data della Regione Veneto, Gianluigi Cogo (Regione Veneto) Materiali

13:25 Domande finali

13:30 Chiusura

Politica registrazione: 
Senza approvazione
Logo evento: 
Progetto di riferimento: 
Responsabile progetto: 
Luigi Palano
Termine iscrizioni: 
Martedì, 9 Ottobre, 2018 - 11:30
max_iscrizioni: 
0

Primo incontro per la verifica del requisito associativo nell’ambito della Strategia nazionale aree interne (SNAI) per l’Alto Bradano. Un team del FormezPA incontrerà sindaci e amministratori dell’area interna lucana presso la sede comunale di Banzi, il 3 ottobre prossimo, per fare il punto sulle gestioni associate. Sono 8 i comuni che compongono l’area, tutti in provincia di Potenza, che hanno dato vita nel 2011 ad un’Unione di Comuni. 

 

Data inizio: 
3 Ottobre 2018 - ore 15:00
Ambito territoriale: 
area interna Alto Bradano
Tipo attività: 
Politica registrazione: 
Previa approvazione
Logo evento: 
Responsabile progetto: 
Clelia Fusco
max_iscrizioni: 
0
Sede (solo eventi in presenza): 

Pagine

Abbonamento a Eventi PA RSS